Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ancona


SERIE D. Il girone F è una incognita. Soluzioni con 18 o 20 squadre?

Le 6 marchigiane al centro di un incrocio intricatissimo per la composizione del girone insieme a romagnole, abruzzesi, molisane e umbre. Scenari apertissimi e almeno tre soluzioni. Scongiurato (almeno sulla carta) il rischio Bari

Se la Serie C è sicuramente rimandata al prossimo 2 settembre (decisiva sarà la riunione del prossimo 22 agosto in Lega Pro) non può di certo sorridere la Serie D che attende di conoscere l'organico definito e dunque anche i gironi. Tempi lunghissimi ma inevitabili, considerando tutto quello che sta succedendo nella calda estate del calcio italiano. Molto dipende dalle situazioni delle big catapultate in Serie D. Il Modena era noto da tempo ma insieme ai canarini nelle ultime ore ecco ad esempio la nuova Reggiana e il Bari targato De Laurentis: budget da oltre tre milioni di euro che potrebbe raddoppiare nel caso questa mattina il colloquio tra il sindaco barese e Fabbricini porti ad una riammissione in C dei galletti. Molto improbabile mentre un Bari in D complicherebbe la costruzione dei gironi, operazione quest’anno molto complessa. La tendenza che si apprende è quella di non inserire, anche se i precedenti raccontano di situazioni diverse, le big in sovrannumero nel medesimo girone. Ecco dunque che Reggiana e Modena andrebbero in gironi differenti di certo mentre diverso è il discorso per l’RC Cesena che riparte dalla matricola del Romagna Centro. Possibile pensare ad un Modena nel medesimo girone dei bianconeri anche se in terra di Romagna sembrano aver avuto rassicurazioni che questo non avverrà. Quindi Rc Cesena con le marchigiane? E’ una delle possibilità. In totale sono 5 le romagnole considerando anche il San Marino che diventano 6 considerando anche il Classe, la squadra di Ravenna che eliminò ai playoff di Eccellenza proprio il porto D’Ascoli. Facendo due conti potrebbe essere un girone da 18 con le s6 romagnole (Classe, Rc Cesena, Savignanese, Forlì, Sammaurese e Santarcangelo), 6 marchigiane (Castelfidardo, Jesina, Matelica, Recanatese, Sangiustese, Montegiorgio) e le 6 abruzzesi (SN Notaresco, Real Giulianova, Pineto, Francavilla, Avezzano, Vastese). Ipotesi possibile ma nella quale vanno considerate almeno un paio di soluzioni alternative.

Le tre molisane. Sono Isernia, Campobasso, Agnonese e la questione principale riguarda proprio la “Città delle Campane” che ha uno stadio senza barriere, unico al sud. Per questo l’Osservatorio Nazionale ha sempre insistito con il Comitato Interregionale per evitare che l’Agnonese fosse inserita con le squadre pugliesi, evitando dunque molte gare a porte chiuse per ordine pubblico. Sarà confermata questa tendenza o ci saranno novità dovuta anche alla particolarità dell’organico di Serie D? Fosse confermate le molisane tornerebbero a giocare con abruzzesi e marchigiane.

Chi completerebbe il girone F? Si andrebbe dunque alla conformazione dello scorso anno con Marche, Abruzzo e Molise per un totale però di 15 squadre, numero insufficiente che ha bisogno di una integrazione. Già detto che a Sud (pugliesi) non si può guardare per ordine pubblico, restano due sole possibilità. Un girone da 20 con le cinque romagnole (il Classe andrebbe in questo caso nel girone B) che comporrebbe un aumento delle giornate (ben 38) e almeno 4-5 turni infrasettimanali per una stagione massacrante. Altra ipotesi quella delle 18 squadre con l’inserimento delle tre umbre ovvero Trestina, Bastia e la neo-ripescata Cannara con maerchigiane, abruzzesi e molisane. Altra ipotesi che potrebbe non essere scartata quella delle 6 romagnole, insieme alle marchigiane e alle umbre per un totale di 15 con il girone che potrebbe essere completato a nord o sud con l’allargamento ad alcune squadre emiliano romagnole o alle abruzzesi della parte nord della regione per arrivare a 18. Ultima soluzione possibile quella "Adriatica" definiamola così con le 6 romagnole, le 6 marchigiane e le 6 abruzzesi tutte insieme: in questo caso "escluse" umbre e molisane ma con incognita dell'ordine pubblico per queste ultime. Tante le proiezioni  che circolano e le ipotesi da fare: di certo una situazione molto complessa per la quale i prossimi giorni saranno assolutamente decisivi e le tappe sono ben chiare. Innanzitutto definire l’organico completo (venerdì potrebbe essere giornata decisiva) e poi il via ai gironi. Va ricordato che il 19 agosto si gioca la prima gara ufficiale con il turno preliminare di Coppa Italia. Tra soli 11 giorni: vietato dunque scherzare con il fuoco!

Nella foto i tecnici delle marchigiane nella prossima Serie D: Ciampelli (Jesina), Pazzaglia (Castelfidardo), Tiozzo (Matelica), Alessandrini (Recanatese), Senigagliesi (Sangiustese), Paci (Montegiorgio)

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/08/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



La prima volta di Manuel Dell'Aquila: 4 squilli per i playoff!

OSIMO. Aveva chiesto il riscatto il presidente Antonio Campanelli e riscatto c'è stato: l'Osimana ha battuto 5-0 la Laurentina e si rimette in marcia per tentare di raggiungere la griglia playoff. Protagonista assoluto il bomber Manuel Dell'Aquila (foto) con quattro reti (si è riportato a casa il pallone, ...leggi
18/02/2019

Mano nella mano con CR7. Il sogno di Maria Sole diventa realtà!

Qual è il sogno di qualsiasi bambina tifosissima della Juve e innamorata di Cristiano Ronaldo? Entrare in campo mano nella mano con il suo idolo, assistere alla partita della squadra del cuore e vederla vincere. Detto, fatto. Il sogno è diventato realtà per Maria Sole, 10 anni, figlia di Andrea Profili, allenatore del Montemarciano...leggi
12/02/2019

Mobili fa mea culpa ma Campanelli ordina: Osimana, reset e si riparte!

OSIMO. Una sconfitta che non ci voleva proprio. Passi il ko con l'Anconitana, ma tornare con zero punti dalla trasferta senigalliese contro il Marzocca non è da... Osimana. E mister Roberto Mobili fa mea culpa: "Mi assumo tutte le responsabilità - attacca il tecnico dei giallorossi al sito ufficiale della società - la prestazione di Marzocca è stata ...leggi
12/02/2019

Mille spettatori per l'FC Vigor Senigallia e il nuovo "Bianchelli"!

SENIGALLIA. L’FC Vigor Senigallia riacciuffa il Barbara nella ventesima giornata di Promozione A che segna il ritorno dei rossoblù allo stadio "Bianchelli" dopo 5 mesi. Nel giorno del ritorno a casa – la prima al "Bianchelli" dopo i lavori di rinnovo del manto sintetico – di fronte ad oltre 1.000 tifosi la Vigor fa 2 a 2 contro i gialloblu di Mancini. P...leggi
11/02/2019

"Nocera non è in discussione ma i giocatori cambino atteggiamento!"

ANCONA. "Francesco Nocera non è in discussione". Il vicepresidente dell'Anconitana Robert Egidi (foto) è categorico. La squadra vola ma il bel gioco latita, il carattere del mister non è il massimo e qualche malumore comincia a farsi sentire. Ma da qui a sollevare il tecnico dall'incarico ce ne passa. "Rispetto alla prima parte del torneo ...leggi
07/02/2019

Sempre a segno nel 2019, alla quarta si ferma anche Francesco Cinotti!

Ha segnato contro Osimo Stazione, Valfoglia e Villa Musone ma si è fermato contro il Cantiano nonostante la vittoria larga per 4-0. Tra Eccellenza e Promozione era rimasto solo Francesco Cinotti (foto) dell'FC Vigor Senigallia ad andare sempre a segno nelle prime partite del 2019 e invece nel tabellino contro il Cantiano manca la sua marcatura. ...leggi
29/01/2019

Castelfidardo, ascolta Vadacca: "Salvezza a -10? Non è impossibile"

CASTELFIDARDO. Il neo tecnico Massimiliano Vadacca (foto), terzo stagionale dopo Simone Pazzaglia e Roberto Vagnoni, mostra grande fiducia nei mezzi del suo Castelfidardo dopo le prime sedute di allenamento. “Non avrei fatto 600 km (è di Copertino, provincia di Lecce ndr) – ha confermato – perché credo...leggi
24/01/2019

IL PROGETTO. Giacco disegna il futuro: sinergia Osimana - Anconitana!

OSIMO. L'idea l'ha lanciata a mezzo stampa e via radio il vulcanico Giovanni Giacco (foto): nel futuro il rapporto tra Osimana e Anconitana potrebbe essere sempre più stretto. Per ora domenica si affronteranno in campionato ma una volta che la Dorica ritroverà palcoscenici più importanti ecco che la sinergia t...leggi
24/01/2019


ANCONA. Real Casebruciate olè in Coppa Provinciale nel nome di Tommy

ANCONA. La Coppa Provinciale di Terza Categoria va al Real Casebruciate. Nella finale giocata sul campo neutro di Collemarino, la squadra di mister Radicioni si impone per 2-1 contro il Piano San Lazzaro, due autogol per parte e la rete di Daniele Gigli portano il trofeo in direzione Montemarciano. Festeggiamenti a fine gara da parte di giocatori e staff del Real Casebruciate, che non hann...leggi
19/01/2019

Rapp. U18 Nazionale: convocati 5 giocatori di squadre marchigiane

E' stata diramata la lista dei convocati per il Raduno Territoriale Area Centro della Rappresentiva Nazionale Under 18. Tra i 45 nomi ci sono cinque giocatori appartenenti a società marchigiane: due difensori della Recanatese che sono Alessandro Pizzuto e Niccolò Monti; il difensore Raffaele Santagata della Sangiu...leggi
07/01/2019

100 VOLTE MASTRO-GOL

ANCONA. Salvatore Mastronunzio (foto) entra nella storia del calcio dorico. Contro il Valfoglia, partita che si era complicata non poco e alla fine vinta per 2-1, sigla il gol n° 100. E via di corsa sotto gli ultras: striscione e cori tutti per la "Vipera" e lui che, commosso, mostra la t-shirt con un 100 in bella evidenza. "Dedico questo traguardo alla m...leggi
07/01/2019

Tolentino-Fabriano Cerreto, il botto di inizio anno! Parola ai mister

L'anno nuovo si apre col botto in Eccellenza: domenica al "della Vittoria" si gioca il big match Tolentino - Fabriano Cerreto (ultima giornata del girone di andata), seconda contro prima in classifica, 4 i punti di distacco. Sarà "giornata cremisi". L'allenatore di casa Andrea Mosconi (foto a sinistra) si gioca il futuro (i...leggi
02/01/2019

PRIMATO ITALIANO. Con 2 gol subiti è bunker FC Vigor Senigallia!

SENIGALLIA. Undici vittorie, 3 pareggi, nessuna sconfitta e solo 2 gol subiti. L'FC Vigor Senigallia è la squadra con la miglior difesa di tutta la Promozione d'Italia. Il tecnico Guiducci è soddisfatto ma pretende di più: "La mentalità che abbiamo costruito mi soddisfa - le sue parole al Corriere Adriatico - dobbiamo invece lavorare su ...leggi
02/01/2019

L'Anconitana saluta il 2018 da imbattuta. "Voto? 10 e lode"

ANCONA. Ha fretta l'Anconitana e corre veloce, ha fretta di lasciare la Promozione e approdare in categorie più consone alla piazza e ai tifosi. E lo fa, dopo la vittoria per 4-0 in casa dell'Osimo Stazione, lasciandosi alle spalle un 2018 da favola: prima e imbattuta. Nelle 33 partite di campionato disputate in questo anno solare (19 in Prima categoria e 14 in Prom...leggi
30/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09301 secondi