Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


Referto choc: punito per minacce all'arbitro, ma in realtà era al bar!

Omar Chiarini, allenatore del Ponzano Giberto, smentisce totalmente quanto riportato dal direttore di gara. "Scritte cose prive di fondamento, calciatori e dirigenti di entrambe le squadre, possono tranquillamente confermare i fatti"

PONZANO DI FERMO. Rabbia, stupore e sconcerto in casa del Ponzano Giberto a seguito delle decisioni del Giudice Sportivo, rese ufficiali nel comunicato odierno della FIGC Marche. Nessuno in società, tra i tifosi ed i giocatori, riesce a capacitarsi delle pesanti squalifiche comminate a mister Omar Chiarini (tre mesi) e al giocatore Gionata Borraccini (4 giornate).

Queste le parole dell’allenatore che abbiamo sentito nel tardo pomeriggio: “Sono sconvolto poiché sono state scritte delle cose assolutamente prive di fondamento, che ledono pesantemente la mia dignità personale e se permettete voglio descrivere lo svolgimento dei fatti. Nel corso del primo tempo poteva starci, a mio avviso, un'espulsione ai danni di un difensore del Pedaso per fallo da ultimo uomo. L’arbitro ha valutato diversamente l’episodio e alla fine della prima frazione di gioco, quando stavamo rientrando negli spogliatoi, mi sono avvicinato e in maniera educata ho chiesto perché non avesse espulso il giocatore locale".

Questi i termini della breve discussione:
Chiarini: Perché non l’hai espulso. C’erano tutti gli estremi“.
Arbitro: “Secondo me no”.
Chiarini: “In base alle nuove regole andava espulso. Lo sai cos’è il Dogso?”.
Arbitro: “Certo che lo so!” e intanto tira fuori il cartellino rosso ed espelle l’allenatore.
Chiarini: “Ma mi cacci per tutto questo?”.
Arbitro: “Certo. Fuori!”.

Lo svolgimento dei fatti: "Senza passare per lo spogliatoio, mi avvio verso il cancello dello stadio dove l’addetto all’arbitro dei locali, mi apre facendomi uscire dal recinto di gioco. L’arbitro era pochi passi dietro di me e ha visto perfettamente che stavo uscendo. Durante l’intervallo, anche per sbollire l’amarezza, sono andato al Bar “La Sveglia” di Pedaso, ho preso qualcosa e poi sono tornato al campo, fuori dalla recinzione. Ho visto il secondo tempo e a fine partita sono rientrato nel nostro spogliatoio per salutare ed aiutare a raccogliere le nostre cose. Fatto questo, ho preso la macchina e me ne sono tornato a casa, dispiaciuto per la sconfitta, ma assolutamente tranquillo. Come potevo pensare che, mentre io ero al bar, l’arbitro mi accusasse di voler sfondare la porta? Mi preme anche sottolineare un altro piccolo dettaglio: nel Comunicato Ufficiale si parla di un lancio, attraverso la finestra, di un pezzo di legno. Ebbene mi sono accertato di questa cosa: lo spogliatoio dell’arbitro a Pedaso non ha una finestra vera e propria, ma una piccola apertura, anche scomoda, dalla quale far passare un pezzo di legno è quasi impossibile".

"Questo è quanto è accaduto ed ognuno tragga le proprie conclusioni. Per quanto mi riguarda, resto amareggiato e confuso per l'ingiusta pena che mi è stata inflitta e intendo difendere in tutti i modi la mia onorabilità, sia a livello umano che professionale. Io non c’ero e non so cosa sia realmente successo tra il primo e il secondo tempo. In merito al nostro capitano Borraccini, a fine gara e dopo la doccia, incrociando l’arbitro ha provato solo, come spesso accade, a chiedere qualche spiegazione, non so come abbia potuto pensare che volesse aggredirlo".

Le amare considerazioni: "Alla fine di questa incresciosa commedia, faccio i miei complimenti al Pedaso, che nel corso della gara ha dimostrato di essere superiore, meritando senza dubbio di vincere la partita. Faccio tuttavia fatica a valutare l’aspetto sportivo di questa vicenda e, continuo a non capire, perché vengano riportate delle cose assolutamente irreali. All’interno del recinto di gioco, sabato scorso c’erano almeno una cinquantina di persone autorizzate, penso che molti di loro abbiano visto come si sono svolte le cose e possano descrivere i fatti molto meglio di me. Io era da tutt’altra parte, non a bussare sulle porte! Mi sfugge il senso del mettere a referto dei fatti che possono essere facilmente smentiti, ma che intanto gettano discredito sulle persone”.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 15/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



ECCELLENZA. Un campionato in 90'. Tutto può accadere nell'ultimo turno

Potrebbero non bastare gli ultimi 90’ minuti per i verdetti definitivi nel Campionato di Eccellenza. A una giornata dal termine, nel massimo torneo regionale, regna ancora un grande equilibrio, sia in testa che in coda. In pratica quasi tutte le squadre sono chiamate ad un ultimo sforzo, prima del rompete le righe. In vetta la Civ...leggi
22/04/2024


Torna in campo a 73 anni. "Convocazione inaspettata..."

Foto: dalla pagina Facebook di ASD Montelparo Sabato scorso si è scritta un'importante pagina al Montelparo (Terza Categoria G) dove, nella gara vinta per 9-0 contro il Montemonaco, ha avuto modo di tornare in campo all'età di 73 anni Tonino Di Santo, fondatore e colonna della società sin dagli anni '80. Un rega...leggi
18/04/2024


PRIMI VERDETTI. Il riepilogo della situazione nei Campionati Regionali

Si avvicina a grande velocità la fine della stagione regolare nei Campionati Regionali delle Marche. Mancano poche giornate ed avremo i verdetti definitivi. Di seguito vi proponiamo un riepilogo di quanto è già accaduto e di ciò che potrà accadere nei campionati che vanno dall’Eccellenza alla Se...leggi
17/04/2024

COPPA MARCHE 2^ CATEGORIA. San Biagio, il trofeo arriva in rimonta

Finale Coppa Marche di Seconda Categoria Petritoli – San Biagio: 1-2 PETRITOLI: Marrozzini, Kujabi, Pennesi (65’ Raffaeli), Echegaray, Voci, Miola (59’ Elezi), S.Vitali, L.Vitali, Strappa, Lattanzi, Verdecchia. All. A.Vitali SAN BIAGIO: Buontempi, Quercetti, Venturini (46’ Baldoni), Brasili, Camilletti, Antinori, ...leggi
30/03/2024


Elpidiense Cascinare - Porto Sant'Elpidio presentata da Diego Biagioli

SANT’ELPIDIO A MARE. Domenica è tempo di derbissimo in Promozione B, dove nel posticipo della 25’ giornata andrà in scena la sfida tra Elpidiense Cascinare e Porto Sant’Elpidio. Una gara suggestiva, tra due realtà che trasudano storia e convivono una accanto all’altra. Abbiamo provato a parlare...leggi
06/03/2024

ARCHETTI. Il volto pulito dello sport e del tifo organizzato. Chapeau!

RAPAGNANO. Quando si parla di calcio, anche a livello giovanile, passa sempre più spesso l’immagine di uno sport malato, violento o nella migliore delle ipotesi frequentato da persone maleducate e rissose. Crediamo che generalizzare sia sempre sbagliato e, siccome ci piace vedere le cose anche sotto un’ottica diversa, vi sottoponiamo oggi il caso della società ...leggi
29/01/2024

REAL ELPIDIENSE. Pieroni: "Avvio choc: per la salvezza diretta è dura"

SANT’ELPIDIO A MARE. Dopo un avvio di stagione difficoltoso la Real Elpidiense sta risalendo la graduatoria del girone D di Prima categoria. Reduce dal successo casalingo con l’ostico FCR Montalto, abbiamo ascoltato l’opinione del direttore sportivo bianco-rosso Federico Pieroni (foto). Approccio non facile con...leggi
15/01/2024

PONZANO GIBERTO. Miola: "Il regalo più bello? Mantenere la categoria"

PONZANO DI FERMO. Un campionato di Seconda categoria certamente positivo, quello che sta disputando la neo promossa Ponzano Giberto. Reduce da un rocambolesco successo in casa della quotatissima USG Grottazzolina, abbiamo avuto il piacere di conversare con la presidentessa Alessandra Miola (foto). Partiamo dalla fine, o...leggi
09/01/2024

LUCA MORETTI come nei film, il debutto in Eccellenza è devastante

MONTE URANO. Un ritorno col botto per Luca Moretti, che domenica scorsa ha siglato la doppietta decisiva per la prima vittoria stagionale della sua Monturano Campiglione, contro l’Azzurra Colli. Dopo l’esperienza in Seconda Categoria con il Tirassegno, il bomber classe '94, non ha res...leggi
09/01/2024

PETRITOLI. I biancoverdi sognano con gol anni '70

PETRITOLI. Raffaeli e Vallesi, una coppia gol che in passato ha fatto la storia del Campiglione e ora vuole riprovarci con il Petritoli. Classe ‘79 Simone Raffaeli (foto sx), classe ‘78 Fabrizio Vallesi (foto dx), due splendidi quarantenni che s...leggi
09/01/2024

MONTEGRANARO. Marilungo: "Che emozione tornare nella mia città"

Il colpaccio di questa fine calciomercato è senza dubbio del Montegranaro: la squadra che milita nel campionato di Eccellenza Marche ed occupa la terza posizione alla fine del girone d'andata si annovera le prestazioni del fuoriclasse attaccante cresciuto propro nel suo vivaio, Guido Marilungo (foto). Martedì il primo allenamento ufficial...leggi
04/01/2024

PORTO SANT'ELPIDIO. Il DS Livi lascia. Il suo saluto all'ambiente

PORTO SANT’ELPIDIO. Si dividono le strade tra il direttore sportivo Francesco Livi (foto) e la società del Porto S. Elpidio. Motivi di lavoro alla base della separazione tra le parti che comunque si lasciano manifestando reciproca stima. Queste le parole di Livi:“Purtroppo non riesco a conciliare gli impegni, ma colgo l’occasi...leggi
28/12/2023


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,14480 secondi