Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


LA STORIA. Samuele Rossini annuncia: "A 43 anni domenica dirò stop"

Recanatese di nascita ma da otto al Montefano, domenica giocherà la sua ultima gara ufficiale dopo una carriera lunga 26 anni. "E' il momento di dire basta anche se è dura. Fare l'allenatore? Ho il calcio nelle vene e ho voglia di provarci: vediamo però se sono capace"

MONTEFANO. Domenica sarà una giornata assolutamente speciale per Samuele Rossini (foto), autentica bandiera del Montefano. Non sarà infatti solo l’ultima gara di questo campionato di Eccellenza (si giocherà in casa del Camerano) per lui visto che appenderà gli scarpini al chiodo a 42 anni, 5 mesi e 29 giorni esatti. Ad annunciarlo è direttamente lui, il più esperto di questo campionato di Eccellenza: “Beh, diciamo che pensandoci viene un po’ un nodo in gola. L’idea c’era sin dall’inizio stagione sinceramente, poi andando all’avanti sai l’amore per il campo c’è sempre. Ci stavo bene li in mezzo ma facevo fatica a reggere ritmi degli allenamenti. Li ho fatti praticamente tutti, tirando quando potevo il gruppo. Però si arrivava a casa la sera un po’ devastato e dunque è giusto lasciare, l’età è arrivata”.

Che soddisfazione è aver ottenuto in anticipo oltretutto la salvezza con il Montefano?
“Direi enorme, sono 8 anni che sto li. Ho visto la crescita costante di questa squadra. Nel primo anno di Eccellenza raggiungere una simile salvezza da grande soddisfazione come raramente in carriera. Metto questa salvezza alla pari assolutamente del salto in Eccellenza dello scorso anno”.

Impossibile non chiederti a chi vanno i tuoi ringraziamenti principali.
“Quello principale alla famiglia. A mia moglie e alle due figlie che mi hanno sopportato e supportato. E’ stato un grande impegno per me e anche per loro, tanti allenamenti e domeniche fuori. Mi hanno sempre sostenuto e c’è dispiacere anche nei loro occhi. Poi al Montefano che mi ha fatto ritrovare quell’entusiasmo che forse prima di arrivare li si era un po’ affievolito. Con il loro modo serio e sano di vivere il calcio mi ha portato a vivere otto anni bellissimi. E ovviamente alla squadra e a tutto lo staff che sono fantastici. Ogni anno la società ha aggiunto tasselli senza mai snaturare nulla. Invece di prendere un numero di giocatori alto in campagna acquisti, hanno investito magari su un preparatore atletico, su un centro fisioterapico. Tutte cose che hanno portato un vero miglioramento”.

Ed ora si pensa al futuro che pensiamo sarà sempre nel calcio. L’idea di allenare c’è sempre?
“Sinceramente abbandonare questo mondo sarà difficile, ho un pallone che gira dentro le vene. Vorrei provare ad inserirmi nella veste di allenatore. Ma le cose vanno fatte con calma e cognizione di causa. Prima bisogna vedere se uno è capace o meno. Ho voglia e desiderio di provarci ma innanzitutto prima va verificato se ho le capacità per farlo”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 30/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...





Frulla: "Senigallia in Eccellenza è il frutto del lavoro sui giovani"

SENIGALLIA. Senigallia in Eccellenza, tutto stupendo! Il succeso di ieri contro l'Atletico Ascoli che apre le porte del massimo torneo regionale all'FC Vigor Senigallia è la ciliegina sulla torta di un percorso iniziato tre anni fa, con l'abbraccio tra il Miciulli Senigallia e la Scuola Calcio Vigorina. Al termine della partita tutti con gli occhi l...leggi
20/05/2019

L'FC Vigor Senigallia può finalmente gridare: ECCELLENZA!

FC Vigor Senigallia - Atletico Ascoli 2-1FC Vigor Senigallia: Minardi, Candolfi, Guerra, Morganti, Magi Galluzzi, Vitali, Carbonari, Alessandro Pesaresi (30'st Gresta), Denis Pesaresi, D'Errico (30'st Siena), Cinotti (15'st Sabbatini). A disp. Morbidelli, Rosi, Marzano, Cuomo, Roberto, Falcinelli. All. Massimiliano GuiducciAtletico Ascoli:...leggi
19/05/2019

ECCELLENZA. P.S. Elpidio agli spareggi nazionali. Il primo in Abruzzo

Porto Sant’Elpidio - Fabriano Cerreto: 2-1PORTO SANT’ELPIDIO (4-3-1-2): Gagliardini; Frinconi, Nicolosi, Monserrat, Stortini; Orazi (12’ st Zira), Panichelli, Palladini; Cuccù; Ceijas (12’ st Marozzi), Ruzzier (27’ st Adami). A disp. Smerilli, Cantarini, Balestra, Santacroce, Raffaeli, D’Alessandro. All. Mengo  FA...leggi
12/05/2019

ECCELLENZA. Fabriano Cerreto in finale playoff: battuta l'Urbania

Eccellenza - Finale play-off: Fabriano Cerreto - Urbania 2-0FABRIANO CERRETO (4-2-3-1): Santini; Bordi, Gilardi, Cenerini, Morazzini (39’ st Mariucci); Borgese, Bartoli (49’ st Berettoni); Baldini (49’ Montecchia), Benedetti, Bartolini; Galli (47’ st Giuliacci). All. Tasso.URBANIA (4-1-3-2): Ducci; Renghi (45’ st Lucciarini), Rebiscini,...leggi
08/05/2019

24 gol, ora i play-off: è Guido Galli il re dei bomber dell'Eccellenza

FABRIANO. Il gol contro il Tolentino non è stato sufficiente per blindare la seconda posizione del Fabriano Cerreto ma ha santificato la migliore stagione in termini di gol realizzati da parte di Guido Galli (foto) che ha chiuso con 24 gol all’attivo in 34 giornate. Una incidenza di 0,7 gol realiz...leggi
06/05/2019

Bastava un punto, ne arrivano tre: Vigor Castelfidardo in Promozione!

DA CASTELFIDARDO Andrea Cesca.La Vigor Castelfidardo torna in Promozione. Contro il Moie Vallesina, nello scontro al vertice (Prima categoria girone B) giocato allo stadio Gabbanelli, agli uomini di mister Fermanelli bastava il pareggio. E’ arrivata un’altra vittoria, la numero venti di questo campionato, grazie ad una rete su calcio di punizi...leggi
04/05/2019


Tutto solo col vessillo del Castelfidardo tra gli 8mila del Cesena!

Tutto solo contro gli 8.000 dell'Orogel Stadium di Cesena (foto sotto). Lui a tifare un Castelfidardo già retrocesso in Eccellenza, loro a sostenere una squadra in odor di promozione in Serie C. L'impresa (domenica scorsa, risultato 4-1 per i cesenati) è del supertifoso Claudio Carli, immortalato allo stadio di Cesena col vessillo del Cas...leggi
02/05/2019


"Con il gol 194 ho fatto piangere i compagni e la mia famiglia"

Cecchini scambia la palla con Santoni, sulla rasoiata dal fondo si avventa condor Taddei, il piattone è vincente. La Vigor Castelfidardo espugna in extremis il campo del Borghetto grazie alla rete del suo giocatore simbolo. “Avevo paura si spararla sopra la traversa – racconta Giovanni Taddei (foto), attaccante della Vigor C...leggi
28/04/2019


LA RIFLESSIONE. Tre gare non disputate... 25 Aprile scelta sbagliata!

Con il senno di poi forse è troppo facile prendere un certo tipo di posizione, ma siamo certi che giocare una giornata decisiva di campionato il 25 Aprile sia stata un'idea geniale? Al di la della Festa Nazionale che forse sarebbe giusto rispettare, si trattava per i campionati di Promozione e Seconda categoria dell'ultima di campionato, decisiva in alcu...leggi
26/04/2019

Stoccata di patron Mosconi: "Fare calcio a Jesi? Impossibile"

JESI "Noi vogliamo andare avanti, con tutte le nostre forze. Ma, da soli, è complicato. Fare calcio a Jesi? Dire che è difficile è troppo blando. Forse la parola giusta è: impossibile". A dirlo, attraverso le colonne del Corriere Adriatico, è Gianfilippo Mosconi (foto), presidente della Jesina. Affermazioni che sanno ...leggi
24/04/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06224 secondi