Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


IL CASO: Riconoscenza e rispetto esistono ancora?

Le amare considerazioni di un dirigente sul modo di comportarsi nel calcio giovanile

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera di un dirigente della Spes Valdaso 1993, che intende stigmatizzare il comportamento di alcune società, relativamente al tesseramento di giovani calciatori.

“Premetto che non farò nomi di società o persone, ma il mio si...Fabrizio, e sono impegnato nel calcio giovanile, diciamo da “diverso tempo”. Ebbene, mai come ora il desiderio di abbandonare questo ambiente mi sta salendo con forza dentro. La causa o il motivo è la totale mancanza di riconoscenza e rispetto, mostrate da associazioni e persone che ruotano attorno al mondo del calcio dilettantistico e giovanile. Un rispetto che è grave che manchi, non tanto per il lavoro svolto, ma per le persone!

E poi...ti tocca sentirli quando li incontri (allenatori e dirigenti), tutti d'accordo su etica, regole, collaborazione, costi, condanna per chi tenta di rubare atleti. Poi...dopo tante belle parole, vieni a sapere dei tuoi ragazzi chiamati a casa dalle stesse persone, opere di convincimento fatte nei bar, nelle piazze, telefonate continue, lettere di presentazione che nemmeno i professionisti, promesse di ogni genere a ragazzi e a genitori, per convincerli a cambiar casacca. Lo fanno a fin di bene? Assolutamente no, ma solo perchè la loro associazione, dopo anni di anonimato e dopo aver abbandonato l’onere di un settore giovanile, ora milita in campionati importanti e improvvisamente torna loro lo spirito di costruire, generare, avviare all’attività giovani calciatori. Sappiamo bene tutti che dietro c'è un puro interesse economico e un obbligo federale, ma concediamo che sia ritornata in loro la passione per il calcio giovanile.

A fare questo sono le stesse persone che dinanzi ti elogiano, parlano di calcio riconoscendo le difficoltà e la convinzione che collaborazione e dialogo siano necessari, anzi indispensabili, per una pacifica e costruttiva convivenza, che ci si può e deve aiutare tra addetti per il bene dello sport. E' avvilente e triste, vedere il proprio lavoro fatto di sacrificio e dedizione, minato e forse distrutto con estremo cinismo e sfacciata indifferenza! Vedendo compromessi i campionati, di quei ragazzi che restano con passione e lealtà nelle loro società, a causa di comportamenti disdicevoli di tali personaggi, credetemi...fa male al cuore!

Ovviamente i genitori hanno tutti i titoli e tutto il diritto di decidere per i propri figli, ma è pur vero anche che alcuni di loro spesso sono stati lontani, se non addirittura assenti, dalla vita sportiva dei propri ragazzi. Per questo motivo forse non sono a conoscenza di certi meccanismi, di certe regole, di Etica, la stessa decantata da pseudo società rispettabili, e da personaggi di dubbia morale che sistematicamente la ignorano. Capisco che un vincolo, non sia il modo più sereno per tenere un ragazzo nella propria associazione, che essere liberi di scegliere è un segno di democratica civiltà, ma credo che lo sia anche il rispetto per le persone, le stesse che dedicano tempo, lavoro, sacrificio a questo sport.

E noi saremmo quelli che voglino insegnare le regole? Il rispetto? La vita? Vogliamo educarli ad essere sportivi e magari costruire uomini, prima che calciatori? Se gli esempi siamo noi e i valori sono questi...purtroppo abbiamo fallito in partenza!!

Buon campionato a tutti".

Fabrizio

VEDI UN ALTRO ARTICOLO: L'Offida non ci sta: "Ci portano via i ragazzi in modo scorretto"

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/07/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Orsolini: l'ascolano tra la salvezza del Bologna e il sogno Juve

Sta diventando sempre più interessante la lotta per non retrocedere in Serie A, con squadre come il Bologna, l’Empoli, l’Udinese ed il Cagliari impegnate in questo rush finale che si annuncia ricco di sorprese e di colpi di scena. Proprio nel Bologna, squadra allenata da mister Sinisa Mihajlovic, gioca uno...leggi
19/04/2019

Cossinea in 1^ cat: parlano gli artefici di una storia straordinaria

COSSIGNANO. La Cossinea scrive la storia! Potrebbe sembrare la solita frase retorica, invece sabato scorso è accaduto davvero qualcosa di incredibile. Vincendo una gara non facile di campionato, la squadra di un piccolo comune dell'entroterra ascolano, si è guadagnata con una gara di anticipo, l'accesso al prossimo campionato di Prima categoria. P...leggi
16/04/2019

A Cossignano è festa: per la Cossinea una fantastica Prima categoria

Cossinea - Petritoli: 2-1 Cossinea: De Benedittis, Fiorino,Capriotti, Massari, D'Angelo N. , Lucidi (75'  Mestichelli), Straccia, Celestini (70' Silvestri), Matricardi , Manni , Giudici.  All. VolponiPetritoli: Monaldi, Lupi, Buozzi, Rossi, Ilari, Galosi, Nerla, Tomassini, Tiburzi, Brilli, Rastelli (62' Vallati). All. Bu...leggi
13/04/2019

Nessuno come Theo Senghor! 26 gol e non vuole fermarsi

CASTEL DI LAMA. Taglia il traguardo, anche con un certo anticipo, il Santa Maria Truentina, assoluta dominatrice del girone H della Seconda categoria. Una cavalcata straordinaria per la squadra allenata da mister Gabriele Cori che sabato scorso, battendo la Rotellese, ha raggiunto per la prima volta nella sua storia in campionato di Prima categoria. L'uomo cope...leggi
09/04/2019

Compagnoni: "A Rotella Orsolini supera il... Porco Festival"

Per arrivare a Federico Chiesa o a Nicola Zaniolo si vocifera che la Juventus riscatterà Riccardo Orsolini (foto) dal Bologna per una cifra che si aggira sui 15 milioni di euro. L’attaccante ascolano attualmente in forza al Bologna è andato a segno nuovamente in campionato: nella partita con l’Atalanta ha realizzato un gol straordinari...leggi
05/04/2019

40 anni, 11 gol e la Serie D col Muravera: infinito Giorgio La Vista!

Compirà 40 anni esatti venerdì ma gli piace ancora troppo calcare quel rettangolo verde. E anche vincere. Si perché Giorgio La Vista (nella foto) proprio domenica ha vinto ancora un campionato…e lo ha fatto da protagonista. Siamo in Eccellenza sarda e precisamente a Muravera, pochi chilometri da Cagliari, do...leggi
03/04/2019

Gare l'11 Aprile: sale la protesta. Ma si può giocare di giovedi?

Probabilmente la maggior parte degli appassionati del calcio dilettantistico e dei dirigenti delle squadre non si erano accorti di un piccolo fatto che, con l'approssimarsi del finale di stagione, sta mettendo in un certo allarme molti addetti ai lavori. Viste le date del “Torneo delle Regioni” che si svolgerà a Matera in Basilicata dal 12 al 19 April...leggi
01/04/2019

Pizzingrilli: "Maltignano dice basta. Ce ne andiamo in Abruzzo!"

MALTIGNANO. In merito alle decisioni del Giudice Sportivo relative alla gara tra Maltignanese e Vis Stella e più in generale sulla stagione in corso, riceviamo e pubblichiamo una lettera del presidente della Maltignanese Peppino Pizzingrilli (foto). "Sono deluso e sfiduciato... per aver subito, a mio avviso, un vero e proprio attacco da ...leggi
29/03/2019

Stracci: "Vada in Promozione solo chi lavora sui settori giovanili!"

OFFIDA. Vittoria pesante dell'Offida sul campo del Monsampietro, un successo che “vendica” immediatamente la sconfitta subita in settimana, che aveva estromesso i rossoazzurri dalla Coppa Marche di Prima categoria. Una rete del giovane Cocci e stata sufficiente alla squadra di mister Pilone per rafforzare la sua posizione in zona play off, del ...leggi
27/03/2019

Guido Galli si gode quota 20 gol: "E non nasco centravanti"

Quando mancano sei giornate al termine del campionato ha eguagliato il numero di reti del re dei bomber dell’Eccellenza dello scorso anno Matteo Minnozzi che chiuse la stagione regolare con 20 reti all’attivo. Per Guido Galli (foto), ascolano classe 1987 in forza al Fabriano Cerreto, è senza dubbio la stagione dei record quella che s...leggi
26/03/2019

Antonio Gaeta si porta il pallone a casa: "Ma adoro fare gli assist"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Tre gol nel primo tempo per mettere in cascina punti pesanti e anche stoppare l’incredibile imbattibilità del portiere del Sassoferrato Genga Simone David, interrotta dopo 818 minuti (restano comunque i complimenti). Ha impresso a fuoco il marchio di fabbrica del bomber di razza Antonio Gaeta...leggi
25/03/2019

Bandiera, capitano e ora...portiere. Monsampietro a tutto De Carlonis!

MONSAMPIETRO MORICO. Serata storica in tutti i sensi quella di ieri sera per il Monsampietro. La squadra del piccolo paese dell'entroterra fermano, ha raggiunto per la prima volta nella sua storia la semifinale della Coppa Marche di Prima categoria. Un traguardo storico che merita tutti i complimenti del caso, e che vedrà la compagine di mister ...leggi
21/03/2019

"Ancora errori arbitrali contro il Grottammare!". Furia Galiè

GROTTAMMARE. "Ora basta, questa è la goccia che ha fatto traboccare il vaso!". Alceo Galié, dg del Grottammare, alza la voce. "Questo non è uno sfogo a seguito di una sconfitta che spezza una serie di 7 risultati utili consecutivi. Onore al Porto Sant'Elpidio che ha meritato la vittoria ma non si può negare che la p...leggi
11/03/2019

E' primavera...tremano le panchine. 10 giorni di ordinaria follia!

Con l'avvicinarsi della fase decisiva della stagione, nei diversi campionati molte squadre stanno vivendo dei momenti di fibrillazione, volendo ad ogni costo raggiungere quei traguardi che si erano prefissi l'estate scorsa. Negli ultimi giorni si sono registrati diversi avvicendamenti che abbiamo cercato di riportare puntualmente. Le società ed in molti casi gli stessi allenatori, hanno ...leggi
08/03/2019

Picciola e il gol da calcio d'angolo: "Non è la prima volta..."

MONTEPRANDONE. Quel vizietto dalla bandierina Antonio Picciola (foto), attaccante dell’Atletico Centobuchi, non vuole perderlo affatto. Stavolta è stato addirittura decisivo e in rimonta in casa della Futura 96, in uno scontro salvezza delicatissimo: “Eravamo in parità a pochi minuti dalla fine. Avevo sempre messo la palla in mezzo...leggi
27/02/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06723 secondi