Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Fermo


Labriola, il "muro" del Montegiorgio con la Vis Pesaro nel cuore

Campano di nascita, marchigiano d'adozione, è ripartito dall'Eccellenza dopo 332 gare e 16 reti tra professionismo e D

MONTEGIORGIO. Ben 322 presenze e 16 gol: questo il tabellino tra professionismo e Serie D del difensore classe ‘83 Claudio Labriola (foto). Quest'estate la scelta di scendere di categoria e sposare il progetto del Montegiorgio che lo ha fortemente voluto per blindare la difesa e puntare a qualcosa di importante. Nella nostra regione ha vestito le maglie di Ancona, Castelfidardo, Fermana e Vis Pesaro: proprio alla Vis ha lasciato un pezzo di cuore dopo due stagioni da protagonista indossando lo scorso anno anche la fascia da capitano. In estate le loro strade si sono però divise come succede anche nelle migliori storie d'amore ed è così che il difensore, orgini campane ma marchigiano d’adozione, ha deciso di cedere alla corte dei rossoblù ritrovando in panchina Gianluca Fenucci che lo guidò ai tempi della Fermana.

Labriola, dopo tanti anni tra serie C e serie D quest'anno hai scelto di ripartire dall'Eccellenza marchigiana. Spiegaci questa scelta.
“Quest'estate ho ricevuto alcune offerte anche allettanti da squadre di D fuori regione che per motivi familiari ho dovuto rifiutare. Anche qui in regione ho avuto dei contatti ma il desiderio era quello di restare a Pesaro. Quando ho capito che non si sarebbe fatto nulla sono andato semplicemente da chi più mi ha voluto: Montegiorgio è una realtà fatta di persone serie ed ambiziose a cui oggi io dedico tutto me stesso. Cercheremo di portarla più in alto possibile”.

Come hai vissuto questo primo periodo in questa nuova realtà? C'è un compagno che ti ha impressionato particolarmente?
Mister Fenucci lo conoscevo già dai tempi della Fermana. Oltre che alla dirigenza è anche grazie ad una sua telefonata che ho accettato di buon grado quest'avventura. L'ho ritrovato con entusiasmo e pieno di voglia di far bene. Come gruppo abbiamo ottime individualità anche di categoria superiore e alcuni giovani molto bravi. Fare un nome in particolare sarebbe ingiusto nei confronti di altri perché a mio avviso disponiamo di tanti giovani di livello oltre ad over che già si conoscono. Il campionato sarà tosto perchè le squadre sono attrezzate ma penso che potremo toglierci delle belle soddisfazioni'.'

Passiamo al capitolo Pesaro. Nelle due stagioni in cui hai indossato la maglia biancorossa hai conquistato tutti  a suon di prestazioni e gol pesanti, diventando una vera e propria autorità. Comne hai vissuto questo distacco?
“Pesaro è stata un'esperienza bellissima sia a livello personale ma soprattutto per quello che si era creato con l'ambiente e il gruppo di lavoro, staff compreso. Raramente si vive il calcio condividendo con tutte queste componenti qualcosa di bello quotidianamente. Anche nel calcio purtroppo le cose belle cambiano e oggi da ex capitano faccio il tifo perché questa per la Vis deve essere una stagione positiva. Il potenziale c'è. Personalmente è normale che ho vissuto con un po' di rammarico la mia non riconferma dopo queste due stagioni ma non mi piango addosso, sono abituato a guardare sempre avanti. Resta nei miei ricordi però il grande affetto e la stima di compagni, tecnici e tifosi che ho cercato di ricambiare sempre onorando la maglia pesante che indossavo ogni domenica”.

Tra le tante esperienze che hai avuto in giro per l'Italia qual è quella che ti lascia più l'amaro in bocca?
''Il più grosso rammarico è un playoff perso nell'allora C2 con la maglia della Pro Vercelli. Eravamo un gruppo coeso ma non è bastato purtroppo. Se dovessi tornare più indietro nel tempo quello più grosso è aver fatto oltre 30 panchine in B con la Sampdoria nelle stagioni 2001-2002 e 2002-2003, partecipando anche ad alcuni tornei con la Nazionale Under 19, non riuscendo mai però a godermi la gioia dell'esordio né in B né con la maglia della Nazionale. Se guardo indietro però il bilancio della mia carriera fino a questo momento non può che essere positivo".

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da Giulia Santarelli il 21/09/2016
 

Altri articoli dalla provincia...



Mattia Pampano nella Top 5 dei migliori under di Serie D

Dopo avere ufficializzato nelle scorse settimane la nuova partnership che vedrà La Giovane Italia e la Lega Nazionale Dilettanti perseguire il comune obiettivo della valorizzazione dei migliori talenti Under 19 scesi in campo in questa stagione di Serie D, oggi riflettori accesi sui ragazzi che attualmente ricoprono le prime 5 posizioni del ranking. ...leggi
08/05/2021


Il 5 Marzo decisione definitiva sul campionato di Eccellenza

Nella giornata di oggi durante la trasmissione "Campioni del Mondo" in onda su Radio2, il presidente della FIGC Gabriele Gravina (foto) ha rilasciato delle importanti dichiarazioni in merito alla ripresa dei campionati di Eccellenza. Queste le sue parole: "La situazione dei dilettanti mi preoccupa tantissimo e non a caso nel prossimo Consiglio Federale ...leggi
27/02/2021


IL CASO. "Qui comandiamo noi". No alla partita live del Montegiorgio!

Ha alzato la voce il Montegiorgio per quanto accaduto nella giornata di ieri a Castelfidardo. I fatti riguardano il divieto di effettuare la diretta streaming della gara sulla pagina Facebook ufficiale del Montegiorgio. Andiamo con ordine. Il Montegiorgio, come fatto anche per diverse altre trasferte, ha comunicato il giorno prima della gara che avrebbe effettuato l...leggi
22/02/2021

Promozione e Prima categoria: non sembra esserci la volontà di partire

Si è svolta questo pomeriggio, mediante collegamento sulla piattaforma Cisco Webex, la riunione programmata tra i rappresentanti del Comitato Regionale e le società di Promozione e Prima categoria. Da quanto è emerso dalla discussione sembrerebbero ridotte al lumicino le possibilità di riprendere l’attività agonistica in...leggi
11/02/2021

Attesi i pareri di CONI e FIGC prima di dare il via all'Eccellenza

Dalla riunione svolta ieri (mercoledì 10 febbraio) in videoconferenza tra la Figc Marche, rappresentata dal numero uno Ivo Panichi (foto), e i club dell’Eccellenza regionale è emersa sostanzialmente la voglia da parte di tutti di farsi trovare pronti. Nell’ottica della ripartenza su cui la Lega Naziona...leggi
11/02/2021

Riunione Comitato - Società di Eccellenza: ripartenza più vicina

Filtra ottimismo su una eventuale ripartenza del campionato di Eccellenza. Dalla riunione in corso tra il presidente del Comitato Marche Ivo Panichi e le società del massimo torneo regionale, trapela la volontà di proseguire la stagione. Secondo quanto esposto da Panichi, il campionato di Eccellenza acquisterebbe valenza nazion...leggi
11/02/2021


Che succederà in Eccellenza? Sono 3 gli scenari possibili

Il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti in programma venerdì potrebbe decidere le sorti stagionali dell’Eccellenza (e di riflesso anche del resto delle categorie regionali). Dal summit che il presidente Cosimo Sibilia terrà con i rappresentanti dei Comitati Regionali, potrebbero emergere sostanzialmente tre sc...leggi
02/02/2021


Ivo Panichi sbanca al primo turno: eletto presidente della FIGC Marche

Ivo Panichi (foto) vince al primo turno ed è il nuovo Presidente del Comitato FIGC delle Marche. Il dirigente ascolano ha raccolto 204 voti. Molto distanziati gli sfidanti: Angelo Camilletti si ferma a 113, il presidente uscente Paolo Cellini a 76. Una riflessione: la 'novità' rappresentata da Camilletti non...leggi
09/01/2021

UFFICIALE. Omiccioli-P.S.Elpidio, capitolo chiuso: panchina a Tridici

PORTO SANT'ELPIDIO. Si separano le strade tra il Porto Sant'Elpidio e Mirco Omiccioli. Attraverso una nota ufficiale la società comunica la decisione: "L’Atletico Calcio Porto Sant’Elpidio comunica che si è interrotto consensualmente il rapporto con il mister Mirco Omiccioli. La società lo ringrazia del lavoro svolto finora e gli augur...leggi
27/12/2020

Panichi: "Al fianco delle società condividendo le loro esigenze"

Mancano due settimane alla data fissata dalla Federazione per lo svolgimento delle Elezioni per il rinnovo delle cariche nel Comitato Regionale Marchigiano. Sarà una corsa a tre, che in questi giorni sta vivendo i suoi momenti cruciali, e vede al centro dell’interesse le varie società disseminate sul territorio regionale. Abbiamo voluto sentire il punto di v...leggi
24/12/2020

Abruzzo arancio! E Montegiorgio di scena a Vasto pranza in... Molise

L'Abruzzo è in zona arancione, che vuol dire ristoranti chiusi all'ora di pranzo (tranne se si pernotta). Nel prossimo week-end giocano in casa le formazioni abruzzesi Castelnuovo, Real Giulianova, Notaresco e Vastese, come faranno a pranzare le squadre ospiti (nell'ordine) Campobasso, Rieti, Castelfidardo e Montegiorgio? Se per i fidardensi, vista la posizione di Notaresco q...leggi
15/12/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,13673 secondi