Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


"Jack" Bonaventura: da San Severino Marche alla conquista del Milan

Otto gol, tre assist e molti premi come migliore in campo. C'è una costante positiva nella stagione a due facce del Milan e il suo nome è Giacomo Bonaventura. Il centrocampista marchigiano è stato titolare inamovibile sia nell'11 di Montella che in quello di Gattuso assicurando una continuità di rendimento che l'ha riportato anche in Nazionale. Ora è il momento di parlare di futuro: Jack sarà ancora una volta uno dei fari del Diavolo? O si farà lusingare dalle sirene di alcuni dei top club europei?

Nato a San Severino Marche, nel maceratese, Giacomo Bonaventura muove i primi passi in quella Settempeda che ha visto tra le sue file anche il neo-tecnico del Benevento Cristian Bucchi. Fin dagli esordi metterà in mostra grandi doti di corsa e tecnica che convinceranno l'Atalanta, da sempre una delle società più attente ai giovani talenti, a puntare su di lui.

Nel 2009 la società nerazzurra inizierà a mandarlo in prestito per farsi le ossa. La prima esperienza alla Pergolettese non è delle più positive: dopo poche partite Bonaventura si infortuna gravemente ed è costretto a tornare alla base. Andrà meglio a gennaio 2010, anno del passaggio in Serie B al Padova.

In cadetteria il centrocampista esplode definitivamente: 6 mesi con 18 presenze e un gol fondamentale per la salvezza dei biancorossi convinceranno la Dea a puntare definitivamente su di lui. Mai scelta fu più azzeccata. In quattro stagioni Bonaventura diventa un perno della squadra e un idolo della tifoseria, realizzando 23 gol in 128 presenze in Serie A. Numeri importanti che gli varranno il passaggio al Milan durante la sessione estiva del calciomercato 2014.

Firmato il contratto con i rossoneri il 1° settembre 2014, Jack sceglie il numero 28 e diventa in breve tempo una delle colonne della squadra di Pippo Inzaghi grazie alla sua versatilità. Trequartista, esterno d'attacco o di centrocampo, in situazioni di emergenza anche mezzala. Doti preziose che unite alla continuità di rendimento, alle doti fisiche e tecniche e alla personalità faranno innamorare tutti gli allenatori. Basti pensare che in queste quattro stagioni rossonere Bonaventura ha realizzato 24 reti (non poche per un centrocampista) con il record delle otto marcature di quest'anno fondamentali per confermare le quote delle scommesse online di SportPesa che indicavano proprio il Milan tra le prime sei forze del campionato. Un campionato di alto livello per il marchigiano che ha attirato su di sé le attenzioni delle big italiane ed europee.

Ultima in ordine di tempo il Borussia Dortmund, pronta a mettere sul piatto dei rossoneri una offerta importante. Più lontane invece la Juventus, dove il tecnico Massimiliano Allegri è uno dei suoi primi estimatori, ma che sembra avere puntato su altri profili come quello di Aleksandar Golovin del CSKA Mosca e la Roma di Di Francesco, ancora orientata su Domenico Berardi. La strada più probabile al momento è però quella del rinnovo con il tecnico Gattuso e la dirigenza che si sono espressi più volte in favore della permanenza della colonna del centrocampo del Diavolo.

Una colonna del Milan e non solo Giacomo Bonaventura. Il centrocampista di San Severino Marche è dal 2013 nel giro della Nazionale maggiore. L'esordio ufficiale è arrivato nell'amichevole contro San Marino nell'Italia dell'ex Ct Cesare Prandelli. L'anno successivo è quello delle convocazioni per gli stage di preparazione al Mondiale Brasiliano. È però con Giampiero Ventura che Jack entra in pianta stabile nel giro azzurro, partecipando a tutte le partite della sfortunata campagna di qualificazione a Russia 2018. Una presenza confermata dal nuovo tecnico Mancini che ha deciso di puntare su di lui anche per le amichevoli di  maggio-giugno 2018.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/07/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Cuore, grinta, carattere: la mano di Mosconi dietro al primato cremisi

TOLENTINO. Primo in classifica in solitario ma la notizia più bella è che è scoppiato l'amore tra il Tolentino e la tifoseria. Contro il Sassoferrato - gara vinta col cuore dopo un secondo tempo di rabbia e orgoglio culminato con il gol del 2-1 al 90' - si è rivisto un "Della Vittoria" gremito come ai bei tempi. La mano del tecnico umbro Andrea Mosconi...leggi
16/10/2018

Giacomo Vrioni: l'esordio con la Nazionale albanese e... 20 anni!

MATELICA. Per la Nazionale albanese, sconfitta ieri 2-0 da Israele in Nation League, non è affatto un momento da ricordare della sua recente storia, fatta anche di un Europeo disputato con De Biasi in panchina. Di certo è una due giorni da marchiare a fuoco per il talento matelicese, ma albanese di origine, Giacomo Vrioni (foto). Per lui oggi sono esattam...leggi
15/10/2018

LA STORIA. Ha perso ma a fine gara ha pulito il proprio spogliatoio!

RECANATI. A vincere è stata la Recanatese, ma il Pineto non ha perso. La gara è Recanatese - Pineto giocata sabato scorso e terminata 2-0 (nella foto una fase della partita) ma a far notizia è stato il gesto di fair play della formazione abruzzese allenata dal marchigiano Daniele Amaolo che nonostante la sconfitta ha chiesto l'att...leggi
12/10/2018

Tolentino, scusa il ritardo. "Seguivamo Terriaca da due anni!"

TOLENTINO. Sei gol in 5 partite, la tripletta segnata a Portorecanati è 'pesantissima'. Valerio Terriaca (foto), attaccante 24enne del Tolentino arrivato dall'Amiternina, sta facendo impazzire la tifoseria cremisi a suon di gol. "Quella di Portorecanati è stata una vittoria importante perchè arrivata su un campo difficile - spiega il direttore g...leggi
08/10/2018



SORICHETTI: "Ho vinto 6 campionati ma quel consiglio di Silvio..."

"Se tornassi indietro accetterei il consiglio del mio amico Silvio: mi disse di restare a Tolentino ma io mi accordai con la Civitanovese. La cosa però non andò a buon fine. Risultato, a settembre stavo senza squadra e fui costretto a ripartire dalla Prima categoria. Se gli davo retta sono sicuro che avrei potuto fare una carriera importante nei professionisti". Chi parla...leggi
28/09/2018

Due 15enni in Eccellenza: il Portorecanati continua la filosofia verde

PORTO RECANATI. Nel successo di Coppa Italia in casa del Camerano che rimanda il discorso qualificazione alla terza e decisiva sfida con il Montefano, il Portorecanati si è tolto anche la soddisfazione di lanciare sul terreno di gioco due quindicenni di sicuro avvenire come Davide Ballarini e Lorenzo Guercio, tutti e due classe 2003. Due...leggi
27/09/2018

Promozione, 1^ e 2^ cat. valanga di reti: 6 triplette e 19 doppiette!

Attaccanti in grande spolvero nei campionati di Promozione, Prima e Seconda categoria partiti nell'ultimo fine settimana. La stagione è iniziata con un gran numero di reti segnate e quello che più salta all'occhio è la notevole quantità di doppiette ed anche di triplette messe a segno dai bomber nostrani. Nel girone A di Promozione ...leggi
24/09/2018

ECCELLENZA. Terriaca e Suwareh sempre a segno nei primi 270'

Sono due i giocatori andati a segno con continuità in queste prime 3 partite di Eccellenza: Valerio Terriaca, 24 anni, attaccante romano arrivato al Tolentino dall’Amiternina e Sulayman Suwareh, attaccante classe '99 gambiano del Monticelli. Ma il bomber cremisi, rispetto al giocatore della formazione ascolana, ha segnato anche in Coppa Italia, a ...leggi
24/09/2018

DEBUTTO IN CREMISI. La bella favola di Sidiki

TOLENTINO. Corre il 90° di Tolentino - Porto d’Ascoli quando il direttore di gara assegna ai contendenti ben 5 minuti di recupero. I padroni di casa sono in vantaggio per 1-0 e quei 5 minuti appaiono un’eternità. Per alleggerire il pressing ospite mister Mosconi manda in campo l’attaccante Sidiki Traore (foto), coronando per il &ldq...leggi
20/09/2018

PROMOZIONE B al via: ecco come si presenterà ai nastri di partenza

  Si alzerà sabato prossimo il sipario sul campionato di Promozione che vedrà nel girone B un lotto di concorretti di grande prestigio. Ci apprestiamo a vivere uno dei tornei di più alto livello degli ultimi anni, nobilitato dalla presenza di alcune squadre che hanno fatto la storia del calcio marchigiano e non solo. Sulla cart...leggi
19/09/2018

Cesena, Pelliccioni teme le marchigiane: "Matelica e Recanatese top"

CESENA. E’ la favorita numero uno per il successo finale nel Girone F di Serie D il Cesena, chiamata a risorgere proprio dal dilettantismo verso palcoscenici che conosce bene. Ma non sarà una passeggiata come ha sottolineato in una lunga intervista a Tuttocesena.it il direttore sportivo Alfio Pelliccioni c...leggi
18/09/2018

E' d'...Argento il 2° gol più veloce di tutta la Serie D nazionale!

Doppietta all’esordio ufficiale con la maglia della Sangiustese per Giuseppe Argento (foto), bomber senza dubbio non previsto in casa rossoblù nel poker rifilato al Campobasso. Due reti che hanno spianato la strada al successo ma che potevano anche entrare nella storia del campionato. La prima infatti è arrivata a 90 secondi esatti dal fischio d’inizio...leggi
17/09/2018

La favola di Luca Cicconetti: a 17 anni il primo gol in Eccellenza

TOLENTINO. Classe 2001, provienente dagli Allievi, quest'anno il balzo fino ad approdare nella prima squadra del Tolentino. Grande merito va sicuramente al mister Andrea Mosconi e a Maurizio Mattoni che hanno creduto fortemente in lui, insieme a tutta la società cremisi con in primis il presidente Marco Romagnoli, i vice Marco Compari e Fabio Mazzocchetti, il Direttore Sportivo Giorgio ...leggi
10/09/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,96185 secondi