Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


ECCELLENZA. Castelfidardo battuto: all'UniPomezia il match d'andata

Castelfidardo - UniPomezia 2-3
CASTELFIDARDO: Sarti, Morganti, Fossi, Cannoni (86' Graciotti Lucio), Fabiani, Rotondo, Pedini (49' Nacciariti), Miotto (66' Evangelisti), Napapere, Guella, Sidorenco A disp. Schirripa, Bellucci, Martella, Graciotti Lo., Marzuolo, De Meo All. Giuliodori
UNIPOMEZIA 1938: Borghi, Bagaglini, Ramceski (66' Delgado), Camara (78' Crescenzo), Lupi (86' Pacchiarotti), Binaco, Bordi, Ippoliti, Morelli, Piro (76' Paoloni), Sbordone (71' Morbidelli) a disp. Sacchetti, Suffer, Tonissi All. Casciotti
Arbitro: Manzi di Verona
Reti: 17' Binaco (rig.), 20' Cannoni (rig.), 38' Piro, 50' Lupi, 80' Morganti
Note: Ammoniti: Miotto, Lupi, Piro, Nacciariti, Binaco, Paoloni Espulsi: 74' Nacciarriti per doppia ammonizione, 76' Piro per doppia ammonizione dalla panchina, 91' Crescenzo per condotta violenta.

CASTELFIDARDO - Il Castelfidardo lotta ma non basta. I fidardensi, rimaneggiati viste le assenze di Braconi, Fabbri, Imbriola e Kurti, cedono al cospetto di una Unipomezia cinica quanto basta per portarsi a casa il primo round del doppio confronto dei play-off nazionali d'Eccellenza. In un match ricco di emozioni, duro e intenso, i fisarmonicisti non sfigurano al cospetto della compagine laziale pero' non riuscendo ad impattare sul 3-3: ora i ragazzi di mister Marco Giuliodori dovranno provare a ribaltare l'esito del match tra sette giorni.

Clima delle grandi occasioni al ''Mancini'' con tanto pubblico sugli spalti. Mister Giuliodori si affida al duo Sidorenco - Nanapere davanti, mentre gli ospiti vanno con la formazione tipo. Avvio arrembante di entrambe le compagini con gli ospiti che partono subito forte dopo 30 secondi, con l'ex Camara anticipato all'ultimo, mentre dall'altra parte risponde Sidorenco che mette una bella palla non capitalizzata dai fidardensi. Dopo le fiammate iniziali le squadre iniziano a prendersi le misure, poi al 15' primo episodio chiave del match: Rotondo atterra Lupi in area di rigore biancoverde, per il signor Manzi è rigore. Dal dischetto si presenta Binaco che spiazza Sarti per il vantaggio ospite. Passa nemmeno un minuto e Nanapere viene steso in area di rigore ospite. Altro penalty con Cannoni altrettanto freddo nel siglare il gol del pareggio. Le squadre si affrontano a viso aperto, cercando di non concedere spazi agli avversari. Lupi al 37' cerca il piazzato ma trova un reattivo Sarti, risponde Nanapere un minuto dopo ma trova l'esterno della rete poi al 38' Piro, dalla sinistra, mette un cross al centro che prende una parabola beffarda e si insacca sotto il ''sette'' per il 2-1 dei laziali. La prima frazione si chiude con il vantaggio ospite.

Avvio di ripresa con Lupi che trova la deviazione vincente sotto porta per il 3-1 dell'Unipomezia. Il Castelfidardo prova a riorganizzarsi e al 61' Guella avrebbe una buona palla tra i piedi ma la sua conclusione viene bloccata in due tempi da Borghi. Un minuto dopo altra sortita offensiva biancoverde prima con Cannoni, che perde l'attimo buono per tirare, poi con Miotto dalla distanza, senza problemi per l'estremo difensore ospite. Al minuto 72 proteste fidardensi per un tocco di mano di Morelli in area di rigore avversaria ma l'arbitro lascia correre, poi tocca ad Evangelisti impegnare Borghi con la palla che si stampa sul palo. Il clima si infiamma con i fidardensi rimangono in dieci per l'espulsione di Nacciarriti, per doppia ammonizione, e stessa sorte tocca a Piro che viene espulso dalla panchina. Il gol è nell'aria e arriva all'80' dopo una bella azione di Morganti ben concretizzata dal terzino biancoverde. Nanapere si mette in proprio all'89' provando la conclusione da posizione defilata trovando un reattivo Borghi. L'Unipomezia chiude in inferiorità numerica per l'espulsione del neo entrato Crescenzo al 91' per una gomitata su Fossi, i fidardensi provano l’assalto finale ma senza successo e finisce 3-2 per gli ospiti.

“Servirà una grande prestazione tra sette giorni – afferma mister Marco Giuliodori – Sapevamo di avere di fronte una squadra dai valori tecnici importanti e lo hanno dimostrato. Abbiamo sbagliato qualcosina in fase di perdita palla, visto che siamo stati troppo precipitosi e ci siamo fatti trovare impreparati in un paio di circostanze e contro squadre di questo tipo paghi dazio. Comunque credo che la squadra abbia reagito benissimo e adesso ci giocheremo questa partita a Pomezia consapevoli che dovremo giocare la partita dell’anno”.
(Ufficio stampa Castelfidardo Calcio)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 26/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



Giuliodori: "All'inizio dicevano che avremmo lottato per la salvezza"

Il Castelfidardo è in Serie D. La gioia di Marco Giuliodori, tecnico dei biancoverdi, al fischio finale della gara di ritorno contro lo Zenith Prato. "Una partita straordinaria, dopo un campionato straordinario nel corso del quale i ragazzi si sono comportati da eroi. Hanno fatto un campionato stratosferico. Meritano questo epilogo perché hann...leggi
16/06/2024

CASTELFIDARDO. Missione compiuta: si torna in Serie D

Castelfidardo - Zenith Prato 3-1 (andata 1-2)CASTELFIDARDO: Sarti, Pedini (82' Fossi), Fabbri, Cannoni, Fabiani, Morganti, Evangelisti, Miotto, Braconi (71' Nacciarriti Luca), Nanapere, Sidorenco (53'Guella). A disposizione: Schirripa, Graciotti Lucio, Marzuolo, Niccolini, De Meo, Graciotti Loris. Allenatore: Marco Giuliodori.ZENITH PRATO: Brunelli, Bagni (82' Gonfi...leggi
16/06/2024

CASTELFIDARDO IN SERIE D. Festa anche a Centobuchi e Montecosaro

Il successo odierno del Castelfidardo non fa felice solo la squadra castellana, ma a cascata riempie di gioia numerose formazioni regionali che ora possono ragionevolmente sperare in un ripescaggio nella categoria superiore. Di seguito proponiamo, salvo errori sempre possibili, il quadro che andrebbe delineandosi. - Castelfidardo in Serie D - Atletico Cent...leggi
17/06/2024

Gadda: "Ancona, almeno ripartire dalla Serie D"

ANCONA. L'Ancona a giorni conoscerà il suo destino. La Serie C è svanita (la Covisoc ha bocciato la domanda dei dorici, escludendo il club dalla partecipazione al prossimo torneo di terza serie, al suo posto il Milan U23), si spera quanto meno di ripartire da Serie D o ...leggi
12/06/2024

CASTELFIDARDO. Ko di misura nell'andata contro lo Zenith Prato

Zenith Prato - Castelfidardo 2-1ZENITH PRATO: Brunelli, Bagni, Kouassi, Casini (76’ Gonfiantini), Castiello, Mariani, Rosi (76’ Moretti), Saccenti, Chiaramonti, Falteri, Lunghi (80’ Mari) A disp. Pellegrini, Bashkimi, Braccesi, Buscema, Dessi, Luka All. SettesoldiCASTELFIDARDO: Sarti, Morganti, Fabbri, Cannoni (68’ Nacciarriti), Imbriola, Fab...leggi
09/06/2024

ANCONA, quale futuro? "Fusione con i Portuali Dorica da escludere"

ANCONA. L'Ancona ad oggi è fuori dalla Serie C. I soldi decisivi per l'iscrizione al prossimo campionato - quelli relativi ai 430mila euro (cifra esatta) da versare a calciatori e staff tecnico necessari a coprire contributi e mensilità dei mesi di marzo e aprile - non sono pervenuti entro la data utile del 4 giugno. Per la società dorica si avvicina l...leggi
06/06/2024

Capolavoro CASTELFIDARDO: UniPomezia rimontato, il sogno continua

UniPomezia - Castelfidardo 0-2UNIPOMEZIA: Borghi, Morelli, Bagaglini, Bordi, Ippoliti (28’st Delgado), Binaco, Ramceski, Piro (44’st Pacchiarotti), Camarà, Lupi (13’st Valle), Sbordone (13’st Morbidelli) A disp. Sacchetti, Campo, Paoloni, Suffer, Tonissi All. CasciottiCASTELFIDARDO: Sarti, Morganti, Fabbri, Cannoni (46’st Fabiani), Imbriola, Roto...leggi
02/06/2024

PORTUALI DORICA in Eccellenza. Atl. Centobuchi ko ai calci di rigore

Atletico Centobuchi – Portuali Dorica: 2-4 (d.c.r.) ATLETICO CENTOBUCHI: Camaioni, Filipponi, Fabi Cannella, Veccia (1' pts Picciola), Lanzano, Stacchiotti, D’Intino (13' st Zadro), Pietropaolo, Galli (19' st Liberati), Napolano, Cialini. All. Fusco PORTUALI DORICA: Tavoni, Ragni, Tonini, Rinaldi (1' pts Giampaoletti), Savini, Santoni, De Marco, Sassarol...leggi
25/05/2024

Promosse, retrocesse e gare da disputare. Dall'Eccellenza alla 2^ cat.

Si sta definendo il tabellone delle squadre marchigiane impegnate nei play-off e nei play-out. Di seguito riassumiamo i verdetti già emessi e le gare ancora da disputare, dall’Eccellenza fino alla Seconda categoria. ECCELLENZA Promossa in Serie D: Civitanovese Castelfidardo al primo spareggio fuori regione con U...leggi
20/05/2024

Il punto di Fenucci: "Stagione balorda, malissimo le mie ex squadre"

Con la stagione dilettantistica che volge ormai al termine, abbiamo voluto sentire il parere di mister Gianluca Fenucci (foto), sulle vicende di alcune squadre che ha guidato e più in generale sui due massimi tornei regionali. Allenatore professionista ed insegnante di scienze motorie al Liceo Scientifico di Jesi, mister Fenucci è un attento ...leggi
14/05/2024

IL DRAMMA. Osimana in lutto. Muore calciatore 13enne

OSIMO. Osimana in lutto per la morte di Leonardo Tortolani, ragazzino che avrebbe compiuto 14 anni il prossimo 8 luglio e che giocava con le giovanili giallorosse. Il destino con lui è stato atroce: un male incurabile sorto oltre un anno fa lo ha strappato all'affetto della famiglia e dei tanti amichetti, quelli della scuola media Trillini in zona Borgo San Giacomo, e qu...leggi
14/05/2024



Michele Marinelli, la vittoria più bella: il trionfo dopo la malattia

La storia di chi ha vinto prima una malattia che ha fatto temere il peggio, poi un campionato sudato, deciso all'ultima giornata. E' la storia di Michele Marinelli, 52 anni, anconetano d'origine, da 21 anni residente a Sirolo dove ha sposato Raffaella, con la quale ha messo al mondo Tommaso, Diego e Rachele. Marinelli ha trionfato con il San Biagio, riscattando la retrocessione...leggi
07/05/2024

PRIMA CAT. Si deciderà quasi tutto in 90'. Sarà un sabato da leoni

Si avvicina l’ultima giornata del campionato di Prima categoria e ovviamente siamo vicini ai verdetti ufficiali nei 4 gironi marchigiani. Qualcosa è già successo, ma molto deve ancora ancora accadere. Riepiloghiamo le varie possibilità anche per quanto riguarda le partecipazioni a play-off e play-out. ...leggi
30/04/2024


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,14890 secondi