Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Macerata


Un vivaio di qualità alle spalle del POTENZA PICENA. Parla Liberti

Il tecnico dei giallorossi elogia il lavoro del settore giovanile: "Le squadre devono attingere dai calciatori cresciuti nella propria scuola calcio. Attualmente abbiamo 10 ragazzi in pianta stabile in Prima Squadra che si allenano con noi fin dalla preparazione di agosto"

POTENZA PICENA. Mister Emanuele Liberti (al centro nella foto), quanto e perché reputi importante avere un Settore Giovanile alle spalle di una prima squadra come quella del Potenza Picena?
"Avere un settore giovanile alle spalle di una prima squadra è molto importante ed ancora meglio se qualificato come quello della società di Potenza Picena del Presidente Andrea Savoretti. Le prime squadre devono attingere dai calciatori cresciuti nella propria scuola calcio, questo concetto forse ad oggi è ancora più forte ed in qualche modo anche agevolato viste le limitate risorse economiche delle quali dispongono la grande maggioranza delle Società dilettantistiche. Nei settori giovanili bisogna investire dal punto di vista economico nelle strutture, nella scelta e nella formazione degli Istruttori che devono essere quanto più possibile qualificati ed aggiornati perché sono chiamati nell’importantissimo ruolo di costruire un giovane calciatore non solo da un punto di vista tecnico ma anche comportamentale. A Potenza Picena tutto questo si sta facendo da qualche anno, le strutture sono state potenziate e presto avremo a disposizione il nuovo campo in erba sintetica Ferruccio Orselli. Un centro sportivo di grande potenzialità che prevede già lo Stadio Scarfiotti, il Pala Orselli (tensostruttura coperta e riscaldata per l’attività delle fasce di età più piccole) ed un campo di calcio a 5 scoperto. Ci sono tutti i presupposti insomma per dare la possibilità a questi giovani calciatori di crescere nel miglior modo possibile".
Dove pensi che gli Istruttori di una Scuola Calcio dovrebbero lavorare con maggiore efficacia per formare dei giovani calciatori?
"Gli aspetti più importanti secondo il mio punto di vista sui quali gli Istruttori di un settore giovanile devono lavorare per formare un giovane calciatore a partite dalle fasce di età più basse sono la conoscenza degli schemi motori di base per la conoscenza del proprio corpo (coordinativo/motorio) e per quanto riguarda l’aspetto tecnico sulla tecnica di base. Queste due componenti secondo il mio punto di vista sono alla base per avere un’ottima base di partenza per affrontare poi le categorie appartenenti alla fascia agonistica. Di pari passo far capire a questi giovani calciatori, in generale per qualsiasi sport, che il sacrificio e la voglia di migliorare non li devono mai abbandonare se vogliono raggiungere l’obiettivo. Senza dimenticarci che l’obiettivo di questi giovani calciatori ( di questo gli Istruttori di una scuola calcio non se ne dovrebbero mai dimenticare) può e deve essere raggiunto non tralasciando mai l’aspetto ludico e di sano divertimento che appartiene al giuoco del calcio".
È un luogo comune o la realtà dei fatti dire che oggi i giovani calciatori non hanno più “fame” di giocare al calcio, dipende esclusivamente da loro o ci sono altri fattori esterni che incidono sul ragazzo?
"Non è un luogo comune devo dire la verità perché oggi è assolutamente vero che ci sono tanti altre cose che magari si possono raggiungere molto più facilmente, mentre il gioco del calcio e lo sport in genere impone dei sacrifici e rinunce e quando dei giovani calciatori si affacciano alle prime squadre capita spesso di vedere che alle prime panchine-difficoltà mollano tutto. Se una società, un allenatore ripone fiducia ad un giovane calciatore questo deve capire che nell’arco della stagione ci sono momenti dove magari va tutto bene e si gioca e dei momenti invece magari bisogna fare un passo indietro ed accettare anche la panchina. Questo fa parte del loro processo di crescita ed i ragazzi lo devono capire e non mollare, da parte mia e della società dobbiamo dare la possibilità a questi giovani calciatori di poter sbagliare, fare esperienze senza mettere in testa per forza sempre la vittoria a tutti i costi".
Nella sua squadra giocano abitualmente in campo nella formazione titolare due Under classe 2000 e nella rosa della Prima Squadra del Potenza Picena troviamo solo ed esclusivamente Under che provengono dal settore giovanile giallorosso; la reputi una scelta giusta, coraggiosa da parte della società oppure pensi che la tua squadra potrebbe aver bisogno di altro per migliorare l’attuale rosa visto anche attuale primato in classifica nel campionato regionale di Promozione?
"Sono 10 i ragazzi che sono in pianta stabile in Prima Squadra che si allenano con noi fin dalla preparazione di Agosto, stiamo parlando di calciatori classe 1998-1999-2000-2001 (calciatori che già hanno diverse presenze da titolari nel campionato di Promozione e/o che comunque hanno esordito in gare ufficiali di Coppa con squadre come Chiesanuova, Trodica, Helvia Recina). Sono ragazzi aggregati da quest’anno direttamente dalle formazioni giovanili degli Allievi e Juniores fatta eccezione per il classe ’98 Francesco Tommasini che già faceva parte del gruppo prima squadra, a questi si aggiungono non dimentichiamoci altri calciatori non più Under ma pur sempre giovanissimi che provengono dal settore giovanile giallorosso (vedi Tortelli, Monaco, Sulce, Pepi ecc...). La scelta della società è condivisa pienamente dal sottoscritto, abbiamo deciso di comune accordo di adottare questa linea giovane (tra l’altro già da qualche anno) aggregando alla prima squadra dei ragazzi che per caratteristiche tecniche e fisicità abbiamo reputato pronti per fare parte di questo gruppo. Un giusto mix con i “veterani” come Natali, Monteneri, Degano giusto per citarne qualcuno, crediamo e siamo convinti che sia giusto dare fiducia a questi ragazzi, perché provengono dal nostro settore giovanile dove si sta investendo tanto ed i profitti stanno venendo fuori in maniera evidente. Per quanto riguarda l’attuale primato in classifica certo ci fa piacere e sicuramente dà fiducia ed entusiasmo a questi ragazzi, a tutto l’ambiente, tifosi ma siamo solo all’inizio e quindi testa bassa e pedalare". Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



"Giovanissimi Potenza Picena, meritate di più". Parola di Linardelli

POTENZA PICENA. “I Giovanissimi della Scuola Calcio Elite Potenza Picena avrebbero meritato ampiamente in questa stagione di partecipare al Campionato Regionale di categoria” . A parlare è Maurizio Linardelli, responsabile del Settore Giovanile giallorosso. “Nella seconda fase provinciale in corso i ragazzi di mister ...leggi
22/02/2019

Serangeli: "Il settore giovanile è la vera forza del Tolentino"

TOLENTINO. Tolentino 1919. Questo è l'anno del centenario. Cento anni di gloriosa storia cremisi, intere generazioni di giocatori nate e cresciute sotto la stella del Tolentino Calcio. Se la prima squadra è leader del campionato di Eccellenza, il vivaio - oltre 350 ragazzi tra scuola calcio e settore giovanile - continua a lavorare nel segno della qualità. "Il settore g...leggi
20/02/2019

Dall'Istria Cup al Campus Udinese: quante iniziative al Corridonia FC!

CORRIDONIA. Giovane e pieno di iniziative il Corridonia FC del presidente Alessandro Ciocci. "In due stagioni abbiamo compiuto un autentico capolavoro - le parole di enfasi del responsabile David Scoponi - abbiamo ricostituito un settore giovanile ormai diventato punto di riferimento del territorio". Parlano i fatti...leggi
18/02/2019

Recanatese, crescono bene gli Esordienti 2006 di Antonio Marziali

RECANATI. Un gruppo sano, numeroso e di grande prospettiva quello dei 2006 della Recanatese. A parlarne con grande soddisfazione è il tecnico Antonio Marziali, arrivato quest’anno in giallorosso. “Li guido da quest’anno e sono molto soddisfatto – racconta Marziali - sono 31 ragazzi tutti 2006 con tre ...leggi
15/02/2019

Academy Civitanovese, giovani in evidenza: Fahdi Marouane all'Ascoli

CIVITANOVA MARCHE. Prosegue il momento positivo in casa Academy Civitanovese, con alcuni ragazzi che si stanno ben distinguendo nel panorama regionale e diverse formazioni che si stanno mettendo in mostra nei vari tornei.Fahdi Marouane, roccioso difensore centrale classe 2004 dei Giovanissimi Regionali allenati da Mister Mauro Cellini, al...leggi
04/02/2019

Corridonia F.C., gli occhi dell'Udinese su 5 Esordienti

CORRIDONIA. Cinque ragazzi del gruppo Esordienti dell'ASD Corridonia FC hanno partecipato al provino dell'Udinese che si è svolto (ieri) a Treia. I ragazzi, accompagnati dagli istruttori David Scoponi, Rossano Pettinari e Tommaso Giacomini, hanno svolto una partita con i parietà di altre qua...leggi
25/01/2019

L'Academy Civitanovese è Scuola Calcio! Il punto di Vessella

CIVITANOVA MARCHE. Giunti al giro di boa della stagione, è il momento di stilare un bilancio. Nata appena quattro anni fa, l’Academy Civitanovese si è già saputa ritagliare uno spazio di spessore nel panorama giovanile marchigiano, tanto da essere insignita dal Comitato Regionale del titolo di Scuola Calcio. Un bel riconoscimento per la soci...leggi
22/01/2019

"Questo è un vivaio che produce...". Portorecanati, parla Castellani

PORTO RECANATI. Cosa hanno in comune giocatori che hanno scritto pagine importanti del calcio passato e contemporaneo come Beniamino Di Giacomo, Luciano Panetti, Massimo Palanca, Vincenzo Monaldi, Davide Possanzini e Giacomo Piangerelli? Sono tutti nati calcisticamente al Portorecanati. La tradizione continua e a vigilare su nuove promesse, fra gli altri, c'è Rin...leggi
18/01/2019

Tolentino, l'area fisico-motoria a Omar Ippoliti: ecco il suo lavoro

TOLENTINO. Ha una laurea in Scienze motorie ed è specializzato in Scienza e Tecnica dello Sport nonchè è Preparatore atletico professionista. Al Tolentino Calcio prendono solo istrutturi qualificati! E Omar Ippoliti (foto), 31 anni, qualificato lo è eccome. Dai tempi universitari ha avuto esperienze nei settori giovanili e in diverse scuole ...leggi
15/01/2019

Academy Civitanovese: 4 in Rappresentativa. Allievi hurrà!

CIVITANOVA MARCHE. Ancora una volta l’Academy Civitanovese può gioire per il buon lavoro svolto e le soddisfazioni ricevute dai propri tesserati.Sono infatti ben quattro i ragazzi che grazie alle loro doti e al loro impegno si sono distinti ed hanno meritato la convocazione nelle rispettive rappresentative di categoria.Francesco Del Gobbo...leggi
09/01/2019

Belle giocate, divertimento e fair-play: un successo la Befana Cup n°7

CASTELRAIMONDO. Grande successo per la 7° edizione della Befana Cup organizzata dall'ASD Folgore Castelraimondo e che ha visto protagonisti per questa tre giorni, iniziata il 4 e terminata proprio nel giorno della Befana, bambini provenienti da diverse parti della regione ed appartenenti alle categorie Esordienti (anni 2006 - 2007), ...leggi
08/01/2019

"I nostri Under, un esempio". Potenza Picena: parla Marco Battistelli

POTENZA PICENA. Da quattro anni è responsabile tecnico dell'attività agonistica del settore giovanile di Potenza Picena ma tra giocatore prima e istruttore poi sono 25 anni che indossa il giallorosso. Marco Battistelli, 34 anni, sul campo allena la categoria Giovanissimi Cadetti (...leggi
29/12/2018

Montemilone Pollenza: 500 persone alla Festa del 10° compleanno

POLLENZA. Grande Festa di Natale al Montemilone Pollenza che celebra anche il suo 10° compleanno. Calorosa come sempre la partecipazione all’evento, circa 500 le persone presenti alla serata che ha visto la presentazione uno ad uno di tutti i tesserati, che sono stati ospiti della societa’ e che sono stati anche omaggiati di maglia termica, sciarpa e calendario ...leggi
21/12/2018

"Esordienti e Pulcini del Corridonia F.C.? Ci sono ottimi elementi"

CORRIDONIA. Questione di alcune settimane, poi Tommaso Giacomini (foto), 27 anni, potrà sfoggiare il patentino di preparatore atletico, ufficialmente riconosciuto dalla FIGC. Le lezioni al Master le ha terminate, sta ultimando la tesi, che discuterà molto probabilmente tra febbraio e marzo. Cresce la professionalità di Giacomini, cresce di pari pas...leggi
17/12/2018

Academy Civitanovese: 2 ragazzi in Nazionale U16 e 3 a Pescara!

CIVITANOVA MARCHE. Pomeriggio da ricordare per l’Academy Civitanovese. Ha avuto infatti un grande successo l’incontro che si è tenuto mercoledì scorso presso il Centro Villa Conti Anthropos, durante il quale l'Arbitro Benemerito e formatore di giovani arbitri Gilberto Sacchi, padre del giovane fischietto di serie A Juan Luca, ha ...leggi
30/11/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,15795 secondi