Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


RAPAGNANO. Silveri: "Orgogliosi e pronti a competere per un sogno"

Si avvicina il debutto in Promozione della sua squadra ed il presidente ripercorre i tanti anni vissuti in società, con diverse mansioni, ma sempre con una passione incrollabile ed un amore senza limiti per il calcio

RAPAGNANO. Si avvicina la data fatidica del debutto nel campionato di Promozione per il Rapagnano. Dopo 50 anni di onorata milizia nelle categorie inferiori, la squadra rosso-verde domani, in casa dell’Atletico Centobuchi, si cimenterà per la prima volta in un torneo di tale importanza. Giustamente orgoglioso e soddisfatto il presidente Vitaliano Silveri, con il quale abbiamo avuto il piacere di parlare.

Presidente, ora che il debutto si avvicina diciamolo chiaramente, quando assunse la presidenza oltre 10 anni fa, pensava un giorno di arrivare in Promozione?
“Nella maniera più assoluta, mi sembra un sogno. Quando sono stato eletto presidente eravamo precipitati in Terza categoria, l’unico pensiero era quello di provare a risalire in Seconda nel giro di un paio di anni, e già quella sembrava un’impresa quasi impossibile”.

Ci ricordi il cammino della squadra in questi suoi 11 anni di presidenza.
“Come dicevo siamo ripartiti dalla Terza categoria, ci siamo assestati e nel giro di un paio di anni siamo tornati sopra. Anche qui il tempo di organizzarci e dopo tre anni, nello spareggio di Osimo contro la Settempeda, siamo saliti in Prima categoria, dove abbiamo disputato tre ottime stagioni, nelle quali siamo sempre stati in zona play-off. L’anno scorso abbiamo fatto il miracolo, siamo partiti fortissimo restando in testa per tutta la stagione e vincendo, credo di poter dire, meritatamente”.

Un presidente vincente che con calma e programmazione ottiene sempre ciò che vuole, è così?
“Beh non esageriamo, diciamo che nel mondo del calcio riesco a muovermi abbastanza bene, anche grazie alla mia ormai enorme esperienza. Devo dire comunque che in fatto di vittorie, nel nostro paese, credo di essere uno dei dirigenti sportivi più vincenti”.

Ci vuol raccontare la sua carriera nel mondo del calcio?
“Ero un dirigente e diversi anni fa, a metà campionato, avemmo dei problemi e mi fu chiesto di occuparmi della squadra Allievi. Senza avere grandi aspettative facemmo benissimo, un solo pareggio ed una lunga serie di vittorie, tanto che arrivammo alla finale Provinciale allo Squarcia di Ascoli Piceno, dove purtroppo fummo sconfitti. Da quella rosa però vennero fuori numerosi ragazzi molto interessanti, che negli anni seguenti sono stati la spina dorsale del Rapagnano, allora presieduto da Flavio Del Gatto. Sono tornato in panchina qualche anno dopo, eravamo in Terza categoria, Bachisio Ledda andò via e mi chiesero di occuparmi della squadra. Pur facendo una grande rimonta, non riuscimmo a recuperare il campionato, ma vincemmo la Coppa Marche di Terza, con 36 squadre e finale in Ancona”.

Una fulminante carriera di allenatore, perché l’ha poi interrotta?
“Il lavoro, la famiglia, e i tanti impegni che non mi lasciavano il tempo di dedicarmi a questa passione, ma non è stato mai un problema, sono sempre stato vicino alla squadra come dirigente ed ora da presidente sono orgoglioso dei risultati ottenuti”.

Con quali ambizioni si presenta il Rapagnano a questo appuntamento?
“Noi abbiamo sempre fatto il passo secondo la gamba, conosciamo i nostri limiti e le nostre possibilità. Siamo dell’opinione che il gruppo dello scorso anno abbia il diritto e le potenzialità per giocare la stagione. Abbiamo confermato quasi per intero la rosa, inserendo degli under, a nostro avviso molto validi, che ci daranno senz’altro un contributo importante. Ovviamente abbiamo un solo obiettivo, competere per mantenere questa prestigiosa categoria”.

Come si è sviluppato il lavoro nel corso della preparazione?
“Direi nel migliore dei modi, i ragazzi hanno lavorato tanto e bene. Abbiamo un gruppo solido, unito, composto da persone responsabili e molto serie. I giovani si sono inseriti a meraviglia, tutti educati, disponibili e pronti a mettersi in discussione. Ovviamente gran parte del merito di tutto questo lavoro va al nostro allenatore Andrea Silenzi, con noi da ormai tanti anni ed al quale sono legato da un rapporto di amicizia e di profonda stima. Da questa stagione gli abbiamo affiancato Massimiliano Silenzi, un ragazzo di grande qualità, che conosce benissimo l’ambiente ed in grado di darci una grossa mano, in virtù della sua grande esperienza con i nostri colori”.

Cosa si sente di dire, prima che il fischi dell’arbitro dia l’inizio ufficiale alla stagione?
“Mi auguro di vivere un campionato divertente ed emozionante e senza tante polemiche, colgo l’occasione per inviare a tutte le squadre del girone un caloroso in bocca al lupo ed un arrivederci sul campo. Mi scuso sin da ora con le società che verranno a giocare da noi e che, almeno inizialmente, troveranno un terreno di gioco in non perfette condizioni. Si tratta di una situazione momentanea dalla quale sono certo usciremo in breve tempo, per poter affrontare degnamente una stagione che, vada come vada, per noi resterà nella storia”.
Nella foto: il presidente Silveri e mister Silenzi

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 08/09/2023
 

Altri articoli dalla provincia...



Referto choc: punito per minacce all'arbitro, ma in realtà era al bar!

PONZANO DI FERMO. Rabbia, stupore e sconcerto in casa del Ponzano Giberto a seguito delle decisioni del Giudice Sportivo, rese ufficiali nel comunicato odierno della FIGC Marche. Nessuno in società, tra i tifosi ed i giocatori, riesce a capacitarsi delle pesanti squalifiche comminate a mister Omar Chiarini (tre mesi) e al giocatore Gionata Borrac...leggi
15/02/2024

ARCHETTI. Il volto pulito dello sport e del tifo organizzato. Chapeau!

RAPAGNANO. Quando si parla di calcio, anche a livello giovanile, passa sempre più spesso l’immagine di uno sport malato, violento o nella migliore delle ipotesi frequentato da persone maleducate e rissose. Crediamo che generalizzare sia sempre sbagliato e, siccome ci piace vedere le cose anche sotto un’ottica diversa, vi sottoponiamo oggi il caso della società ...leggi
29/01/2024

REAL ELPIDIENSE. Pieroni: "Avvio choc: per la salvezza diretta è dura"

SANT’ELPIDIO A MARE. Dopo un avvio di stagione difficoltoso la Real Elpidiense sta risalendo la graduatoria del girone D di Prima categoria. Reduce dal successo casalingo con l’ostico FCR Montalto, abbiamo ascoltato l’opinione del direttore sportivo bianco-rosso Federico Pieroni (foto). Approccio non facile con...leggi
15/01/2024

PONZANO GIBERTO. Miola: "Il regalo più bello? Mantenere la categoria"

PONZANO DI FERMO. Un campionato di Seconda categoria certamente positivo, quello che sta disputando la neo promossa Ponzano Giberto. Reduce da un rocambolesco successo in casa della quotatissima USG Grottazzolina, abbiamo avuto il piacere di conversare con la presidentessa Alessandra Miola (foto). Partiamo dalla fine, o...leggi
09/01/2024

LUCA MORETTI come nei film, il debutto in Eccellenza è devastante

MONTE URANO. Un ritorno col botto per Luca Moretti, che domenica scorsa ha siglato la doppietta decisiva per la prima vittoria stagionale della sua Monturano Campiglione, contro l’Azzurra Colli. Dopo l’esperienza in Seconda Categoria con il Tirassegno, il bomber classe '94, non ha res...leggi
09/01/2024

PETRITOLI. I biancoverdi sognano con gol anni '70

PETRITOLI. Raffaeli e Vallesi, una coppia gol che in passato ha fatto la storia del Campiglione e ora vuole riprovarci con il Petritoli. Classe ‘79 Simone Raffaeli (foto sx), classe ‘78 Fabrizio Vallesi (foto dx), due splendidi quarantenni che s...leggi
09/01/2024

MONTEGRANARO. Marilungo: "Che emozione tornare nella mia città"

Il colpaccio di questa fine calciomercato è senza dubbio del Montegranaro: la squadra che milita nel campionato di Eccellenza Marche ed occupa la terza posizione alla fine del girone d'andata si annovera le prestazioni del fuoriclasse attaccante cresciuto propro nel suo vivaio, Guido Marilungo (foto). Martedì il primo allenamento ufficial...leggi
04/01/2024

PORTO SANT'ELPIDIO. Il DS Livi lascia. Il suo saluto all'ambiente

PORTO SANT’ELPIDIO. Si dividono le strade tra il direttore sportivo Francesco Livi (foto) e la società del Porto S. Elpidio. Motivi di lavoro alla base della separazione tra le parti che comunque si lasciano manifestando reciproca stima. Queste le parole di Livi:“Purtroppo non riesco a conciliare gli impegni, ma colgo l’occasi...leggi
28/12/2023


Le 12 squadre ancora imbattute (3 di uno stesso girone)

Ci avviciniamo alle festività natalizie e ci sono squadre che potranno brindare alla porta inviolata. Tocchino pure ferro gli addetti ai lavori, ma 12 squadre dei campionati regionali (dall'Eccellenza alla Terza categoria) hanno la casella delle sconfitte inchiodate a zero. Zero sconfitte per Real Metauro e Lunano (foto), vicecapoliste in Prima ...leggi
11/12/2023

POMILI CONTRO. Padre e figlio su sponde opposte. Vince Davide e fa gol

Nella gara del campionato di Prima categoria (girone D) tra Grottammare – Montottone di sabato scorso, si è consumato un confronto diretto all’interno della famiglia Pomili. Da una parte il papà, mister Giancarlo (foto a sx), da alcune settimane sulla panchina del Montottone, dall’altra il figlio Dav...leggi
04/12/2023


Da Montegiorgio a.. Montegiorgio: per Marinelli vendetta e primato!

MONTEGRANARO. L'ufficializzazione è arrivata il 26 ottobre scorso. Lui, 'giovane' 42 enne, che subentra a una vecchia volpe delle panchine come Gianfranco Zannini che vanta anche esperienze in D e C2. Ma da allora il Montegranaro in campionato ha iniziato a volare: 4 vittorie e un pareggio con gli ultimi tre punti a Montegiorgio (...leggi
27/11/2023

Panchester United campione d'Italia!

Panchester United campione d'Italia! La squadra fermana di walking football protagonista assoluta delle Finali Nazionali 2023 del Progetto CSAIN EurAmbienteSport di Walking Football nella splendida cornice del Centro Sportivo Dabliu a Roma. In gara 16 squadre (13 società da 6 regioni italiane) suddivise in 4 categorie di età: Over 40 femminile; per il settore masc...leggi
19/11/2023



Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,13976 secondi