Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


ANDREA CINGOLANI: "Non so se riuscirò mai a sdebitarmi col Montefano"

L'esterno viola è tornato in campo dopo un calvario di due anni che lo ha tenuto lontano dai campi

MONTEFANO. Un lungo applauso e qualche occhio lucido, domenica scorsa a Castelfidardo hanno dato il bentornato in campo ad Andrea Cingolani, che dopo due anni di calvario è tornato a difendere la maglia del suo Montefano, sperando di aver messo alle spalle il periodo più buio della sua carriera. 

A due anni dall’infortunio si torna finalmente in campo, che emozioni hai provato in questi mesi interminabili di attesa e speranza?

Sono passati quasi 2 anni, da quel 17 ottobre 2021, quando in casa del Valdichienti dopo mezz'ora di gioco avevo sentito dolore e da lì a breve ho saputo dell'infortunio, quindi terapia conservativa, che non ha avuto successo, dopo due mesi fui costretto all’ operazione. Poi rientro in campo cercando di abbattere i tempi di recupero, attraverso una riabilitazione, ma non si rivelò una buona scelta perché poi ho avuto una ricaduta. Altro stop, riposo e poi di nuovo a lavorare. Questa volta piano piano cercando di rispettare tutte le procedure. Da qui in avanti è stato un copia e incolla per mesi, senza mai la possibilità di avere continuità dato le mie continue ricadute. In questo lungo periodo la voglia di ritornare in campo era forte ed è per questo che non volevo abbattermi e non accettavo il fatto di dover smettere con il calcio. Così dopo un anno, insieme allo staff medico che mi seguiva, abbiamo deciso di rifare l'operazione perché avevo seguito bene e più volte la riabilitazione, avevo potenziato a sufficienza la gamba, ma senza riuscire ad allenarmi con il gruppo. A gennaio 2023 ripeto l’operazione e sembra andare tutto bene, poi nei giorni precedenti alla preparazione torno ad avere dolore. Ancora ricordo la telefonata al mister, il giorno prima che iniziassero gli allenamenti, è stato straziante dire che avevo ancora dolore e non ero a disposizione nonostante più di 6 mesi di lavoro. 

In molti ti avrebbero abbandonato, il Montefano al contrario ti ha rinnovato sempre la fiducia. Quanto è stato importante far parte della famiglia viola in questa situazione?

La mancanza del campo e l'affetto delle persone vicine erano benzina, che alimentavano la mia voglia di tornare, anche se non nascondo di avere avuto periodi di debolezza. Non ho avuto solo sfortuna. Ho trovato persone con un lato umano davvero grande, la società di Montefano ne è la prova e Stefano Bonacci la rispecchia pienamente. Solitamente al cavallo zoppo si spara, qui invece mi hanno spalancato la scuderia e mi hanno "guarito". Ho versato lacrime in passato per il mio infortunio e ne stavo versando qualcuna per il rientro. Non ha avuto prezzo, tornare finalmente in campo è stata davvero una grande emozione.

La partita di domenica scorsa contro il Castelfidardo può rappresentare finalmente la fine di un tunnel, cosa speri di ricevere da questa nuova stagione?

Mi aspetto di ritrovare la forma e rimettermi in carreggiata con la mia squadra, che è una grande squadra. Non sarà facile, il campionato quest'anno come non mai è molto competitivo, bisogna stare al top per rimanere a galla. Ci tengo a ringraziare Mister Mariani con lo staff e la  società che mi hanno sempre reso partecipe e messo in luce anche quando a volte mi sentivo un fantasma. Non so se riuscirò mai a dare a Montefano quello che Montefano mi ha dato.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 14/10/2023
 

Altri articoli dalla provincia...




Montecassiano - Esanatoglia sarà recuperata: "100 km per 2'"

Sabato scorso nella gara Montecassiano ed Esanatoglia, valida per la 21^ giornata di Prima Categoria C, c'è stato il triplice fischio anticipato del direttore di gara sul risultato di 4-2 quando mancavano circa 2 minuti alla fine. A portare alla sospensione è stato un parapiglia in campo tra giocatori. Nel corso delll'incontro ...leggi
28/02/2024

MONTEFANO. Quattro vittorie di fila e un obiettivo: primo posto

MONTEFANO. Dopo la terza vittoria consecutiva (contro la Jesina) il bomber Manuel Dell’Aquila era stato chiaro: "Noi vogliamo arrivare più in alto possibile. Guardiamo in alto, sogniamo sempre qualcosa di bello. L’anno scorso d’altronde fino a quattro giornate dalla...leggi
26/02/2024

Razzismo, la lezione di Choukry: "Mi tirarono una banana e la mangiai"

Il 'caso Maignan' in Udinese - Milan, gli insulti e gli ululati contro Gomis nel derby Civitanovese - Maceratese, gli sfottò a Fossombrone ad un ragazzino durante una partita Under 17 tra la squadra di casa e la VF Adriatico: il razzismo nel calcio è un male difficile da estirpare. E allora a sdrammatizzare (oltre che condann...leggi
30/01/2024

CASETTE VERDINI. Lattanzi: "Vogliamo migliorare nel girone di ritorno"

CASETTE VERDINI. Campionato di Promozione che sta entrando nella sua fase cruciale. Nell’ultimo fine settimana, tra i risultati più significativi del girone B, va senz’altro ricordato il successo del Casette Verdini in casa di un’ottima Corridonia. Una vittoria importante che da respiro alla squadra di mister Roberto Lattanzi (foto), co...leggi
23/01/2024

CHIESANUOVA. Mobili: "La classifica è veramente bella, ma..."

L'Eccellenza snocciola la seguente classifica: Chiesanuova 30 punti, Civitanovese 29... Oggi pomeriggio si gioca il recupero Urbino - Civitanovese sospeso per nebbia ma è chiaro che il tecnico del Chiesanuova Roberto Mobili (foto) non può non godersi il momento:"La classifica è presto per guardarla - sottolinea ...leggi
17/01/2024

SANTUCCI contro, quando il derby è una questione di famiglia

SAN GINESIO. Un derby nel derby quello andato in scena sabato scorso tra la Nicolò Ceselli ed il San Ginesio, dove si sono trovati difronte padre e figlio. Un pomeriggio speciale per la famiglia Santucci. Ancora una volta ad avere la meglio è stato papà Marco, classe 1981, una vita a difendere i pali tra i dilettanti, che n...leggi
16/01/2024


Svolta Tolentino: cosa è cambiato con l'arrivo di Possanzini

TOLENTINO. Dallo spavento retrocessione di inizio stagione a -2 dalla vetta della classifica di Eccellenza. La mano di Matteo Possanzini si vede e il Tolentino in due mesi subisce una metamorfosi positiva: con la vittoria sulla Sangiustese (5-3) la stagione dei cremisi cambia inevitabilmente prospettiva. Sette risultati utili di fila e ambiente galvanizzato a mille. E pensare -...leggi
08/01/2024


URBIS SALVIA. Bordi: "Grande equilibrio, la differenza nei dettagli"

URBISAGLIA. Si sta tirando fuori in fretta da una brutta situazione di classifica l’Urbis Salvia. Dopo un avvio difficile, nel girone C di Prima categoria, la squadra sembra aver trovato finalmente la giusta quadratura e due successi nelle ultime gare hanno notevolmente rasserenato l’ambiente. Abbiamo fatto delle valutazioni in compagnia del preside...leggi
19/12/2023

POKER TULLI. "La mia prima volta". Ecco il racconto dei 4 gol

MONTECOSARO. Vetta doppia. Della graduatoria della Prima categoria girone C e della classifica marcatori.La Vigor Montecosaro si gode il primato e il poker di Marco Tulli (foto, vedi scheda) realizzato sul campo del Portorecanati (risultato 2-4), raggiungendo cos&i...leggi
19/12/2023



Le 12 squadre ancora imbattute (3 di uno stesso girone)

Ci avviciniamo alle festività natalizie e ci sono squadre che potranno brindare alla porta inviolata. Tocchino pure ferro gli addetti ai lavori, ma 12 squadre dei campionati regionali (dall'Eccellenza alla Terza categoria) hanno la casella delle sconfitte inchiodate a zero. Zero sconfitte per Real Metauro e Lunano (foto), vicecapoliste in Prima ...leggi
11/12/2023


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,18716 secondi