Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


ACQUASANTA. Stangoni a casa con il pallone: "Vogliamo vincere sempre!"

L'autore della tripletta contro il Maltignano, arrivato la scora estate nella città termale, ha parole di elogio per il gruppo, per il lavoro della società e per la grande professionalità dell'allenatore

ACQUASANTA. Un primo posto in classifica, anche se in coabitazione, per l’Acquasanta, quando siamo quasi ai due terzi del cammino, nel girone H del campionato di Seconda categoria. Una squadra partita per far bene e che, in linea di massima, sta rispettando i pronostici, anche grazie ad alcune individualità di valore. Parliamo ad esempio di Giuseppe Stangoni (foto), autore sabato scorso di una tripletta nella gara vinta contro il Maltignano Calcio, che abbiamo avuto il piacere di sentire.

Partiamo dalla fine, una tripletta molto pesante, ne avevi fatte altre in carriera? Cosa hai provato?
“Non mi era mai capitato di segnare tre reti nella stessa partita, sabato è stata un’emozione grande, indescrivibile. Mi hanno regalato il pallone della gara autografato dai miei compagni, un cimelio che custodirò gelosamente. In questi casi ci vuole anche un pizzico di fortuna: nel primo e nel terzo gol ho finalizzato al meglio l’ottimo lavoro di squadra svolto dai miei compagni. Nella seconda rete sono stato lucido nello sfruttare un errore della difesa avversaria, arrivando così da solo davanti al portiere per poi superarlo”.

State volando in testa in compagnia della Vigor Folignano. Sarà questo il duello fino al termine? Oppure ancora tutto aperto?
“La classifica al momento dice Acquasanta e Vigor Folignano favorite, ma guai a sottovalutare l’Audax Pagliare, che dista solo 4 lunghezze ed è la squadra che più mi ha impressionato nel girone di andata. Il campionato è più che mai aperto e ci sarà da lottare fino alla fine. Questo è il momento nel quale bisogna essere bravi a mantenere la massima concentrazione”.

Bella squadra la vostra, partita per far bene, ma pensavate di essere così avanti a questo punto della stagione? Come vanno suddivisi i meriti di questo percorso di assoluto valore?
“La squadra in estate è stata costruita, per merito della società, con l’obiettivo di essere protagonista nel campionato. Mi aspettavo a questo punto della stagione di essere li a giocarcela, poiché è dal mese di agosto ci stiamo allenando con impegno e voglia di vincere. Abbiamo riscontrato delle difficoltà nelle prime uscite ufficiali, dati i numerosi innesti, ma con il tempo l’intesa è migliorata e anche il mercato invernale ci ha dato una spinta ulteriore. Il merito di tutto ciò va riconosciuto in primis a mister Coccia che io non conoscevo. Ho trovato un tecnico molto preparato che, allenamento dopo allenamento, riesce a trasmetterci la sua grande voglia di giocar bene e vincere. Ulteriore merito va alla società, con la quale abbiamo tutti un ottimo rapporto, che ci supporta e sopporta da agosto, i dirigenti ci sono sempre vicini e non ci fanno mancare mai nulla. Da ultimo, ma non per importanza, il merito va anche e soprattutto ai miei compagni, ragazzi seri che si allenano duramente e che condividono lo stesso obiettivo. Siamo stati bravi a formare, sin da subito, un grande gruppo, unito ed affiatato, tanto che ci frequentiamo con costanza anche al di fuori dei giorni di allenamento o della partita. Tutta questa armonia poi si vede anche in campo ed è una nostra carta vincente”.

Sei arrivato quest’anno, descrivici l’aria che si respira nell'ambiente e anche tra i tifosi.
“Sono arrivato la scorsa estate ma sin da subito ho trovato un ambiente famigliare, accogliente e pulito in cui poter lavorare al massimo delle nostre possibilità per raggiungere l’obiettivo fissato dalla società. Nello spogliatoio si vive un clima sereno e nelle occasioni in cui c’è stata qualche discussione, tutto si è sempre risolto con tranquillità. L’obiettivo di tutti è crescere come gioco e come squadra, provando sempre a migliorare ciò che di buono stiamo facendo. La cosa che davvero mi ha colpito è l’attaccamento dei tifosi, che ci sostengono incondizionatamente, ed in gran numero, sia in casa che fuori. Questa vicinanza è uno stimolo ulteriore, averli sempre al nostro fianco ci spinge a dare il meglio di noi stessi, continuando a lottare e non mollare mai!”.

Nel prossimo turno trasferta ostica sul campo dell’Atletico Porchia. Cosa dovete fare da qui alla fine per conservare la vetta della classifica? Avete una tabella?
“Non abbiamo una tabella di marcia, dall’inizio del campionato ragioniamo partita per partita e in settimana lavoriamo in ottica del prossimo incontro, studiando gli avversari e cercando di migliorarci. Sabato saremo chiamati a una trasferta difficile sul campo dell’Atletico Porchia, una squadra che mi ha fatto una buona impressione nella gara di andata e, date le premesse, non sarà di certo una partita facile ma ce la metteremo tutta per vincere. Per conservare la vetta della classifica dobbiamo pensare partita per partita e lavorare tanto e duramente. Se vorremo raccogliere dei frutti dovremo passare attraverso una grande serietà negli allenamenti. Sappiamo che da qui alla fine ogni partita sarà una battaglia, ma noi ci faremo trovare pronti per provare a vincerle tutte!”.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 12/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



CASTELFIDARDO IN SERIE D. Festa anche a Centobuchi e Montecosaro

Il successo odierno del Castelfidardo non fa felice solo la squadra castellana, ma a cascata riempie di gioia numerose formazioni regionali che ora possono ragionevolmente sperare in un ripescaggio nella categoria superiore. Di seguito proponiamo, salvo errori sempre possibili, il quadro che andrebbe delineandosi. - Castelfidardo in Serie D - Atletico Cent...leggi
17/06/2024


PORTUALI DORICA in Eccellenza. Atl. Centobuchi ko ai calci di rigore

Atletico Centobuchi – Portuali Dorica: 2-4 (d.c.r.) ATLETICO CENTOBUCHI: Camaioni, Filipponi, Fabi Cannella, Veccia (1' pts Picciola), Lanzano, Stacchiotti, D’Intino (13' st Zadro), Pietropaolo, Galli (19' st Liberati), Napolano, Cialini. All. Fusco PORTUALI DORICA: Tavoni, Ragni, Tonini, Rinaldi (1' pts Giampaoletti), Savini, Santoni, De Marco, Sassarol...leggi
25/05/2024

PROMOZIONE. Dibattito aperto sugli Under. I maggiorenni la soluzione?

Ha destato notevole interesse l’articolo che abbiamo pubblicato nei giorni scorsi sull’iniziativa di alcune società del giorne B di Promozione di cambiare la norma relativa agli Under. Ricordiamo che dal prossimo campionato, le squadre di Eccellenza e Promozione della Regione Marche, dovranno avere negli undici uomini in campo, almeno un ragazzo ...leggi
28/05/2024

Promosse, retrocesse e gare da disputare. Dall'Eccellenza alla 2^ cat.

Si sta definendo il tabellone delle squadre marchigiane impegnate nei play-off e nei play-out. Di seguito riassumiamo i verdetti già emessi e le gare ancora da disputare, dall’Eccellenza fino alla Seconda categoria. ECCELLENZA Promossa in Serie D: Civitanovese Castelfidardo al primo spareggio fuori regione con U...leggi
20/05/2024

MOZZANO CITY. Zero rimborsi, umiltà e tanta passione: così si vince

E' bastata una sola stagione al Mozzano City per tornare in Seconda Categoria. La squadra della frazione di Ascoli Piceno lo ha fatto vincendo il campionato di Terza Categoria G con una giornata d'anticipo dominando per tutto il girone di ritorno. Il vice presidente della società Andrea De Santis ha parlato di questo meritato suc...leggi
16/05/2024

L'ASCOLI SPROFONDA IN SERIE C. "Chiediamo scusa ai tifosi veri"

ASCOLI PICENO. Dopo 9 anni si dice addio alla Serie B! Non basta il successo dell'Ascoli sul Pisa (2-1) per evitare la retrocessione diretta in Serie C: i risultati degli altri campi (vittorie di Bari e Ternana) condannano i bianconeri alla terza serie. Allo stadio "Del Duca" e davanti a 9.500 spettatori i ragazzi di mister Carrera passano in vantaggio dopo undici minuti grazie a un colpo di te...leggi
10/05/2024

PRIMA CAT. Si deciderà quasi tutto in 90'. Sarà un sabato da leoni

Si avvicina l’ultima giornata del campionato di Prima categoria e ovviamente siamo vicini ai verdetti ufficiali nei 4 gironi marchigiani. Qualcosa è già successo, ma molto deve ancora ancora accadere. Riepiloghiamo le varie possibilità anche per quanto riguarda le partecipazioni a play-off e play-out. ...leggi
30/04/2024

ECCELLENZA. Un campionato in 90'. Tutto può accadere nell'ultimo turno

Potrebbero non bastare gli ultimi 90’ minuti per i verdetti definitivi nel Campionato di Eccellenza. A una giornata dal termine, nel massimo torneo regionale, regna ancora un grande equilibrio, sia in testa che in coda. In pratica quasi tutte le squadre sono chiamate ad un ultimo sforzo, prima del rompete le righe. In vetta la Civ...leggi
23/04/2024


PRIMI VERDETTI. Il riepilogo della situazione nei Campionati Regionali

Si avvicina a grande velocità la fine della stagione regolare nei Campionati Regionali delle Marche. Mancano poche giornate ed avremo i verdetti definitivi. Di seguito vi proponiamo un riepilogo di quanto è già accaduto e di ciò che potrà accadere nei campionati che vanno dall’Eccellenza alla Se...leggi
17/04/2024

Samb, addio sogni di gloria? E Massi attacca mister Lauro...

Samb, addio sogni di gloria? Perchè la sconfitta dei rossoblu a L'Aquila e la vittoria del Campobasso sul Riccione potrebbe compromettere definitivamente la stagione della società rivierasca. Il Campobasso è ora a + 4 sull'Aquila ed addirittura a + 8 sulla Samb. Anche se andasse bene lo scontro diretto di domenica al Riviera delle Palme (Samb - Campoba...leggi
08/04/2024

AZZURRA SBT. Silvio Schiavi: 97 anni di passione per il calcio

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Il mondo del calcio è spinto sicuramente dalla passione. Tutti coloro che seguono questo sport ce l'hanno dentro e la manifestano nelle forme più diverse. Il calcio ci segue per tutta la vita e non ci abbandona mai, nemmeno quando arriviamo alla bella età di 97 anni e continuiamo a gioire e a soffrire per quel pallone che ...leggi
11/03/2024

REV PAGLIARE. Idee chiare e fiducia nei giovani alla base del successo

Nelle foto: Benito Erbuto, allenatore della REV Pagliare, ed il vice allenatore Benito Ciabattoni PAGLIARE DEL TRONTO. Una stagione eccellente, quella in corso, per la Real Eagles Virtus Pagliare che, dopo il successo di sabato scorso in casa della Castoranese, ha agganciato il Grottammare al secondo posto della classifica, nel girone D di Prima categ...leggi
14/02/2024

ORGOGLIO COLLI: quando Davide batte Golia

Una giornata attesa da agosto. L'Atletico Azzurra Colli centra la prima vittoria in casa (la seconda in stagione dopo il colpaccio esterno in casa della Sangiustese) e lo fa battendo una big come la Maceratese di Dino Pagliari, 1-0 il finale, gol di testa di Daniele Filipponi. Una stagione travagliata per il Colli, al terzo cambio di allenatore: dopo Nico Stallone e Peppi...leggi
11/02/2024


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,09483 secondi