Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


ECCELLENZA. Castelfidardo ai play-off nazionali: ora l'Unipomezia

VIDEO - Battuto l'Urbino

Finale Play-off Eccellenza Marche
Castelfidardo - Urbino 1-0
CASTELFIDARDO: Sarti, Morganti, Fabbri, Cannoni, Imbriola, Rotondo, Fossi (63’ Evangelisti), Miotto (94’ Nacciarriti), Braconi (68’ Sidorenco), Guella (71’ Fabiani), Nanapere (85’ Pedini) A disp. Niccolini, Bellucci, Marzuolo, Kurti All. Giuliodori
URBINO: Petrucci, Nisi (91’ Bellucci), Tamagnini, Boccioletti (45’ pt Pierpaoli), Giunchetti, Magnani, Cusimano, Dalla Bona, Rivi (45’ st Galante), Sartori, Montesi (71’ Esposito) A disp. Stafoggia, Barro, Mataloni, Morani, Sergiacomo All. Ceccarini
Arbitro: Luca Pasqualini di Macerata
Reti: 23’ Braconi
Note: Ammoniti Giunchetti, Fabbri, Miotto, Braconi, Magnani, Fabiani Espulsi al 65’ Magnani per doppio giallo, all’80’ Imbriola per grave fallo di gioco

CASTELFIDARDO - Il Castelfidardo batte l’Urbino per 1-0 e stacca il pass per i play-off nazionali. Di fronte ad un “Mancini” gremito di pubblico, i fisarmonicisti colgono l’ennesima vittoria di una annata sportiva fin qui esaltante: una vittoria però dal sapore particolare perché permette ai ragazzi di mister Marco Giuliodori di proseguire la stagione a caccia del sogno chiamato serie D. Nell’ultimo atto di questa parte di campionato, i fidardensi hanno avuto la meglio di un avversario temibile grazie ad un’altra prestazione collettiva di spessore. Una crescita continua e costante per il Castelfidardo che può festeggiare questo traguardo, in attesa di tuffarsi nella fase nazionale contro l’Unipomezia 1938.
L’Urbino cerca subito di mettere le cose in chiaro con un colpo di testa al 1’ che però manca lo specchio della porta e scivola sul palo. Sempre gli ospiti, stavolta al 6’: capitan Dalla Bona batte una punizione dal limite laterale dell’area che Sarti accoglie abilmente nei suoi guantoni senza scomporsi particolarmente. Il Castelfidardo approccia i primi minuti del match con serenità, spezzando il gioco rivale. La prima palla interessante per i padroni di casa arriva all’11’: Cannoni batte una punizione dalla tre quarti e punta alla mischia, dove però Giunchetti respinge di testa ed allontana il pericolo dalla zona di competenza dell’estremo difensore Nisi. Boccioletti tenta l’impresa al 15’ con una punizione dal lato che spedisce nella mischia sperando nell’intesa fortunata con qualche compagno. Il Castelfidardo intercetta però la sfera e la allontana fuori dall’area. Il Castelfidardo suona la cavalcata al 22’ con una punizione di capitan Fabbri che costringe Petrucci a buttarsi. Poco male: al 23’ Miotto calcia dritto in porta ma l’estremo difensore urbinate respinge. Dietro c’è Braconi, che recupera la palla di rimbalzo e la spinge con nonchalance oltre la linea di porta. Il “Mancini” esplode: dopo un inizio sottotraccia, i padroni di casa cacciano gli artigli e si portano sull’1-0. L’Urbino li tallona: Dalla Bona batte poco fuori dall’area ma Sarti si alza e la respinge. I padroni di casa gestiscono bene il match, poi al tramonto della prima frazione miracolo di Sarti che con una prodezza ferma l’incursione di Boccioletti. Si va al riposo lungo sull’1-0.

Nella ripresa i fisarmonicisti gestiscono le redini delle operazioni. Punizione interessante di Fabbri al 59’ ma la difesa urbinate la butta fuori dalla mischia. L’Urbino si fa troppo nervoso: al 65’ Braconi trae in trappola Magnani, già ammonito, che l’arbitro manda subito sotto la doccia. Poco dopo la stessa sorte tocca al Castelfidardo: espulsione diretta di Imbriola all’80’. Rosso diretto per il fidardense sul fallo da dietro. Gli ultimi minuti dei tempi regolamentari si giocheranno in 10 contro 10. La tensione cresce ogni minuto che passa. All 87’ prova a smuovere le acque Cusimano con una parabola che però vola alta sulla traversa. Stessa sorte tocca a Galante all’89’. Stessa parabola, posizione simile: la palla saluta la traversa. Occasione per il definitivo KO di Evangelisti al 92’: ha una prateria davanti ma si fa raggiungere da dietro dalla difesa dell’Urbino e non riesce a tirare. Al 96’ l'arbitro aggiunge altri 3 minuti di recupero: si giocherà fino al 99’. E finisce così: 1-0 per il Castelfidardo, che strappa il pass play-off nazionali.

"Un’emozione indescrivibile. Soltanto a pensarlo ad inizio stagione! È stato un percorso lungo e difficile ma ricchissimo di soddisfazioni” commenta a margine mister Marco Giuliodori. “Abbiamo giocato da squadra, perché prima di essere giocatori, questo è un gruppo incredibile di ragazzi che sanno soffrire tutto insieme” continua. E conclude, guardando alla stagione: “ci sono stati diversi pareggi ma la squadra è rimasta sempre sul pezzo e sapevamo che sarebbe stata soltanto una questione di tempo”.
(Antonio Pio Guerra - Ufficio stampa Castelfidardo Calcio)

La strada verso la Serie D prevede ancora due tappe (quattro partite tra andata e ritorno).
Il primo impegno è fissato nel doppio turno con l'Unipomezia (26 maggio e 2 giugno), formazione seconda classificata nel girone B del Lazio.
La vincente dovrà poi scontrarsi (9 giugno e 16 giugno) tra chi uscirà vittoriosa dalla sfida tra Granamica (Emilia Romagna) e una formazione toscana (Cuiopelli o Zenith Prato). 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 12/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



Giuliodori: "All'inizio dicevano che avremmo lottato per la salvezza"

Il Castelfidardo è in Serie D. La gioia di Marco Giuliodori, tecnico dei biancoverdi, al fischio finale della gara di ritorno contro lo Zenith Prato. "Una partita straordinaria, dopo un campionato straordinario nel corso del quale i ragazzi si sono comportati da eroi. Hanno fatto un campionato stratosferico. Meritano questo epilogo perché hann...leggi
16/06/2024

CASTELFIDARDO. Missione compiuta: si torna in Serie D

Castelfidardo - Zenith Prato 3-1 (andata 1-2)CASTELFIDARDO: Sarti, Pedini (82' Fossi), Fabbri, Cannoni, Fabiani, Morganti, Evangelisti, Miotto, Braconi (71' Nacciarriti Luca), Nanapere, Sidorenco (53'Guella). A disposizione: Schirripa, Graciotti Lucio, Marzuolo, Niccolini, De Meo, Graciotti Loris. Allenatore: Marco Giuliodori.ZENITH PRATO: Brunelli, Bagni (82' Gonfi...leggi
16/06/2024

CASTELFIDARDO IN SERIE D. Festa anche a Centobuchi e Montecosaro

Il successo odierno del Castelfidardo non fa felice solo la squadra castellana, ma a cascata riempie di gioia numerose formazioni regionali che ora possono ragionevolmente sperare in un ripescaggio nella categoria superiore. Di seguito proponiamo, salvo errori sempre possibili, il quadro che andrebbe delineandosi. - Castelfidardo in Serie D - Atletico Cent...leggi
17/06/2024

Gadda: "Ancona, almeno ripartire dalla Serie D"

ANCONA. L'Ancona a giorni conoscerà il suo destino. La Serie C è svanita (la Covisoc ha bocciato la domanda dei dorici, escludendo il club dalla partecipazione al prossimo torneo di terza serie, al suo posto il Milan U23), si spera quanto meno di ripartire da Serie D o ...leggi
12/06/2024

CASTELFIDARDO. Ko di misura nell'andata contro lo Zenith Prato

Zenith Prato - Castelfidardo 2-1ZENITH PRATO: Brunelli, Bagni, Kouassi, Casini (76’ Gonfiantini), Castiello, Mariani, Rosi (76’ Moretti), Saccenti, Chiaramonti, Falteri, Lunghi (80’ Mari) A disp. Pellegrini, Bashkimi, Braccesi, Buscema, Dessi, Luka All. SettesoldiCASTELFIDARDO: Sarti, Morganti, Fabbri, Cannoni (68’ Nacciarriti), Imbriola, Fab...leggi
09/06/2024

ANCONA, quale futuro? "Fusione con i Portuali Dorica da escludere"

ANCONA. L'Ancona ad oggi è fuori dalla Serie C. I soldi decisivi per l'iscrizione al prossimo campionato - quelli relativi ai 430mila euro (cifra esatta) da versare a calciatori e staff tecnico necessari a coprire contributi e mensilità dei mesi di marzo e aprile - non sono pervenuti entro la data utile del 4 giugno. Per la società dorica si avvicina l...leggi
06/06/2024

Capolavoro CASTELFIDARDO: UniPomezia rimontato, il sogno continua

UniPomezia - Castelfidardo 0-2UNIPOMEZIA: Borghi, Morelli, Bagaglini, Bordi, Ippoliti (28’st Delgado), Binaco, Ramceski, Piro (44’st Pacchiarotti), Camarà, Lupi (13’st Valle), Sbordone (13’st Morbidelli) A disp. Sacchetti, Campo, Paoloni, Suffer, Tonissi All. CasciottiCASTELFIDARDO: Sarti, Morganti, Fabbri, Cannoni (46’st Fabiani), Imbriola, Roto...leggi
02/06/2024

ECCELLENZA. Castelfidardo battuto: all'UniPomezia il match d'andata

Castelfidardo - UniPomezia 2-3CASTELFIDARDO: Sarti, Morganti, Fossi, Cannoni (86' Graciotti Lucio), Fabiani, Rotondo, Pedini (49' Nacciariti), Miotto (66' Evangelisti), Napapere, Guella, Sidorenco A disp. Schirripa, Bellucci, Martella, Graciotti Lo., Marzuolo, De Meo All. GiuliodoriUNIPOMEZIA 1938: Borghi, Bagaglini, Ramceski (66' Delgado), Camara (78' Crescenzo), L...leggi
26/05/2024

PORTUALI DORICA in Eccellenza. Atl. Centobuchi ko ai calci di rigore

Atletico Centobuchi – Portuali Dorica: 2-4 (d.c.r.) ATLETICO CENTOBUCHI: Camaioni, Filipponi, Fabi Cannella, Veccia (1' pts Picciola), Lanzano, Stacchiotti, D’Intino (13' st Zadro), Pietropaolo, Galli (19' st Liberati), Napolano, Cialini. All. Fusco PORTUALI DORICA: Tavoni, Ragni, Tonini, Rinaldi (1' pts Giampaoletti), Savini, Santoni, De Marco, Sassarol...leggi
25/05/2024

Promosse, retrocesse e gare da disputare. Dall'Eccellenza alla 2^ cat.

Si sta definendo il tabellone delle squadre marchigiane impegnate nei play-off e nei play-out. Di seguito riassumiamo i verdetti già emessi e le gare ancora da disputare, dall’Eccellenza fino alla Seconda categoria. ECCELLENZA Promossa in Serie D: Civitanovese Castelfidardo al primo spareggio fuori regione con U...leggi
20/05/2024

Il punto di Fenucci: "Stagione balorda, malissimo le mie ex squadre"

Con la stagione dilettantistica che volge ormai al termine, abbiamo voluto sentire il parere di mister Gianluca Fenucci (foto), sulle vicende di alcune squadre che ha guidato e più in generale sui due massimi tornei regionali. Allenatore professionista ed insegnante di scienze motorie al Liceo Scientifico di Jesi, mister Fenucci è un attento ...leggi
14/05/2024

IL DRAMMA. Osimana in lutto. Muore calciatore 13enne

OSIMO. Osimana in lutto per la morte di Leonardo Tortolani, ragazzino che avrebbe compiuto 14 anni il prossimo 8 luglio e che giocava con le giovanili giallorosse. Il destino con lui è stato atroce: un male incurabile sorto oltre un anno fa lo ha strappato all'affetto della famiglia e dei tanti amichetti, quelli della scuola media Trillini in zona Borgo San Giacomo, e qu...leggi
14/05/2024


Michele Marinelli, la vittoria più bella: il trionfo dopo la malattia

La storia di chi ha vinto prima una malattia che ha fatto temere il peggio, poi un campionato sudato, deciso all'ultima giornata. E' la storia di Michele Marinelli, 52 anni, anconetano d'origine, da 21 anni residente a Sirolo dove ha sposato Raffaella, con la quale ha messo al mondo Tommaso, Diego e Rachele. Marinelli ha trionfato con il San Biagio, riscattando la retrocessione...leggi
07/05/2024

PRIMA CAT. Si deciderà quasi tutto in 90'. Sarà un sabato da leoni

Si avvicina l’ultima giornata del campionato di Prima categoria e ovviamente siamo vicini ai verdetti ufficiali nei 4 gironi marchigiani. Qualcosa è già successo, ma molto deve ancora ancora accadere. Riepiloghiamo le varie possibilità anche per quanto riguarda le partecipazioni a play-off e play-out. ...leggi
30/04/2024


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,15597 secondi