Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


L'ASCOLI SPROFONDA IN SERIE C. "Chiediamo scusa ai tifosi veri"

Non basta la vittoria sul Pisa: dopo 9 anni si saluta la cadetteria. Le parole del presidente Neri

ASCOLI PICENO. Dopo 9 anni si dice addio alla Serie B! Non basta il successo dell'Ascoli sul Pisa (2-1) per evitare la retrocessione diretta in Serie C: i risultati degli altri campi (vittorie di Bari e Ternana) condannano i bianconeri alla terza serie. Allo stadio "Del Duca" e davanti a 9.500 spettatori i ragazzi di mister Carrera passano in vantaggio dopo undici minuti grazie a un colpo di testa in tuffo di Botteghin. Il Pisa sfiora il pareggio con Moreo, ma un intervento tempestivo del portiere bianconero salva la porta marchigiana. Ma nella ripresa la formazione toscana trova il pareggio con un'azione personale di D'Alessandro che infila la porta avversaria con un destro a fil di palo. L'Ascoli non molla e torna in vantaggio con un sinistro di Pablo Rodriguez. Tuttavia il successo dell'Ascoli non serve per evitare un'amara retrocessione in Serie C. «Giocatori e società via dalla città» è lo striscione esposto in curva prima di riservare una salva di fischi quando la squadra ha provato ad avvicinarsi al settore occupato dai tifosi dell’Ascoli. Subito dopo la partita davanti allo stadio è scattata la contestazione dei tifosi locali con lancio di lacrimogeni da parte della polizia per alleggerire la tensione. Circa cinquecento tifosi hanno sfogato la loro rabbia con un fitto lancio di bottiglie, fiaccole e bombe carta con le squadre e i dirigenti costretti a rimanere all’interno dello stadio.

Nella sala stampa dello stadio "Del Duca" le parole del presidente dell'Ascoli Carlo Neri al termine della gara:
“Non ho visto solidarietà nei confronti del proprietario dell'Ascoli che è stato attaccato da un macabro manichino. Abbiamo vinto, ma altri risultati non sono stati favorevoli per noi. Chiediamo scusa ai tifosi veri, che sono la grande maggioranza. Faccio un plauso a questi ragazzi, la responsabilità è della società. L'Ascoli ha 125 anni di storia, passata la delusione, ci rialzeremo da questo momento. Come ripartire con i bilanci in rosso? L'Ascoli è una società modello, abbiamo sempre onorato gli impegni economici presi".

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 10/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...




PORTUALI DORICA in Eccellenza. Atl. Centobuchi ko ai calci di rigore

Atletico Centobuchi – Portuali Dorica: 2-4 (d.c.r.) ATLETICO CENTOBUCHI: Camaioni, Filipponi, Fabi Cannella, Veccia (1' pts Picciola), Lanzano, Stacchiotti, D’Intino (13' st Zadro), Pietropaolo, Galli (19' st Liberati), Napolano, Cialini. All. Fusco PORTUALI DORICA: Tavoni, Ragni, Tonini, Rinaldi (1' pts Giampaoletti), Savini, Santoni, De Marco, Sassarol...leggi
25/05/2024

PROMOZIONE. Dibattito aperto sugli Under. I maggiorenni la soluzione?

Ha destato notevole interesse l’articolo che abbiamo pubblicato nei giorni scorsi sull’iniziativa di alcune società del giorne B di Promozione di cambiare la norma relativa agli Under. Ricordiamo che dal prossimo campionato, le squadre di Eccellenza e Promozione della Regione Marche, dovranno avere negli undici uomini in campo, almeno un ragazzo ...leggi
28/05/2024

Promosse, retrocesse e gare da disputare. Dall'Eccellenza alla 2^ cat.

Si sta definendo il tabellone delle squadre marchigiane impegnate nei play-off e nei play-out. Di seguito riassumiamo i verdetti già emessi e le gare ancora da disputare, dall’Eccellenza fino alla Seconda categoria. ECCELLENZA Promossa in Serie D: Civitanovese Castelfidardo al primo spareggio fuori regione con U...leggi
20/05/2024

MOZZANO CITY. Zero rimborsi, umiltà e tanta passione: così si vince

E' bastata una sola stagione al Mozzano City per tornare in Seconda Categoria. La squadra della frazione di Ascoli Piceno lo ha fatto vincendo il campionato di Terza Categoria G con una giornata d'anticipo dominando per tutto il girone di ritorno. Il vice presidente della società Andrea De Santis ha parlato di questo meritato suc...leggi
16/05/2024

PRIMA CAT. Si deciderà quasi tutto in 90'. Sarà un sabato da leoni

Si avvicina l’ultima giornata del campionato di Prima categoria e ovviamente siamo vicini ai verdetti ufficiali nei 4 gironi marchigiani. Qualcosa è già successo, ma molto deve ancora ancora accadere. Riepiloghiamo le varie possibilità anche per quanto riguarda le partecipazioni a play-off e play-out. ...leggi
30/04/2024

ECCELLENZA. Un campionato in 90'. Tutto può accadere nell'ultimo turno

Potrebbero non bastare gli ultimi 90’ minuti per i verdetti definitivi nel Campionato di Eccellenza. A una giornata dal termine, nel massimo torneo regionale, regna ancora un grande equilibrio, sia in testa che in coda. In pratica quasi tutte le squadre sono chiamate ad un ultimo sforzo, prima del rompete le righe. In vetta la Civ...leggi
23/04/2024


PRIMI VERDETTI. Il riepilogo della situazione nei Campionati Regionali

Si avvicina a grande velocità la fine della stagione regolare nei Campionati Regionali delle Marche. Mancano poche giornate ed avremo i verdetti definitivi. Di seguito vi proponiamo un riepilogo di quanto è già accaduto e di ciò che potrà accadere nei campionati che vanno dall’Eccellenza alla Se...leggi
17/04/2024

Samb, addio sogni di gloria? E Massi attacca mister Lauro...

Samb, addio sogni di gloria? Perchè la sconfitta dei rossoblu a L'Aquila e la vittoria del Campobasso sul Riccione potrebbe compromettere definitivamente la stagione della società rivierasca. Il Campobasso è ora a + 4 sull'Aquila ed addirittura a + 8 sulla Samb. Anche se andasse bene lo scontro diretto di domenica al Riviera delle Palme (Samb - Campoba...leggi
08/04/2024

AZZURRA SBT. Silvio Schiavi: 97 anni di passione per il calcio

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Il mondo del calcio è spinto sicuramente dalla passione. Tutti coloro che seguono questo sport ce l'hanno dentro e la manifestano nelle forme più diverse. Il calcio ci segue per tutta la vita e non ci abbandona mai, nemmeno quando arriviamo alla bella età di 97 anni e continuiamo a gioire e a soffrire per quel pallone che ...leggi
11/03/2024

REV PAGLIARE. Idee chiare e fiducia nei giovani alla base del successo

Nelle foto: Benito Erbuto, allenatore della REV Pagliare, ed il vice allenatore Benito Ciabattoni PAGLIARE DEL TRONTO. Una stagione eccellente, quella in corso, per la Real Eagles Virtus Pagliare che, dopo il successo di sabato scorso in casa della Castoranese, ha agganciato il Grottammare al secondo posto della classifica, nel girone D di Prima categ...leggi
14/02/2024

ACQUASANTA. Stangoni a casa con il pallone: "Vogliamo vincere sempre!"

ACQUASANTA. Un primo posto in classifica, anche se in coabitazione, per l’Acquasanta, quando siamo quasi ai due terzi del cammino, nel girone H del campionato di Seconda categoria. Una squadra partita per far bene e che, in linea di massima, sta rispettando i pronostici, anche grazie ad alcune individualità di valore. Parliamo ad esempio di...leggi
12/02/2024

ORGOGLIO COLLI: quando Davide batte Golia

Una giornata attesa da agosto. L'Atletico Azzurra Colli centra la prima vittoria in casa (la seconda in stagione dopo il colpaccio esterno in casa della Sangiustese) e lo fa battendo una big come la Maceratese di Dino Pagliari, 1-0 il finale, gol di testa di Daniele Filipponi. Una stagione travagliata per il Colli, al terzo cambio di allenatore: dopo Nico Stallone e Peppi...leggi
11/02/2024

GROTTAMMARE. Poggi: "Livello alto, girone di ritorno duro per tutti"

GROTTAMMARE. Reduce dal netto successo in casa di una squadra di qualità come la Cuprense, il Grottammare rafforza il suo secondo posto nella classifica del girone D di Prima categoria. Insieme al mister Emanuele Poggi (foto), abbiamo provate a fare delle valutazioni quando il campionato è quasi arrivato al giro di boa. Ancora una ...leggi
09/01/2024


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,13588 secondi