Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ancona


Latini: "Orgoglioso di questa prima volta della Sampaolese" VIDEO

Entusiasmo a San Paolo di Jesi per una vittoria storica, fortemente voluta e meritata. E' Prima categoria!

SAN PAOLO di JESI. Nell'ultimo fine settimana, con 3 giornate di anticipo, la Sampaolese ha tagliato il traguardo approdando meritatamente, per la prima volta nella sua storia, in Prima categoria.
“Nonostante la mia lunga esperienza, condita anche da qualche successo importante, non nego che sia stata una grossa soddisfazione – ci conferma al telefono mister Giorgio Latini – anche se ad inizio stagione eravamo indicati nel ristretto novero delle favorite, sapevamo che non sarebbe stato facile ed aver centrato l'obiettivo in anticipo, lo considero come un merito ancora maggiore. La nostra forza è stata la regolarità, nel girone di ritorno abbiamo fatto 9 vittorie e 3 pareggi, un ruolino di marcia che ha finito fiaccare la resistenza del Cupramontana, nostra degnissima avversaria per tutta la stagione”.

Nel corso della stagione mister Latini non ha mai nascosto gli obiettivi della sua squadra: “Per esperienza so perfettamente che vincere è difficile a qualsiasi latitudine, ma sono sempre stato fiducioso, ero consapevole di avere a disposizione un organico di ottimo livello per la categoria, un gruppo fantastico che durante la stagione ha sempre lavorato con umiltà, meritando tutto quello che poi ha ottenuto. Per me, dopo tanti anni, è stata una sorta di sfida, ho voluto mettermi in gioco in un ambiente molto diverso da quelli che conoscevo e devo dire che l'esperienza è stata entusiasmante”.

Legittimo l'orgoglio della società che dopo vari tentativi corona un sogno: “Una dirigenza meravigliosa – ci tiene a sottolineare Latini – è incredibile come un paese così piccolo possa esprimere tanto attaccamento e tanta competenza. Un entusiasmo contagioso, ma sempre grande lucidità ed obiettivi ben chiari davanti agli occhi per tutto l'arco del campionato. Sabato scorso la gioia è stata incontenibile e vedendo le facce stravolte e le lacrime agli occhi di alcuni dirigenti, la soddisfazione di aver regalato un sogno a tutti loro è stata doppia. Per una piccola realtà come San Paolo raggiungere per la prima volta nella sua storia la Prima categoria è qualcosa di starordinario e mi ha fatto enorme piacere essere stato parte di questo evento”.

Ora grandi festeggiamenti e quindi si comincerà a pensare al futuro: “Da quello che sappiamo si sta organizzando qualcosa di grosso, ma ancora tempi e modi non ci sono stati comunicati, l'attesa è stata tanta e credo che in tanti abbiano meritato di esserne protagonisti. Per il futuro vedremo, ci sarà l'opportunità di sedersi e parlare con la dirigenza, l'obiettivo che ci eravamo posto è stato centrato e credo ci siano i presupposti per continuare insieme. Come dicevo prima l'ambiente è straordinario, la società e seria e preparata, se ci sarà la possibilità di allestire una rosa in grado di affronatare dignitosamente la Prima categoria, sarebbe impossibile dire di no”.

 

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/05/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



L'INCONTRO. Malascorta agli arbitri: "Ci vuole passione. E studio"

Gustavo Malascorta (foto), Componente della Commissione Arbitri Interregionali, ha incontrato gli arbitri anconetani. Originario di Teramo e jesino di adozione, Malascorta nella sua carriera arbitrale ha diretto gare nell'allora Interregionale, per poi passare al ruolo di osservatore operando in tutte le commissioni, fino alla Commissione Arbitri Nazionale PRO.&nb...leggi
20/03/2019

Passatempese, promozione (quasi) in tasca. INTERVISTA a Busilacchi

La vittoria dello scorso fine settimana in trasferta sul campo della Cluentina ed il contemporaneo pareggio fra Casette Verdini e Corridonia hanno spianato la strada della Passatempese verso la vittoria del campionato di Prima Categoria girone C (vedi la classifica). "L&rsquo...leggi
20/03/2019

Anconitana e Valdichienti, "gemelli diversi" verso l'Eccellenza!

Un percorso a braccetto tra due realtà profondamente diverse, con storie diametralmente opposte. Una capoluogo di regione, con un passato glorioso che vanta due stagioni in A, tantissime di Serie B e una storia recente che l’ha vista ripartire dalla Prima categoria. L’altra invece per la prima volta in Promozione, nascendo come società di settore...leggi
19/03/2019


Involuzione Biagio Nazzaro! Gianangeli: "Credo nell'impresa salvezza"

CHIARAVALLE. "Non me l'aspettavo di vederla in questa posizione, ha un organico troppo forte per essere così in basso in classifica". Questo ha detto l'esperto allenatore Domenico Izzotti (oggi all'Alba Adriatica ma che conosce l'Eccellenza delle Marche come le sue tasche. In effetti, dopo la sconfitta con il Portorecanati, la Biagio Nazzaro&nbs...leggi
14/03/2019


Sassoferrato Genga, con David non si passa: 720' di imbattibilità!

SASSOFERRATO GENGA. Nove partite con la nuova maglia, 0 gol subiti. Un record assoluto quello di Simone David (foto), classe 1993, professione saracinesca. E’ questo il termine giusto per definire il curriculum stagionale del portierone del Sassoferrato Genga che in carriera vanta ben 160 presenze tra C e D distribuite con le ...leggi
11/03/2019

A Senigallia 3.000 cuori per la storia: Anconitana ko dopo 53 gare

SENIGALLIA. Sarà una domenica indimenticabile per i tesserati e tifosi della Vigor Senigallia. Davanti ad un pubblico di circa 3.000 persone la squadra di mister Guiducci batte l'Anconitana che rimedia la sua prima sconfitta stagionale. Una gara spettacolare quella dei rossoblù che passano in vantaggio dopo poco più di un minuto con bomber Pesaresi...leggi
10/03/2019

Tifosi che augurano la morte? Montesi: "Macchè! Solo sfottò"

Era una partita molto sentita quella tra Serrana e Labor (finita 4-1), oltre 300 persone sugli spalti, ma per il presidente della società di casa Marco Montesi non c'è stato nulla di anomalo. "Ho letto la lettera di quella tifosa - ci dice - io personalmente non ho sentito nessuno augurare la morte ai giocatori, poi singoli episod...leggi
10/03/2019

E' primavera...tremano le panchine. 10 giorni di ordinaria follia!

Con l'avvicinarsi della fase decisiva della stagione, nei diversi campionati molte squadre stanno vivendo dei momenti di fibrillazione, volendo ad ogni costo raggiungere quei traguardi che si erano prefissi l'estate scorsa. Negli ultimi giorni si sono registrati diversi avvicendamenti che abbiamo cercato di riportare puntualmente. Le società ed in molti casi gli stessi allenatori, hanno ...leggi
08/03/2019

"Ronaldo immarcabile. Mancio? Maglia con fascia da capitano stampata"

OSIMO. Ci sono giocatori che sono stati protagonisti in Serie A, giocato contro i più grandi, ma che a carriera finita sentono il bisogno di tornare a casa e mettersi a disposizione della comunità. Questo è Francesco Bellucci (foto), che dopo 100 presenze (tra A, Coppa Italia e Uefa) e più di 200 in B e una semifinale di Coppa Uefa, è...leggi
07/03/2019



LA MORTE DI GIANLUCA CAROTTI. "Abbiamo perso il nostro capitano"

Gianluca ed Elisa non ci sono più, colpa del peggiore dei balordi (come ha scritto il sindaco di Castelfidardo). I loro bambini sono ancora in ospedale. Carotti, dopo un trascorso da calciatore, allenava i Pulcini del Villa Musone, dove era stato una colonna dei villans dal 2005 vincendo il campionato di Seconda categoria. "Sono 15 anni che era una colonna del Villa Musone, pri...leggi
04/03/2019

IL DRAMMA. Dal Villa Musone a tutta Castelfidardo: addio Gianluca!

Castelfidardo in lutto. Le società Real Castelfidardo, Villa Musone, Castelfidardo e Vigor Castelfidardo piangono la tragica scomparsa di Gianluca Carotti, deceduto sul colpo stanotte a 47 anni in seguito all'incidente stradale avvenuto lungo la strada statale 16, all'altezza del territorio del Comune di...leggi
03/03/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09249 secondi