Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


image host

Tutto BOLZAN: tra il Castelfidardo e la chiamata di Crespo al Parma

Intervista esclusiva al tecnico argentino che ha condotto alla salvezza in Serie D i fidardensi

Vai alla galleria

CASTELFIDARDO. Una salvezza all’ultimo respiro e la prospettiva del salto nel grande calcio al fianco di Hernan Crespo. Momento importante quello che sta vivendo Dario Bolzan (foto), dopo aver trascinato alla salvezza il Castelfidardo con il blitz esterno in casa dell’Alfonsine. Serviva solo un risultato, la vittoria, che è puntualmente arrivata nonostante la cronica difficoltà ad andare in rete: decisiva la stoccata di Montagnoli nella seconda parte di gara. Un risultato che, al suo arrivo, non era di certo scontato: “Alla fine siamo riusciti a raddrizzare la barca – conferma il tecnico argentino – nonostante i risultati che faticavano ad arrivare: personalmente sono sempre stato fiducioso, era impossibile che una squadra che giocava in quel modo non portasse a casa risultati positivi”.

Qual è stata nel corso dell’anno la partita che ha segnato la svolta?
“Sicuramente a San Nicolò c’è stata una svolta importante vista la rimonta ottenuta in pochissimi minuti: i ragazzi avevano bisogno di quel tipo di partita per capire che non bastava la prestazione ma serviva quello sprint in più per raggiungere risultati fondamentali. Personalmente la prestazione migliore l’abbiamo fatta contro la Sammaurese, quando abbiamo perso 1-0 in casa: creare 15 palle e perdere la gara ha bruciato tantissimo. A Jesi abbiamo fatto bene ma anche ad Agnone dove al 75’ eravamo 3-1 avanti e poi abbiamo vissuto un quarto d’ora di black-out totale”.

Cosa ti ha spinto a tornare a Castelfidardo in quel momento della stagione?
“Dico subito che è stata una esperienza fantastica. Mi ero fermato ad inizio anno aspettando Hernan Crespo (fa parte del suo staff, con il ruolo di vice allenatore, ndr): credevo che partisse da un momento all’altro. A dicembre lui ha preso un’altra strada e poi a febbraio mi ha detto che potevo andare se ci fosse stata l’occasione. Un paio di situazioni c’erano state ma quando mi ha chiamato Sarnari e Pigini ho accettato, con loro ho un rapporto fantastico”.

Arrivare in quel particolare momento è stato complicato?
“Ho fatto tanta fatica ad ambientarmi con questo gruppo: conoscevo due giocatori dello scorso anno e Galli con cui ho giocato insieme. Ci è voluto del tempo, una esperienza formativa in cui ho imparato tantissimo.
Sono riuscito a sviluppare delle idee che non pensavo di dover fare: alla fine abbiamo chiuso la stagione, trovando un 3-4-3 che ci ha dato equilibrio”.

Stagione che va in archivio: ora quale sarà il futuro di Dario Bolzan?
“Io in questo momento la priorità è Hernan. A breve ho un incontro col Castelfidardo per parlare ma loro lo sanno: rimango se ci sono i presupposti per un campionato di vertice. Se Hernan riesce a trovare il mio ruolo nel Parma, io andrò su. Su Hernan è vice presidente operativo: dovrà ristrutturare l’impianto del settore giovanile e della prima squadra. Per ora non sarà lui l’allenatore ma si occuperà della gestione: in panchina ci sarà ancora D’Aversa e direttore sportivo Faggiano”.

Con Crespo vi conoscevate da “giovani calciatori” oppure vi siete incontrati in Italia?
“Da ragazzini ci siamo affrontati qualche volta da avversario. Il contatto è avvenuto in Italia, l'anno scorso: dopo l’esonero del Castelfidardo ho iniziato a girare per tenermi aggiornato e ho passato 3-4 giorni al Modena. E’ nata un’amicizia e da lì la collaborazione. Nel suo staff a Modena c’erano Nazzareno Salvatori e soprattutto Marco Giovannelli come preparatori atletici. Quest’ultimo lo conoscevo ben dai tempi del Bikkembergs Fossombrone. Anche lui ha una storia particolare: vive a Fermignano ma è nativo di Amatrice e ha vissuto un anno particolare. Prima la sua famiglia colpita dal sisma e poi anche il fatto di restare fermo. Facciamo parte del suo staff e siamo pronti a rimetterci in gioco”.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da Roberto Cruciani il 25/05/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



REAL CAMERANESE. Rossetti racconta la trionfale cavalcata rossonera

CAMERANO. Con due giornate di anticipo, la Real Cameranense ha potuto festeggiare la vittoria del campionato di Seconda Categoria, girone C. Un trionfo figlio di una stagione pazzesca, dove la Real ha collezionato una sola sconfitta, 5 pareggi e 22 vittorie, il tutto contornato da 75 gol realizzati e solo 17 subiti, che ne fanno ...leggi
19/05/2022

Real Cameranese, la matematica dice Prima Categoria

La gara contro l'Avis Arcevia vinta per 2-0 ha decretato il ritorno della Real Cameranese in Prima Categoria dopo sette anni. La squadra di mister Giorgio Pantalone (foto) si aggiudica il primo posto del campionato di Seconda Categoria C con due giornate di anticipo, dopo un testa a testa molto combattuto nel mezzo della stag...leggi
14/05/2022

Il Valle del Giano torna in Seconda Categoria!

SERRADICA. Al secondo match point il Valle del Giano non sbaglia e grazie al pareggio strappato in casa dell’Ostra, e dopo sette anni può finalmente festeggiare il ritorno in Seconda categoria. Una stagione da incorniciare per i rossoverdi, fatta di 17 vittorie, 6 pareggi e due sole sconfitte, il tutto condito da 43 reti realizzate e solo 19 subite...leggi
07/05/2022

CASTELFIDARDO. Che sta succedendo in casa biancoverde?

CASTELFIDARDO. A poche gare dal termine e con una situazione di classifica, che richiede massima concentrazione per tentare una scalata in classifica che saprebbe d’impresa, in casa Castelfidardo sembra esserci un gran caos. La società nelle ultime ore ha esone...leggi
27/04/2022

Federiconi: "Vittoria per mio padre". Clementi elogia le 'riserve'

SENIGALLIA. "Una soddisfazione immensa che ci ripaga dei mille sacrifici affrontati, tanti i grazie da dire: agli sponsor, ai dirigenti, allo staff tecnico, ai collaboratori, ai tifosi. Ma ci tengo a dire che questa vittoria è per mio padre, che è mancato un anno fa". Il presidente Franco Federiconi non sta nella pelle: la...leggi
25/04/2022


AVVISO AGLI UTENTI. Aggiornata la app ITALIAGOL

- DOWNLOAD PER IOS - DOWNLOAD ANDROID Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, la app che da qualche anno sta accompagnando la redazione e gli utenti di Marcheingol.it nell'aggiornamento ...leggi
31/03/2022

La Coppa Marche AN all'Olimpia Juventu Falconara, che ora punta al bis

FALCONARA. Una domenica storica quella appena messa in archivio dall’Olimpia Juventus Falconara, che ha trionfato nella finalissima provinciale di Coppa Marche, battendo l’Osimo Five, sul neutro del Paolinelli di Ancona. “A dire la verità, noi a questa Coppa neanche volevamo partecipare - afferma schietto il Pr...leggi
28/03/2022

VIGOR SENIGALLIA - FOSSOMBRONE. Il pronostico di Cinotti

ECCELLENZA. Il massimo campionato regionale ha acceso i suoi riflettori e li ha puntati sul Bianchelli di Senigallia, dove domenica pomeriggio andrà in scena il big match tra i padroni di casa della Vigor ed il Fossombrone. Uno scontro diretto tra prima e seconda della classe, divise ora da otto punti in classifica, che potr...leggi
18/03/2022

Bomber regionali: Comanda Bruni. Molto bene Perri, Pantone e Massucci

Il gol è il momento determinante di ogni gara e il bomber, nell’immaginario collettivo, assume un valore fondamentale nel percorso di ogni squadra. Arrivati a circa 2/3 della stagione abbiamo voluto fare un riepilogo dei marcatori delle 4 categorie regionali. CAMPIONATO DI ECCELLENZA – Guida la classifica marcatori Matteo ...leggi
18/03/2022

FIGC Marche. Assemblea Straordinaria: ecco i candidati per la LND

ANCONA – Lunedì 7 marzo si è svolta ad Ancona l’Assemblea Straordinaria ai sensi del Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti e delle “Norme Procedurali per le Assemblee della LND”. Nel corso del pomeriggio è stato nominato Presidente della Assemblea il presidente del Coni Marche, Fabio Luna. Introdotto da...leggi
09/03/2022

Clementi, chapeau! "Gol di mano? Vincere o perdere sempre con onestà"

La Vigor Senigallia domenica ha vinto contro l’Urbino, ma ha vinto anche sul piano della correttezza. A metà frazione di gioco della partita l’episodio: sugli sviluppi di un traversone, Andrea Lazzari si avventa sul secondo palo e pareggia il conto, tutto perfetto se non fosse che il tocco decisivo è di mano. L’arbitro convalida il gol, l’e...leggi
08/03/2022

Giuliodori: "La vittoria sull'Osimana un punto di partenza"

FILOTTRANO. E’ stato senza alcun dubbio uno dei risultati più importanti dell’ultimo turno nel girone A del campionato di Promozione. Parliamo del rotondo successo della Filottranese, contro la lanciatissima capolista Osimana. Ne abbiamo parlato con il mister Marco Giuliodori (foto). Vincere e anche p...leggi
07/03/2022


ECCELLENZA. Colpaccio del Fabriano, Fossombrone riparte

Clicca qui: risultati e classifica Eccellenza Conosce la prima sconfitta in campionato la capolista Vigor Senigallia, fermata in casa del Fabriano Cerreto che conferma il suo straordinario momento di forma. Eroe di giornata Daniele Aquila (foto)...leggi
27/02/2022


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,13648 secondi