Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


image host

Stop ai campionati: c’è chi dice no!

Molti allenatori del maceratese si schierano a favore del regolare avvio della stagione.

Stasera ci sarà il primo confronto programmato tra le società di Promozione e il Comitato Regionale, teso ad appianare le divergenze e valutare l’eventuale partenza del campionato tra una settimana. Ad Ancona alle ore 17,30 presso la sede di Via Schiavoni, si troveranno dunque i dirigenti delle 36 società di Promozione ed i vertici della FIGC Marche. Un confronto che potrebbe rivelarsi già decisivo per le sorti del calcio regionale, preceduto da una presa di posizione piuttosto netta di un nutrito gruppo di allenatori, in maggioranza del girone D di Prima categoria.

I tecnici pur non negando le problematiche legate alla diffusione del Covid-19, sono decisi ad andare avanti e disputare regolarmente la stagione. Non intendono buttare via oltre due mesi di lavoro, di allenamenti, di partitelle e di qualche amichevole, disputata nelle rispetto di tutte le regole. E’ loro opinione che non sia giusto fermare il movimento calcistico regionale per qualche caso sporadico che, tra l’altro, si è poi risolto velocemente e nel migliore dei modi. La generale attenzione alle regole, portata avanti da tutte le società con grande responsabilità, sommata ad una interpretazione del protocollo che vedrebbe in quarantena solo l’eventuale tesserato positivo, lasciando tutto il gruppo squadra libero di continuare a svolgere la normale attività, non creerebbe assolutamente nessun problema. Si sottolinea che questo giochetto di far finta di partire e poi di fare marcia indietro, pregiudica gravemente il lavoro svolto ed impedisce una seria programmazione anche per il prossimo futuro, visto che non si capisce bene quando dovrebbe eventualmente poi partire la stagione. Gli allenatori non vogliono essere gli agnelli sacrificali di tutto questo movimento di opinione che si sta organizzando e qualcuno sottolinea amaramente: “Prima ci hanno fatto allenare, poi non vogliono che si giochi, il lavoro fatto in poco tempo non servirà più a nulla. Ora tutti buoni e bravi! Ma lo sappiamo bene che quando si partirà (se si partirà) dopo due sconfitte dimenticheranno ogni bella parola e ci cacceranno senza pietà, fregandosene del Covid-19, della preparazione, della lunga sosta e delle tante belle promesse”. Insomma i mister alzano la voce e come parte in causa del movimento calcistico, vorrebbero maggiore ascolto e maggiore considerazione.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



"Una giornata storica per me e per Monterubbiano"

Davide contro Golia. Mettetela così. Monterubbiano poco più di 2.000 abitanti, Macerata capoluogo di provincia con 42.000. Ma sul campo di calcio le differenze si annullano. Anzi, spesso si ribaltano. E così la sfida di Promozione B Monterubbianese ...leggi
28/11/2021

Smerilli a 41 anni sa come si fa: doppietta! "Lo devo a questo club"

Non ha bisogno di presentazioni Alessandro Smerilli (foto): tanta Serie C con la Fermana sul finire degli anni Novanta, poi dal 2010 ha abbracciato il dilettantismo partendo da Chiaravalle (con la Biagio) fino al Piane di Montegiorgio. Nel 2017-2018 l'approdo al Monte e Torre, società poi tornata alle origini col nome di Monte San Pietrangeli...leggi
22/11/2021

Il Covid torna a far paura. Se il calcio chiude poi ripartirà?

In questo periodo tutti stanno dicendo la loro in merito ad una nuova impennata della pandemia. Non voglio sottrarmi a questa incombenza, visto che anche il mondo del calcio è al centro di discussioni, questa volta non prive di fondamento. I bollettini giornalieri sull’andamento del Covid da alcuni giorni non ci lasciano tranquilli, c’è una rec...leggi
12/11/2021

Massimo Ficcadenti protagonista in Giappone: primo trofeo

Un allenatore marchigiano è protagonista nel calcio giapponese. Si tratta di Massimo Ficcadenti che con la sua squadra, il Nagoya Grampus, ha battuto il Cerezo Osaka 2-0 coi gol di Maeda ed Inagaki e ha conquistato la Levain Cup (Coppa di Lega giapponese), la prima della storia del club. Per Ficcadenti si tratta del primo trofeo da allenatore....leggi
01/11/2021

LA STORIA. Avvocato, 3 figli: a 53 anni Tarulli ricomincia dalla Terza

Gli anni passano, ma la voglia di giocare a calcio supera i limiti anagrafici. E’ la storia di Massimiliano Tarulli, 53 anni compiuti, di professione avvocato residente a Montappone, che però non ha mai abbandonato quella sua passione per il calcio, tanto che ha deciso di tornare in campo nelle fila della Grottese, società impegnata nel campionato di ...leggi
20/10/2021

LA PROMOZIONE B VISTA DA... Martinelli: "Due big, ma vedo equilibrio"

La Promozione B vista da Martino Martellini (foto), ex tecnico del Corridonia. "Non c'è un'ammazza-campionato - sottolinea al Corriere Adriatico - anche se Civitanovese e Maceratese con acquisti azzeccati e allenamenti pomeridiani possono dire la loro rispetto ad altre formazioni. Oltre a queste due big inserisco Chiesanuova a Trodica, poi Atletico Centobuchi e ...leggi
31/08/2021




UFFICIALE. Massimo Paci nuovo allenatore del Pordenone

Un altro passo in avanti nella carriera da allenatore per Massimo Paci. Dopo i successi ottenuti sulla panchina del Montegiorgio (vittoria del campionato di Eccellenza e salvezza ottenuta l'anno seguente in D con quattro gare di anticipo) e le ottime stagioni alla guida di Forlì ed in Serie C con il Teramo, l'emergente tecnico fermano la prossima stagione ripartirà...leggi
03/06/2021

Mattia Pampano nella Top 5 dei migliori under di Serie D

Dopo avere ufficializzato nelle scorse settimane la nuova partnership che vedrà La Giovane Italia e la Lega Nazionale Dilettanti perseguire il comune obiettivo della valorizzazione dei migliori talenti Under 19 scesi in campo in questa stagione di Serie D, oggi riflettori accesi sui ragazzi che attualmente ricoprono le prime 5 posizioni del ranking. ...leggi
08/05/2021


Il 5 Marzo decisione definitiva sul campionato di Eccellenza

Nella giornata di oggi durante la trasmissione "Campioni del Mondo" in onda su Radio2, il presidente della FIGC Gabriele Gravina (foto) ha rilasciato delle importanti dichiarazioni in merito alla ripresa dei campionati di Eccellenza. Queste le sue parole: "La situazione dei dilettanti mi preoccupa tantissimo e non a caso nel prossimo Consiglio Federale ...leggi
27/02/2021


IL CASO. "Qui comandiamo noi". No alla partita live del Montegiorgio!

Ha alzato la voce il Montegiorgio per quanto accaduto nella giornata di ieri a Castelfidardo. I fatti riguardano il divieto di effettuare la diretta streaming della gara sulla pagina Facebook ufficiale del Montegiorgio. Andiamo con ordine. Il Montegiorgio, come fatto anche per diverse altre trasferte, ha comunicato il giorno prima della gara che avrebbe effettuato l...leggi
22/02/2021


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,14595 secondi