Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


Dopo 36 anni torna Osimana-Anconitana: l'amarcord di Lorenzo Angeloni

L'ex dirigente giallorosso ripercorre la storia di un derby storico tra due realtà marchigiane

OSIMO. Si avvicina il giorno di Osimana - Anconitana, non una gara come tutte le altre, ma un derby che in passato ha scaldato i cuori di tanti appassionati e che rivedrà la luce al "Diana" dopo ben 36 anni. Sulle colonne del Corriere Adriatico è Lorenzo Angeloni, ex dirigente e memoria storica del calcio osimano, a ripercorre i momenti più significativi dei confronti tra queste due nobili società.

“Ho iniziato a seguire l'Osimana che avevo 12 anni - ricorda Angeloni - il Diana era ancora in terra rossa con gli spogliatoi sotto la tribuna coperta. Sono poi stato nel 1978 fondatore del club Forza Osimana e nel 1982 sono entrato in società come dirigente e ci sono rimasto fino a metà anni‘90. All'epoca il nostro club si ritrovava al circolo di via 5 Torri, poi allo stadio ci piazzavamo alla destra della tribuna coperta, vicino agli ultras. Ricordo che il sabato andavo dall’elettrauto Ubaldo Polacco a prendere il tamburo con la sirena che ricaricava. Il tipografo Antonio Tantucci ci dava i coriandoli per le coreografie. I fumogeni li compravamo noi. Il club durò circa 6 anni, l’incantesimo venne spezzato dopo il 4-1 subito a Francavilla che costò la promozione in C1, a vantaggio proprio dell’Anconitana. Molti si allontanarono pensando ad una combine, ma non ci fu mai una conferma. Nel 1994 ci fu un ritorno di fiamma con la promozione in D, ma durò solo 2 anni, poi la terribile discesa”.

Tanti i ricordi dei viaggi in giro per l'Italia al seguito della squadra: “Abbiamo giocato con società blasonate come Venezia e Padova ma anche contro Latina e Sassuolo. Accesa la rivalità oltre che con i dorici, anche con Civitanovese e Jesina». Dei tanti derby con l’Anconitana alcuni restano indimenticabili: “Non scorderò mai il 4-2 interno con tripletta di Buffone nel 1980/81 in C2, il più amaro lo 0-1 con rete al 92’ di Giordano Galli nel 1977/78 in Serie D e naturalmente la famosa storia della monetina. Eravamo all’Helvia Recina nel ‘78 per lo spareggio per la C2 con l’Anconitana, dallo spogliatoio uscì il nostro dirigente Gianni Mannino esultante e fu delirio. Girarono tante storie, come quella del pugno sferrato dal nostro presidente durante il lancio della monetina”. Tanti i personaggi che fecero grande l'Osimana, Lorenzo Angeloni chiude con 3 nomi che faranno certamente correre un brivido nella schiena dei tifosi giallorossi: “Tra i calciatori dico Giorgio Buffone: ricordo che in un derby con l’Ancona al Diana gli ultras esposero lo striscione: Capra giù le mani da Buffone. Come allenatore l'indimenticabile Gegé Di Giacomo e naturalmente il presidente Silvano Principi”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/10/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Ultima apoteosi della stagione: Moie Vallesina in Promozione!

Da Loreto Diego CartechiniAlle 18,54 del 22 giugno del 2019 l'urlo di gioia del Moie Vallesina che batte un rimaneggiatissimo Corridonia e vola in Promozione! Ultimo atto della stagione di Prima categoria, al "Salvo D'Acquisto" si affrontano per lo spareggio che decreterà l'ultima squadra che salirà nel campionato di Pr...leggi
22/06/2019



Frulla: "Senigallia in Eccellenza è il frutto del lavoro sui giovani"

SENIGALLIA. Senigallia in Eccellenza, tutto stupendo! Il succeso di ieri contro l'Atletico Ascoli che apre le porte del massimo torneo regionale all'FC Vigor Senigallia è la ciliegina sulla torta di un percorso iniziato tre anni fa, con l'abbraccio tra il Miciulli Senigallia e la Scuola Calcio Vigorina. Al termine della partita tutti con gli occhi l...leggi
20/05/2019

L'FC Vigor Senigallia può finalmente gridare: ECCELLENZA!

FC Vigor Senigallia - Atletico Ascoli 2-1FC Vigor Senigallia: Minardi, Candolfi, Guerra, Morganti, Magi Galluzzi, Vitali, Carbonari, Alessandro Pesaresi (30'st Gresta), Denis Pesaresi, D'Errico (30'st Siena), Cinotti (15'st Sabbatini). A disp. Morbidelli, Rosi, Marzano, Cuomo, Roberto, Falcinelli. All. Massimiliano GuiducciAtletico Ascoli:...leggi
19/05/2019

ECCELLENZA. P.S. Elpidio agli spareggi nazionali. Il primo in Abruzzo

Porto Sant’Elpidio - Fabriano Cerreto: 2-1PORTO SANT’ELPIDIO (4-3-1-2): Gagliardini; Frinconi, Nicolosi, Monserrat, Stortini; Orazi (12’ st Zira), Panichelli, Palladini; Cuccù; Ceijas (12’ st Marozzi), Ruzzier (27’ st Adami). A disp. Smerilli, Cantarini, Balestra, Santacroce, Raffaeli, D’Alessandro. All. Mengo  FA...leggi
12/05/2019

ECCELLENZA. Fabriano Cerreto in finale playoff: battuta l'Urbania

Eccellenza - Finale play-off: Fabriano Cerreto - Urbania 2-0FABRIANO CERRETO (4-2-3-1): Santini; Bordi, Gilardi, Cenerini, Morazzini (39’ st Mariucci); Borgese, Bartoli (49’ st Berettoni); Baldini (49’ Montecchia), Benedetti, Bartolini; Galli (47’ st Giuliacci). All. Tasso.URBANIA (4-1-3-2): Ducci; Renghi (45’ st Lucciarini), Rebiscini,...leggi
08/05/2019

24 gol, ora i play-off: è Guido Galli il re dei bomber dell'Eccellenza

FABRIANO. Il gol contro il Tolentino non è stato sufficiente per blindare la seconda posizione del Fabriano Cerreto ma ha santificato la migliore stagione in termini di gol realizzati da parte di Guido Galli (foto) che ha chiuso con 24 gol all’attivo in 34 giornate. Una incidenza di 0,7 gol realiz...leggi
06/05/2019

Bastava un punto, ne arrivano tre: Vigor Castelfidardo in Promozione!

DA CASTELFIDARDO Andrea Cesca.La Vigor Castelfidardo torna in Promozione. Contro il Moie Vallesina, nello scontro al vertice (Prima categoria girone B) giocato allo stadio Gabbanelli, agli uomini di mister Fermanelli bastava il pareggio. E’ arrivata un’altra vittoria, la numero venti di questo campionato, grazie ad una rete su calcio di punizi...leggi
04/05/2019


Tutto solo col vessillo del Castelfidardo tra gli 8mila del Cesena!

Tutto solo contro gli 8.000 dell'Orogel Stadium di Cesena (foto sotto). Lui a tifare un Castelfidardo già retrocesso in Eccellenza, loro a sostenere una squadra in odor di promozione in Serie C. L'impresa (domenica scorsa, risultato 4-1 per i cesenati) è del supertifoso Claudio Carli, immortalato allo stadio di Cesena col vessillo del Cas...leggi
02/05/2019

LA STORIA. Samuele Rossini annuncia: "A 43 anni domenica dirò stop"

MONTEFANO. Domenica sarà una giornata assolutamente speciale per Samuele Rossini (foto), autentica bandiera del Montefano. Non sarà infatti solo l’ultima gara di questo campionato di Eccellenza (si giocherà in casa del Camerano) per lui visto che appenderà gli scarpini al chiodo a...leggi
30/04/2019



LA RIFLESSIONE. Tre gare non disputate... 25 Aprile scelta sbagliata!

Con il senno di poi forse è troppo facile prendere un certo tipo di posizione, ma siamo certi che giocare una giornata decisiva di campionato il 25 Aprile sia stata un'idea geniale? Al di la della Festa Nazionale che forse sarebbe giusto rispettare, si trattava per i campionati di Promozione e Seconda categoria dell'ultima di campionato, decisiva in alcu...leggi
26/04/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07082 secondi