Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


image host

Tra vino e calcio, Terre del Lacrima la nuova sfida di mister Lattanzi

La realtà, militante in Seconda categoria C, è nata dalla fusione delle compagini di Morro d'Alba e Belvedere. In panchina il tecnico che passerà alla storia della Castelleonese

A Castelleone di Suasa non l'hanno fatto sindaco per un niente. A giugno scorso, quando è scoccata l'ora dell'addio dopo tre storiche stagioni culminate con il doppio salto dalla Terza alla Prima categoria, la società gli ha dedicato un commiato da libro Cuore. Ecco alcuni spunti della missiva: "Caro mister, la tua impronta rimarrà indelebile e ben riconoscibile per sempre nei tratti biancazzurri, lasci in eredità il vero significato di serietà, di correttezza e tanta concretezza. Non finiremo mai di ringraziarti per quel tocco di professionalità che hai saputo dare anche alle piccole cose perché in fondo sognare non costa davvero nulla. Ci hai insegnato a credere sempre nei nostri sogni e nei nostri ideali". E via così. Al punto che al mister in questione, Giampiero Lattanzi (foto), alla lettura è venuto un groppo in gola per la commozione. Ma anche al Brugnetto ha scritto pagine importanti. Insomma, mister Lattanzi, congedatosi dall'Arma dei Carabinieri il 1° marzo scorso, voleva smettere finchè la chiamata della società Terre del Lacrima, realtà nata dalla fusione delle compagini di Morro d'Alba e Belvedere impegnata nel girone C di Seconda categoria (vedi il campionato), non l'ha convinto a rimettere tuta e scarpini. Ed eccolo di nuovo in panchina, lui che vive a Tre Castelli avendo origini fermane, a Montefortino. "E' un progetto tutto nuovo - racconta Lattanzi, 55 anni, papà di Alice e Giulia - che abbraccia due realtà e due comunità. La squadra è formata in gran parte dalle rose delle due squadre precedenti, ci teniamo a mantenere la categoria e a valorizzare i ragazzi del territorio. Al momento quello che preme di più è far funzionare bene la macchina organizzativa che ha generato questa fusione, il resto viene da sè". Chiaro che dietro alla fusione c'è anche un discorso di marketing territoriale legato al vino.
La squadra si divide tra i due territori comunali: si allena a Morro d'Alba e gioca le partite interne a Belvedere (sabato la prima in casa contro il Colle 2006). Insomma, la nuova sfida di mister Lattanzi è appena cominciata.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Vicenda Martiniello. L'assordante silenzio del Palazzo. VIDEO Mediaset

Calcio marchigiano su tutte le prime pagine di giornali, telegiornali e siti on line, per un episodio non certo edificante: il primo caso nazionale di Daspo comminato ad un arbitro, a seguito dei fatti avvenuti nel dopo partita di Borgo Mogliano – Montottone Grottese, valida per il campionato di Seconda categoria. Tutti ne parlano, ad esempio le maggiori ...leggi
12/02/2020

Frankie, il pappagallo amico di Scarponi, si è dato al calcio

Frankie, il pappagallo che accompagnava regolarmente il compianto Michele Scarponi durante gli allenamenti di ciclismo, si è dato al calcio. Il simpatico pennuto, la cui storia è stata raccontata anche da una tv australiana, la NTD Television, ha superato l’operazione ad un’ala spezzata a causa di un investimento, ed anche sabato scors...leggi
10/02/2020


Francoletti, terzo rigore parato. E l'Olimpia Ostra Vetere sorride

OSTRA VETERE. Contro il Varano è arrivata la quarta vittoria su cinque partite nel girone di ritorno per l’Olimpia Ostra Vetere (Seconda categoria girone C). Buona parte del merito è anche del portiere Francesco Francoletti (foto by Manolin Enciso), che ha neutralizzato il calcio di rigore di Abate. Non è una novità pe...leggi
07/02/2020


"Punto sulla Biagio! Ma qualche euro anche sulla Vigor Castelfidardo"

Una matricola terribile. La Vigor Castelfidardo (Promozione girone A) in serie positiva da dodici giornate, nell’arco di una settimana ha mandato al tappeto prima l’Osimana poi il Gabicce Gradara assestandosi in seconda posizione di classifica. “Eravamo partiti con altro obiettivi, vale a dire la salvezza – afferma il direttore sportivo, ...leggi
04/02/2020


Andrea Capecci, le ex squadre sono avvisate: pericolo tripletta!

E' subito dietro i 'classici' bomber del campionato (Promozione A), i vari Messina, Mongiello, Bracci e Api, ecco che a quota 8 c'è Andrea Capecci (foto, vedi scheda) del Barbara protagonista nell'ultimo turno con una tripletta nella vittoria per 4-1 sul Moie Vall...leggi
20/01/2020

Ecco le cooperative del gol in Prima e Seconda categoria

Superata la metà della stagione, nei campionati di Prima e di Seconda categoria, è già tempo per stilare i primi bilanci e dare un'occhiata alle statistiche. Prendiamo oggi in esame le reti segnate nei vari gironi, mettendo in evidenza anche le squadre che stanno dimostrando di aver maggior dimestichezza con le reti avversarie. ...leggi
16/01/2020

Giacomo Rotoloni e il Borgo Minonna: una storia a lieto fine

JESI. Quinto minuto di recupero della partita fra Laurentina e Borgo Minonna (Prima categoria, girone B). Il risultato è fermo sull’1 a 1, la rete dei padroni di casa porta la firma dell'intramontabile Alessandro “Bobo” Cossa, prossimo ai 44 anni. “C’è un calcio d’angolo a nostro favore, sulla bandierina del corner si porta Mast...leggi
14/01/2020

La Coppa Marche 3 di Ancona è dell'Argignano

L'Argignano si aggiudica la Coppa Marche di Terza categoria della provincia di Ancona. Al campo Comunale "Sorrentino" di Collemarino la formazione fabrianese ha la meglio sull'Europa Calcio Costabianca per 1-0 grazie al rigore conquistato e segnato da Ramiz Mahmuti nei primi minuti del primo tempo supplementare (al 90' la sfida si è...leggi
11/01/2020

E' grave il fondatore dei Portuali Ancona: "Mirko, siamo con te"

ANCONA. Un malore improvviso, mentre era fuori a cena con la sua compagna. Ora è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Cesena, dov’è stato sottoposto a una delicata operazione, Mirko Pisoni, 41 anni, ex presidente dei Portuali Calcio Ancona, il club dorico che milita nel campionato di Prima Categoria.A lui la societ&agra...leggi
08/01/2020

Lieto fine per il caso-Miramontes: "All'Osimana con orgoglio"

E' stato al centro del calciomercato di questo fine 2019: scaricato dalla Civitanovese, costretto a dire no all'Atletico Ascoli, corteggiato e infine tesserato dall'Osimana che in Promozione A punta a disputare un girone di ritorno a mille. Matias Martin Miramontes (foto), classe 1981, vanta trascorsi in serie B e C con Venezia, Ancona, Cremonese, Triestina e Fro...leggi
27/12/2019

Spagna: "Una tripletta per la mia famiglia e per un Loreto da playoff"

LORETO. Il giorno dopo la grande vittoria, successo del Loreto sulla Maceratese e tripletta decisiva, abbiamo il pacere di intercettare Stefano Spagna (foto), mentre con la famiglia sta raggiungendo la sua Lecce, per trascorrere qualche giorno con i suoi parenti e ricaricare le batterie in vista di un girone di ritorno che si annuncia ...leggi
23/12/2019

In casa nessuna vittoria e nessuna sconfitta: solo pareggi e sfortuna!

Nessuna vittoria, nessuna sconfitta. Solo pareggi, ben 7, per il Serrana (Seconda categoria girone D) nelle partite giocate in casa dopo il girone di andata. Se non è un record, poco ci manca. Le uniche due vittorie la squadra di Serra San Quirico (AN) le ha ottenute in trasferta.“Facciamo un po’ di fatica ad andare in gol, siamo poco precisi sotto ...leggi
17/12/2019


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,08627 secondi