Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Fermo


Montegiorgio, parla Del Gatto: "Formare prima l’uomo e poi l'atleta"

Il nuovo responsabile del settore giovanile rossoblù presenta il suo modus operandi in vista della nuova stagione

MONTEGIORGIO. E’ già ben avviata la programmazione del settore giovanile del Montegiorgio in vista della nuova stagione 2018-2019 che vedrà molte novità in casa rossoblù: dalla Juniores impegnata per la prima volta nella storia nel campionato Nazionale fino ai più piccoli. Per questo la società guidata dal presidente del settore giovanile David Beleggia ha definito l’organigramma tecnico. Ci sarà la figura del responsabile tecnico del settore giovanile, ruolo che competerà ad Andrea Del Gatto (foto), anche vice allenatore di Massimo Paci in prima squadra. Una scelta ponderata visto che Del Gatto ha grande esperienza nel gestire un gruppo di ragazzi dove vanta trascorsi importanti anche nella Fermana.

Andrea Del Gatto, come affronta questo nuovo ruolo in rossoblù?
“Per l’opportunità che mi è stata concessa, mi sento preliminarmente di ringraziare il presidente Lanfranco Beleggia, il responsabile del settore giovanile e della collegata scuola calcio, David Belleggia, il direttore sportivo Zeno Cesetti ed il resto della società. Sono figure che mi hanno investito di un prestigioso ruolo di responsabilità nel contesto giovanile rossoblù”.

Quali sono le linee guida del settore giovanile?
“Abbiamo tracciato i contorni del nostro progetto, basato principalmente sulla crescita dei ragazzi del nostro territorio, in modo tale che nel ciclo fisiologico di riferimento, in genere la durata del percorso giovanile, possano sfociare in prima squadra, dapprima come under, in seguito come pilastri del telaio tattico anche oltre la semplice tutela data dai regolamenti. Renderli dunque più che affidabili in senso tattico”.

image host

Come intende il lavoro con il settore giovanile?
“La mia filosofia? Il calcio è cambiato, proprio come sono cambiati i giovani, sia dal punto di vista umano nel loro modo di pensare ed agire che, di riflesso, anche sul rettangolo di gioco. La precedenza, spesso, viene da loro riposta solo su se stessi, difficilmente si parte con in testa il concetto di mettersi al servizio, con spirito gregario e di sacrificio, per il bene comune. Il senso di appartenenza, il concetto di gruppo e l’altruismo sono concetti e valori fondamentali per poter giocare a calcio”.

Da dove passa dunque il concetto di crescita calcistica del ragazzo?
“Chiaramente tutto verte intorno al singolo, per la piena crescita dell’atleta-calciatore. Un ragazzo oggi non ha più la classica “strada” come fucina di insegnamento, un tempo luogo pulsante di input e quindi nel proprio bagaglio di certo può vantare meno conoscenze tecniche, coordinative e caratteriali. Detto ciò, in base alle mie esperienze a più livelli nel mondo del calcio, ho individuato la linea da perseguire. Un atleta deve essere votato, con sincera attenzione non indotta, all’ascolto ed alla capacità di adattamento, alla cultura del lavoro, al raggiungimento degli obiettivi da perseguire con costanza nell’applicazione e passione nell’agire quotidiano. Per la serie prima l’uomo e di seguito il calciatore, che non da meno, successivamente, riceverà i nostri principi di gioco, spalmati in base alle età da Piccoli Amici fino alla Juniores. In questo percorso sarò di certo accompagnato da tutto lo staff di allenatori al quale, oltre a formulare un sentito “in bocca al lupo”, auguro di vivere un anno di crescita e soddisfazioni complessive”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 31/07/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Elpidiense Junior, sentite Montesanto: "Aspetto motorio fondamentale"

SANT'ELPIDIO A MARE. Parli con Marco Montesanto (foto) e capisci che di fronte hai un professionista serio e preparato. E' arrivato l'anno scorso all'Elpidiense Junior con tutto il suo enorme bagaglio professionale e culturale. Nato ad Hamilton, in Canada, da genitori italiani, il 57 enne Montesanto cura l'aspetto fisico, atletico e coordinativo. Nel c...leggi
15/02/2019

Il gruppo Pulcini orgoglio dell'Invictus FC: conosciamo Marco Bruni

GROTTAZZOLINA. "Mi trovo bene e prediligo società che si occupano esclusivamente di settore giovanile. Devo dire che qui c'è l'ambiente ideale per fare calcio di qualità, si lavora molto sullo specifico e su ogni singolo ragazzo, ci sono sempre 2-3 allenatori sul campo, fra tutti noi c'è una grande sintonia e prevedo un grande futuro per questa realtà giov...leggi
14/02/2019

Veregrense: Pulcini protagonisti ai Memorial Temperini e Berdini

MONTEGRANARO. Non si ferma l'attività giovanile della Veregrense, società di puro settore giovanile presieduta da Simone Medici. Nelle ultime settimane i ragazzi della categoria Pulcini hanno partecipato da protagonisti a due memorial in ricordo di due figure storiche del calcio di Montegranaro, Giuseppe Temperini e ...leggi
11/02/2019

L'esperienza di Roberto Burini al servizio della Viola School

SANT'ELPIDIO A MARE. E' di Civitanova Marche ma vive dal Duemila a Sant'Elpidio a Mare e quando ha ricevuto la chiamata dal settore giovanile della Vigor Sant'Elpidio è stato molto contento. Roberto Burini (foto) dopo 18 anni trascorsi al vivaio del Montecosaro approda alla Viola School. Insieme al responsabile Alessio Zancocchi...leggi
07/02/2019

Il 5° Torneo "Giovani Speranze-Città di Recanati" è del P.S.Elpidio

Si è chiuso domenica davanti ad una bella cornice di pubblico il 5° "Torneo Giovani Speranze - Città di Recanati", la manifestazione sportiva che anno dopo anno è diventata un appuntamento fisso per il calcio giovanile marchigiano, con il successo dell'Atletico Porto Sant'Elpidio che iscrive il suo nome nella bacheca dei vincitori, insieme a Fc Vigor Se...leggi
04/02/2019

Archetti Campiglione M.Urano: Brutti tra storia e Pulcini-Esordienti

Ha una storia tutta particolare Giuseppe Brutti (nella foto con i suoi Esordienti), tecnico che ha speso una vita sui campi dei più importanti settori giovanili marchigiani, da due anni agli Archetti Campiglione Monturano dove segue Pulcini ed Esordienti. Nativo di Roma, 60 anni, vive dal 1983 a Lido di Fermo, i...leggi
29/01/2019

Gli Esordienti al decano dell'Usa Santa Caterina: Piero Governatori

FERMO. E' il decano dello staff tecnico dell'Usa Santa Caterina. Ha 68 anni e la passione di un ragazzino. Piero Governatori (foto) allena dal 1982. Ha iniziato nel 1976 in Terza categoria (lui giocava pure), poi l'amore per i settori giovanili. Tirassegno (dove è stato 9 anni), Firmum, da due anni è al Santa Caterina: qui allena il grupp...leggi
22/01/2019

Elite Sangiorgese, Montemaggio: "I genitori? Apprezzano il lavoro"

PORTO SAN GIORGIO. Fa crescere ed è prestigioso lavorare griffati Milan, questo lo status vissuto dagli istruttori della Elite Sangiorgese, società diventata Milan Academy. Marco Montemaggio (foto), 40 anni, fa parte dello staff tecnico della società sangiorgese presieduta da Andrea Zega, all...leggi
17/01/2019

Montegiorgio & Tignum: 2 Allievi in Rappresentativa Regionale

MONTEGIORGIO. Soddisfazione doppia per il Montegiorgio Calcio e per la Tignum con due ragazzi classe 2002 convocati in Rappresentativa Regionale Allievi. Dopo quella di Matteo Moreschini arriva la convocazione anche per Lorenzo Marziali (foto), che dovrà presentarsi al raduno in programma alle ore 14,45 di...leggi
11/01/2019

Rivoluzione Invictus FC! Tizi: "Qui nuove idee. I risultati si vedono"

GROTTAZZOLINA. "Differenti per forza" è lo slogan di un istituto bancario, quello dell'Invictus FC potrebbe essere "differenti per qualità". In effetti è così. L'offerta didattica e formativa del settore giovanile dell'Invictus FC si distingue da tutte le altre, e i numeri stanno dando ragione alla giovane realtà nata da un intuito di ...leggi
10/01/2019

Veregrense: i Giovanissimi vincono il 15° Memorial "Antonio Catani"

MONTEGRANARO. Fine anno col botto per i ragazzi della Veregrense. I Giovanissimi 2004/2005 di mister Emanuele Poggi si aggiudicano il Memorial "Antonio Catani" battendo in finale 3-0 la Junior Macerata con le reti di Matteo Paoloni e doppietta di Pavel Cappelletti.Il Memorial "Antonio Catani", giunto alla 15^ edizione, è un torneo a carattere regionale organizzato ...leggi
31/12/2018

Grilli, i suoi Allievi, i collaboratori... Il calcio romantico di Vita

MONTE URANO - CAMPIGLIONE DI FERMO. Al primo anno vinse la Coppa Disciplina con la formazione Giovanissimi cadetti, l'anno scorso sempre con i Giovanissimi chiuse al vertice la seconda fase, quest'anno è alla guida degli Allievi e li ha portati alla Fase Regionale. Moreno Vita (foto), 47 anni, da 4 anni alla società Archetti Campiglione Monturan...leggi
21/12/2018

"Orgoglioso di allenare al Santa Caterina". Parla Stefano Funari

FERMO. Per un fermano doc come lui allenare in una società della sua città ha un significato doppio. Per non parlare se lo fai in un settore giovanile dove più che un allenatore sei un istruttore e un educatore. Di tutto questo Stefano Funari (foto) ne è consapevole e in questa stagione sta infatti raddoppiando l'impegno per raggiungere i suoi obiet...leggi
19/12/2018

Montegiorgio, convocazione storica: Tassetti in Rappresentativa U17

MONTEGIORGIO. Una giornata assolutamente perfetta quella del Montegiorgio di ieri. Oltre al successo della prima squadra contro il Giulianova grazie alla rete di Albanesi, è arrivata una splendida soddisfazione per quanto riguarda la Juniores Nazionale. Il tecnico della Rappresentativa Nazionale Under 17 ha diramato la convocazioni, in a...leggi
13/12/2018

Invictus FC, un tocco di Spagna a Grottazzolina. Parla Pieragostini

GROTTAZZOLINA. Il calcio spagnolo o lo si ama o lo si detesta. Ma non si può negare che club come Barcellona e Real Madrid per storia, tradizione e trofei conquistati rappresentano il gotha del calcio planetario. Guglielmo Pieragostini (foto) della mentalità spagnola ne è affascinato e cerca di trasmetterla quotidianamente al suo gruppo di lavoro. ...leggi
06/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,10278 secondi