Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

ECCELLENZA. Un terzo di campionato alle spalle, ecco la situazione

Tra sorprese e delusioni, ecco l'avvio delle sedici squadre

ECCELLENZA. Con un terzo di stagione ormai alle spalle, proviamo a fare un bilancio di quanto mostrato fino ad ora dal massimo campionato regionale. 

L’Atletico Ascoli viaggia spedita, confermando quelle che erano le previsioni della vigilia. Dopo lo scotto dell’eliminazione ai playoff nazionali, la squadra di mister Giandomenico è tornata più agguerrita che mai e si candida ad un ruolo da assoluta protagonista.
All’inseguimento si ritrova la Jesina. I leoncelli dopo l’amarezza della sconfitta in finale playoff ci hanno messo un po’ a ripartire, ma ora mister Strappini ed i suoi ragazzi sembrano aver trovato la strada giusta e proveranno a dire la loro fino alla fine. 

Il Valdichienti Ponte dopo il mercato importante fatto in estate, è ripartita dalla conferma di mister Bolzan. Un paio di passi falsi ne hanno rallentato il cammino, ma i calzaturieri sembrano avere le potenzialità per arrivare lontano. 

Dopo l’exploit della passata stagione, l’Azzurra Colli si è confermata solida realtà. La società ha saputo strutturarsi e con l’arrivo di Nico Stallone in panchina, seguito da alcuni fedelissimi, si è creato un gruppo formato famiglia, che potrebbe regalare soddisfazioni.

L’Urbino di mister Ceccarelli è forse la più grande sorpresa di questo inizio campionato. Dopo una salvezza strappata ai playout, i ducali sono ripartiti con maggiore consapevolezza e per ora viaggiano nelle zone alte della classifica.
Buon cammino anche per la neo promossa Osimana. I giallorossi hanno confermato il blocco vincente della passata stagione. La squadra di mister Mobili ha avuto un super inizio, restando anche in testa alcune giornate, nelle ultime gare ha rallentato, ma rimane un osso duro per tutti.

Per il Fossombrone l’Eccellenza non ha più segreti, i metaurensi sono i decani della categoria e dopo aver trionfato in Coppa Italia per due stagioni di fila, quest’anno hanno abdicato. I ragazzi di Fucili ora possono concentrarsi solo sul campionato e chissà che non si riveli una scelta azzeccata.

Il Chiesanuova doveva recitare il ruolo di Cenerentola, la società biancorossa, alla prima apparizione in Eccellenza, si sta invece rivelando all’altezza della situazione. Spinti da un entusiasmo contagioso, i ragazzi di Giacomelli si ritrovano già a metà classifica.

Il Montefano ha cambiato guida tecnica, ma resta squadra in grado di dire la sua in Eccellenza. I viola regalano sprazzi di bel gioco e grazie ad un andamento abbastanza regolare, si tengono a debita distanza dalla zona calda. 

L’Atletico Gallo di mister Mariotti è appena sopra la zona playout. I galletti si confermano squadra organizzata e la sensazione è che come sempre riusciranno a raggiungere in tempo l’obiettivo.

Sangiustese e Maceratese sono forse le due formazioni che stanno deludendo maggiormente. I calzaturieri partiti con mister Matteo Possanzini, hanno cambiato in corso d’opera affidandosi a Gabriele Morganti. Un inizio non spumeggiante, ma ci sono le carte in regola per recuperare.
La Maceratese, per blasone e rosa, era chiamata a lottare per la zona playoff. Tra rivoluzioni dirigenziali e cambi di allenatore, i biancorossi hanno stentato a decollare. 

Il Fabriano Cerreto si era affidato all'umbro Francesco Farsi. Otto punti nelle prime quattro partite, poi blackout totale. Al momento i cartai non hanno un allenatore e decifrare il futuro diventa difficile.

Sta riprendendo quota invece il Castelfidardo. I biancoverdi, partiti in ritardo sulla tabella di marcia, hanno assemblato la squadra all’ultimo momento. Dopo un periodo di rodaggio, i ragazzi di Giuliodori hanno raccolto sei punti nelle ultime due gare e ora sono pronti a dare inizio al loro vero campionato.
Fatica invece il Marina, che nonostante l’ottimo mercato estivo, ha conquistato appena tre, frutto di altrettanti pareggi. La società ha già cambiato due allenatori e ora si affida a Gianluca Fenucci per provare a raddrizzare le cose.

Non si è ancora acceso invece il motore del Porto Sant’Elpidio, appena un punto conquistato in dieci giornate per la giovanissima formazione di mister Palladini, che in caso di ennesima sconfitta eguaglierebbe il negativo cammino iniziale della San Marco Servigliano nella passata stagione. Per salvarsi urge velocemente cambiare rotta.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 17/11/2022
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10308 secondi