Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Fermo


Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Sangiorgese, Le Gall... Tutto Angelini: "I miei 6 mesi in nerazzurro"

Intervista al presidente onorario alla vigilia del big match con Trodica: "Stagione positiva pur tra mille difficoltà: auguro che l'Amministrazione comunale e la città in futuro ci siano più vicini". E parla del suo 'gioiello' che ha rianimato la movida della costa adriatica

CIVITANOVA MARCHE. "Dottò, va forte la sua squadra, eh? Va forte va forte, e se vinciamo domenica andiamo al primo posto!". Il botta e risposta si consuma al Caffè Maretto di Civitanova Marche, ore 13, due giorni prima di Sangiorgese - Trodica, il big match di Prima categoria C.
La risposta ad un conoscente seduto ad un tavolo, risposta pronta e sferzante, è di Daniele Maria Angelini (foto), noto imprenditore farmaceutico e presidente onorario della gloriosa Sangiorgese. Angelini è un personaggio a tutto tondo, politica, calcio e movida le sue passioni. "Pensi, all'inizio sono sempre andato alle partite - confida Angelini - ultimamente non ci sono riuscito e abbiamo fatto quattro vittorie di fila. Quasi quasi sabato mi conviene farmi raccontare la partita al telefono..." ammette tra il serio e il faceto.
Presidente Angelini, siamo giunti al giro di boa della stagione e alla vigilia della partitissima con Trodica, qual è il bilancio della sua esperienza in nerazzurro?
"Ad oggi possiamo dirci soddisfatti dei risultati ottenuti, fin dall'inizio ho sempre detto che non dovevamo esaltarci e alimentare facili illusioni, però oggi siamo a due punti dalla prima in classifica con la possibilità, in caso di vittoria, di trovarci al primo posto, e questo sì che sarebbe un risultato straordinario anche perchè arrivato tra mille difficoltà".
La squadra sta rispondendo bene, mi sembra di capire meno la città...
"I ragazzi stanno facendo un lavoro ottimo, e li vedo motivati e concentrati, vorrei ringraziare mister Buratti che in una certa fase del campionato poteva apparire in difficoltà ma che oggi è consacrato come uno dei migliori allenatori del girone, i complimenti al nostro direttore sportivo Giulio Spadoni che ci ha fatto fare il salto di qualità, è una persona di grande esperienza, nelle Marche professionisti come lui ce ne sono pochi. E poi il coordinatore Daniel Sgariglia, Emanuele Pasquarè... in società siamo poche persone per questo dico che dobbiamo strutturarci per guardare con più fiducia al futuro. La strada è quella di creare sinergia con altre realtà sportive di Porto San Giorgio per dare vita ad un vivaio importante che possa dare la possibilità ai giovani della città di fare calcio pensando anche in ottica di prima squadra. Una menzione speciale la meritano i tifosi che ci hanno sempre sostenuto fin dalle prime amichevoli, è davvero il nostro dodicesimo uomo in campo".
Veniamo alle note dolenti.
"In questi mesi ho visto il distacco tra la Sangiorgese, la squadra che porta il vessillo della città, ricco di blasone e di storia, e l'Amministrazione comunale, pensi, al Comune paghiamo l'affitto del campo sportivo, questioni che in altri posti come Civitanova non succedono. Ma anche la città tiene poco in considerazione la squadra. Mi auguro che questa nostra posizione di classifica crei entusiasmo e a tal proposito faccio un appello alla città e ai tifosi: venite numerosi allo stadio, potrebbe essere la partita della svolta, vi invito a portare un amico e un familiare e tutti insieme riempiamo lo stadio per far vedere a tutti una Sangiorgese forte".
Dove vuole arrivare la Sangiorgese di Angelini?
"Io sto dando solo un contributo e ho risposto all'appello di Buratti e Spadoni, il primo step è quello di riportare la Sangiorgese in Promozione, una categoria importante oggi disputata da club come Maceratese e Civitanovese. Ma la priorità è quella di ricreare un rapporto speciale tra la squadra e la città, vecchie gestioni hanno lasciato delle ferite al tessuto sociale, il mio e nostro compito è quello di ridare prima di tutto credibilità alla Sangiorgese, e per questo ringrazio sponsor come Cerioni Arduino e Leonardo Mancini, aziende di Macerata, che hanno creduto nel progetto societario".
Quali sono e come sono i rapporti con la Civitanovese?
"Ottimi. Dalla società di Profili abbiamo preso anche dei giocatori. Tra le nostre società c'è massima collaborazione, anzi, dico di più, per il futuro si può pensare di dar vita anche ad un gemellaggio".
Porto San Giorgio non è solo Sangiorgese Calcio, è anche Le Gall, locale che sotto la sua gestione ha ridato lustro alla movida sangiorgese e ora da tutti considerato come uno dei più belli del litorale adriatico (sotto la locandina dell'evento del 1° febbraio).
"Io conosco bene il territorio sangiorgese, mio padre è di quelle zone, per tanti anni sono andato al mare a Porto San Giorgio, lì ho una casa, quindi sia il calcio che il Le Gall sono state scelte di cuore. Il Le Gall è un ristorante aperto tutto l'anno, c'è la discoteca invernale, locale accogliente con capienza massima di 300 persone che abbiamo chiamato Le Gall Club Chic ed è stato disegnato dall'architetto Tausani di Riccione, e c'è la discoteca esterna. Oggi, dopo i tristi fatti di Corinaldo, la legislazione in materia di normative sulla sicurezza si è fatta molto più stringente, ma è giusto così. Abbiamo il problema della selezione della gente, qui dobbiamo essere bravi a non consentire l'ingresso a chi ha guai con la legge, ma non è facile, per questo auspico le forze dell'ordine a vigilare in zona nelle ore di maggior affluenza in maniera da fungere da deterrente per i malintenzionati".
Porto San Giorgio, grazie a Le Gall, ha colmato il gap in termini di offerta turistica e vita notturna nei confronti di realtà come Civitanova, San Benedetto e Senigallia...
"Questo è vero, e mi sono arrivati i complimenti dalle Amministrazioni comunali di Porto San Giorgio e di Fermo e da imprenditori come Diego Della Valle. Ma non è stato facile. Ad un certo punto mi sono trovato solo, con la concorrenza di città vicine che nella movida facevano investimenti europei. Mi sono domandato: o vado via o resto per dare una svolta, il Le Gall non poteva rimanere così com'era, bisognava creare una realtà competitiva per rilanciare il territorio altrimenti i flussi turistici si spostavano a nord e a sud di Porto San Giorgio". Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 31/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Riguarda NOI DILETTANTI con Eleuteri, Poloni e Celani

E' andata in archivio la 5^ puntata di Noi Dilettanti. Appuntamento dedicato a tre squadre promosse in Prima Categoria. Ospiti: Claudio Eleuteri (allenatore dell'Elfa Tolentino, vincente girone F), Gianluca Poloni (presidente Montottone Grottese, vincente girone G), Tonino Celani&n...leggi
03/07/2020

RIFORMA. E se l’Eccellenza diventasse a 24? Ecco come sarebbe!

La riunione del Comitato Regionale di oggi di certo ufficializzerà promozioni e retrocessioni, lo sappiamo. Una ratifica di quanto il Consiglio Federale e la Lnd hanno stabilito. L’attenzione si deve poi spostare alla nuova stagione che indicativamente inizierà non prima della metà di ottobre. E qui nasce il problema principale. Se dalla Prom...leggi
29/06/2020

Riguarda "NOI DILETTANTI" con le regine della Prima Categoria

E' andata in archivio la terza puntata di "Noi Dilettanti" con le squadre vincitrici dei gironi di Prima Categoria. Ospiti il direttore generale della Fermignanese (girone A) Gabriele Di Lorenzi, il direttore sportivo dei Portuali Calcio Ancona (girone B) Giacomo Caimmi, il presidente del Castignano (girone D) Roberto Rossetti...leggi
24/06/2020

Riguarda "NOI DILETTANTI" con Nicolini, Bonvecchi e Romanelli

Guarda in replica la prima puntata di Noi Dilettanti. A condurre Giuliano Santucci, ospiti della prima puntata: Aldo Nicolini (addetto stampa Marina, categoria Eccellenza), Luciano Bonvecchi (presidente Chiesanuova, Promozione) e Stefano Romanelli (direttore tecnico Monsa...leggi
17/06/2020

Giorgio Chiellini non dimentica Osvaldo Jaconi

Giorgio Chiellini non ha di certo dimenticato il suo "Maestro". Il capitano della Juventus e della Nazionale Italiana nel suo libro "Io, Giorgio", omaggia uno degli allenatori avuti nella sua carriera ai tempi del Livorno, Osvaldo Jaconi (foto piccola)."A Osvaldo, mio primo mister, maestro di vita e ancor oggi f...leggi
13/06/2020

Cellini: "Eccellenza a 18 con girone unico. Via ai primi di ottobre"

“Non ci sono ancora date precise, ma la nostra volontà è quella di iniziare i campionati con un paio di settimane di ritardo rispetto agli anni passati e comunque non oltre i primi di ottobre”. Il presidente del Comitato Marche della Figc Paolo Cellini (foto) inizia a gettare le basi in vista della prossima stagione agonistica.Non c...leggi
04/07/2020

CONSIGLIO FEDERALE. Primo hurrà: il Matelica vola in Serie C!

Oggi è il giorno del Consiglio Federale nella sede della Figc a Roma: alle ore 12 dunque il via ad una tappa fondamentale per il futuro del calcio italiano ad ogni livello. Si attendono decisioni importanti in merito alla ripartenza dei professionisti (A, B e Lega Pro) mentre nei dilettanti l'attenzione è concentrata sui ver...leggi
08/06/2020

Cellini: "Il calcio regionale saprà rialzarsi ma non sarà come prima"

"Ho letto i numeri e sono consapevole del pericolo che l'emergenza economica lascerà strascichi negativi sulle nostre società". Il presidente della FIGC Marche Paolo Cellini (foto) ha espresso il suo pensiero sulla probabile crisi che investirà lo sport ed il calcio al termine dell'emergenza del Covid-19. "Adesso è difficile...leggi
27/03/2020

"Restate a casa! Tra poco posti letto e personale insufficienti"

Figlio d'arte, bomber in campo e infemiere di professione. E' Francesco Lepidi (foto), figlio di Domenico 'Lupo' (foto piccola), ex attaccante di Giulianova, Olbia, Elpidiense, Fermana e poi allenatore di diverse squadre dilettanti: Francesco lavora all'Istituto Santo Stefano di Porto Potenza. Ex Monte e Torre, Vis Faleria ed Elpidiense, in questa stagione milita al Por...leggi
18/03/2020

Cosimo Sibilia: "Fermiamoci tutti e combattiamo contro il vero nemico"

Pubblichiamo il comunicato del Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia (foto), che spiega nel dettaglio le motivazioni che hanno spinto alla decisione della sospensione fino al 3 aprile di tutto il calcio dilettantistico nazionale. "Ritengo doveroso rivolgermi a tutti coloro che, a vario tiolo – calciatrici e ca...leggi
09/03/2020

UFFICIALE. Il calcio dilettantistico si ferma fino al 3 aprile

Adesso è ufficiale. Tutto il calcio dilettantistico e giovanile nazionale resterà fermo fino al 3 aprile: Stop a tutti i campionati dalla Serie D a scendere. L'ufficialità è arrivata nel primo pomeriggio dalla Lega Nazionale Dilettanti attraverso un Comunicato Ufficiale n. 273. Si comunica che il Consiglio Direttivo della Lega Nazion...leggi
09/03/2020

Terminare la stagione in tempo di Coronavirus. Sarà un'impresa!

Nella giornata di ieri abbiamo sentito i dirigenti di alcune società dell'Eccellenza in merito al blocco dei campionati ed alla possibilità di giocare le gare a porte chiuse. Tale eventualità sembra raccogliere la maggioranza dei consensi, anche se non mancano i distinguo e le valutazioni generali sulla salute dei tesserati. Ammesso che si voglia battere questa strada, dall...leggi
06/03/2020

Presidenti, Eccellenza a porte chiuse o stop di un mese?

In base al Decreto di ieri sera del Governo si profila lo stop completo dei campionati dilettantistici fino al 3 Aprile. Una situazione anomala e mai verificatasi, che sta senza alcun dubbio mettendo in difficoltà le società, i calciatori, gli staff tecnici e naturalmente le persone preposte a prendere delle decisioni. Di oggi anche la presa di posizione della...leggi
05/03/2020

Gli allenamenti al tempo del Coronavirus

Quello attuale è certamente un momento storico diverso dagli altri, anche il calcio locale si trova ad affrontare una settimana di sosta dei campionati, dettata dal timore del famigerato Coronavirus. Un stop al calcio giocato che non era in preventivo, ed allora abbiamo voluto tastare il polso di alcune squadre dei principali campionati regionali, al fine di capire come gli allenatori si...leggi
28/02/2020

San Marco, Morreale: ''Non molliamo ma l’Eccellenza è una cosa seria''

Momento molto delicato per il San Marco Servigliano che sabato a Gallo di Petriano ha subito il quarto stop consecutivo, con la classifica che indubbiamente preoccupa molto visto il penultimo posto. A fare il punto della situazione mister Renzo Morreale (foto) che entra nel merito della situazione e nello specifico delle problematiche esistenti. ...leggi
20/02/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10021 secondi