Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


Salvi non ci sta: "Piccoli e all'esordio ma meritiamo rispetto!"

Il diesse della Monterubbianese, matricola nel campionato di Promozione, mette in risalto la scarsa considerazione per una realtà che meriterebbe ben altro trattamento

MONTERUBBIANO. Un avvio di stagione difficile per la Monterubbianese, che dopo lo storico approdo nel campionato di Promozione, e la vittoria all'esordio sul campo di Capodarco, si trova ora a fare i conti con una serie di sconfitte che l'hanno fatta precipitare in classifica. Abbiamo voluto sentire il parere del direttore sportivo Claudio Salvi (foto), uno degli artefici di questo piccolo miracolo biancorosso.

“Pur consapevoli delle difficoltà di questo torneo – sottolinea il dirigente – e consci del fatto che siamo gli ultimi arrivati, approfitto dell'occasione per ricordare che non ci troviamo in Promozione per una fortunata confluenza astrale, ma perchè nelle ultime stagioni abbiamo vinto con merito 2 campionati, esprimendo anche un calcio di buona qualità. La Monterubbianese gioca in Promozione per meriti indiscutibili, derivanti dal lavoro e dalla passione di una società piccola, ma estremamente organizzata e composta da gente seria e dedita in maniera totale al bene della squadra. Già in passato – ricorda Salvi – siamo stati additati per non avere un settore giovanile, ma sinceramnete non credo sia una colpa non riuscire a costruirlo in un paese molto piccolo, e per altro circondato da realtà molto più numerose. Se a qualcuno le giovanili servono per finanziare la prima squadra, voglio evidenziare che le nostre risorse arrivano da eventi, feste e sagre. In queste manifestazioni i nostri dirigenti, capitanati dal presidente Romanelli, sono sempre in prima linea lavorando senza sosta spesso nei festivi o durante i pochi giorni di ferie”.

Non vanno giù al dirigente alcuni giudizi troppo affrettati sulla squadra: ”Leggo spesso su alcuni organi di stampa, evidentemente poco informati, che saremmo già condannati senza appello al nostro destino, ecco sinceramente siamo stufi di questo andazzo e di questa scarsa considerazione. Non vogliamo credere che ci siano sentenze già scritte, ne vogliamo lamentarci, ma al tempo stesso esigiamo rispetto da tutti, in particolare da alcuni addetti ai lavori che con troppa fretta ci hanno già fatto retrocedere. Siamo piccoli, non ci va di piangerci addosso, ma non abbiamo l'anello al naso e le cose che accadono in campo sono sotto gli occhi di tutti. Vorremmo non si superasse il limite della decenza, e quando non vengono fischiati fuorigioco di 5 metri, siamo troppo signori per accuare l'arbitro, ma al tempo stesso non accettiamo nemmeno che qualcuno ci faccia passare come degli sciocchi visionari”. Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Parità di trattamento anche con realtà molto più grandi: “Non vogliamo favori da nessuno, ma vogliamo equità di trattamento con tutti, anche se i nostri avversari hanno nomi blasonati e ricchi di storia. E' chiaro che per la nostra società è motivo di orgoglio poter competere in un torneo di questo livello, nel quale 4/5 squadre sono talmente forti che probabilmente non c'entrano nulla con la Promozione, ma ora che ci siamo non possiamo essere trattati con sufficienza e con un malcelato senso di fastidio. Sbaglia indirizzo chi ci considera già fuori dai giochi, siamo orgogliosi e verremo fuori alla distanza, tutti dovranno fare i conti noi e posso assicurare che non sarà semplice per nessuno. Ovviamente non snatureremo le nostre caratteristiche e il modo di intendere il calcio che il nostro giovane allenatore sta portando avanti con tenacia. Chi sta blaterando al vento, si accorgerà che esistiamo anche noi e nelle prossime settimane ne avrà anche delle dimostrazioni evidenti”.

Per chiudere un appello ai tifosi: “Vorrei chiamare a raccolta i nostri sostenitori che negli ultimi anni hanno gioito con noi dei successi. Siamo partiti con la consapevolezza che sarebbe stata una stagione molto dura, fino ad oggi non è mai mancato l'appoggio a questi ragazzi che continuano a metterci impegno e dedizione. Ora c'è davvero bisogno dell'appoggio di tutti, ancora più forte e più deciso, dobbiamo serrare le fila per continuare a sognare, ma è necessario ricordare sempre da dove veniamo e soprattutto da dove siamo partiti”.

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 29/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Cellini: "Il calcio regionale saprà rialzarsi ma non sarà come prima"

"Ho letto i numeri e sono consapevole del pericolo che l'emergenza economica lascerà strascichi negativi sulle nostre società". Il presidente della FIGC Marche Paolo Cellini (foto) ha espresso il suo pensiero sulla probabile crisi che investirà lo sport ed il calcio al termine dell'emergenza del Covid-19. "Adesso è difficile...leggi
27/03/2020

"Restate a casa! Tra poco posti letto e personale insufficienti"

Figlio d'arte, bomber in campo e infemiere di professione. E' Francesco Lepidi (foto), figlio di Domenico 'Lupo' (foto piccola), ex attaccante di Giulianova, Olbia, Elpidiense, Fermana e poi allenatore di diverse squadre dilettanti: Francesco lavora all'Istituto Santo Stefano di Porto Potenza. Ex Monte e Torre, Vis Faleria ed Elpidiense, in questa stagione milita al Por...leggi
18/03/2020

Cosimo Sibilia: "Fermiamoci tutti e combattiamo contro il vero nemico"

Pubblichiamo il comunicato del Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia (foto), che spiega nel dettaglio le motivazioni che hanno spinto alla decisione della sospensione fino al 3 aprile di tutto il calcio dilettantistico nazionale. "Ritengo doveroso rivolgermi a tutti coloro che, a vario tiolo – calciatrici e ca...leggi
09/03/2020

UFFICIALE. Il calcio dilettantistico si ferma fino al 3 aprile

Adesso è ufficiale. Tutto il calcio dilettantistico e giovanile nazionale resterà fermo fino al 3 aprile: Stop a tutti i campionati dalla Serie D a scendere. L'ufficialità è arrivata nel primo pomeriggio dalla Lega Nazionale Dilettanti attraverso un Comunicato Ufficiale n. 273. Si comunica che il Consiglio Direttivo della Lega Nazion...leggi
09/03/2020

Terminare la stagione in tempo di Coronavirus. Sarà un'impresa!

Nella giornata di ieri abbiamo sentito i dirigenti di alcune società dell'Eccellenza in merito al blocco dei campionati ed alla possibilità di giocare le gare a porte chiuse. Tale eventualità sembra raccogliere la maggioranza dei consensi, anche se non mancano i distinguo e le valutazioni generali sulla salute dei tesserati. Ammesso che si voglia battere questa strada, dall...leggi
06/03/2020

Presidenti, Eccellenza a porte chiuse o stop di un mese?

In base al Decreto di ieri sera del Governo si profila lo stop completo dei campionati dilettantistici fino al 3 Aprile. Una situazione anomala e mai verificatasi, che sta senza alcun dubbio mettendo in difficoltà le società, i calciatori, gli staff tecnici e naturalmente le persone preposte a prendere delle decisioni. Di oggi anche la presa di posizione della...leggi
05/03/2020

Gli allenamenti al tempo del Coronavirus

Quello attuale è certamente un momento storico diverso dagli altri, anche il calcio locale si trova ad affrontare una settimana di sosta dei campionati, dettata dal timore del famigerato Coronavirus. Un stop al calcio giocato che non era in preventivo, ed allora abbiamo voluto tastare il polso di alcune squadre dei principali campionati regionali, al fine di capire come gli allenatori si...leggi
28/02/2020

San Marco, Morreale: ''Non molliamo ma l’Eccellenza è una cosa seria''

Momento molto delicato per il San Marco Servigliano che sabato a Gallo di Petriano ha subito il quarto stop consecutivo, con la classifica che indubbiamente preoccupa molto visto il penultimo posto. A fare il punto della situazione mister Renzo Morreale (foto) che entra nel merito della situazione e nello specifico delle problematiche esistenti. ...leggi
20/02/2020

Monte Urano, domenica, casa Andrenacci. "Tutti noi davanti alla tv..."

Monte Urano, domenica, casa Andrenacci. Ore 15, tv sintonizzata su Sky, si guarda Juventus - Brescia. Al minuto 9 si resta senza fiato: esce Alfonso, entra Lorenzo, fin lì terzo portiere delle Rondinelle, dentro per il debutto assoluto in serie A. Finirà 2-0 per la Juve, Lorenzo ha compiuto due autentiche prodezze...leggi
17/02/2020

Che domenica per Lorenzo Andrenacci: debutto all'Allianz Stadium!

Non è roba da tutti i portieri trovarsi a dover difendere i pali della propria squadra contro la Juventus. E' ciò che è successo a Lorenzo Andrenacci (foto), terzo portiere del Brescia, che inaspettatamente si è dovuto alzare dalla panchina ed entrare al posto dell'infortunato Alfonso, tra gli applausi di in...leggi
16/02/2020

Vicenda Martiniello. L'assordante silenzio del Palazzo. VIDEO Mediaset

Calcio marchigiano su tutte le prime pagine di giornali, telegiornali e siti on line, per un episodio non certo edificante: il primo caso nazionale di Daspo comminato ad un arbitro, a seguito dei fatti avvenuti nel dopo partita di Borgo Mogliano – Montottone Grottese, valida per il campionato di Seconda categoria. Tutti ne parlano, ad esempio le maggiori ...leggi
12/02/2020

Corner Player. Dove si incontrano società e calciatori

Il movimento calcistico regionale si appresta a vivere la fase decisiva della stagione, si avvicina il gran finale con le squadre che puntano a vincere, a salvarsi o a chiudere in tranquillità il campionato. Con la recente chiusura del mercato invernale resta per le società la possibilità di tesserare i calciatori svincolati, eventuali rinforzi dell'ultima ora, pronti a dar...leggi
31/01/2020

Sangiorgese, Le Gall... Tutto Angelini: "I miei 6 mesi in nerazzurro"

CIVITANOVA MARCHE. "Dottò, va forte la sua squadra, eh? Va forte va forte, e se vinciamo domenica andiamo al primo posto!". Il botta e risposta si consuma al Caffè Maretto di Civitanova Marche, ore 13, due giorni prima di Sangiorgese - Trodica, il big match di Prima categoria C. La risposta ad un conoscente seduto ad un tavolo, risposta pronta e sfe...leggi
31/01/2020

Ecco le cooperative del gol in Prima e Seconda categoria

Superata la metà della stagione, nei campionati di Prima e di Seconda categoria, è già tempo per stilare i primi bilanci e dare un'occhiata alle statistiche. Prendiamo oggi in esame le reti segnate nei vari gironi, mettendo in evidenza anche le squadre che stanno dimostrando di aver maggior dimestichezza con le reti avversarie. ...leggi
16/01/2020

Coppa Marche 3 Fermo: è l'Atletico Monte Urano a far festa!

TORRE SAN PATRIZIO. Festa finale per l'Atletico MU 84 che ha battuto per 3-1 il Pedaso e si aggiudica la Coppa Marche di Terza Categoria provinciale di Fermo. Sul terreno del Comunale di Torre San Patrizio è Bentivoglio a realizzare la rete del vantaggio nel primo tempo. A met&agrav...leggi
29/12/2019


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,13798 secondi