Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Fermo


FUTURA 96. Santarelli: "E' andata bene ma è stato un anno devastante"

Lo storico diesse rossoblu nella sua lunga carriera mai aveva vissuto una stagione con tanti infortuni e tanti eventi contrari

CAPODARCO. Si è chiusa nella maniera migliore una delle stagioni più tribolate nella storia della Futura 96. Una salvezza diretta e per certi versi insperata, guadagnata per un punto negli ultimi novanta minuti nel campionato di Prima categoria (girone D). Una stagione da mettere rapidamente in archivio senza rimpianti, per una squadra bersagliata per tutto l’anno da una serie di circostanze sfavorevoli. Insieme a Daniele Santarelli (foto) storico direttore sportivo rossoblu, abbiamo cercato di riassumere lo sviluppo della stagione.

Dopo una retrocessione è sempre difficile: “Per l’esperienza maturata in tanti anni di calcio ho sempre sostenuto che dopo una retrocessione è difficile approcciare la stagione successiva. Ne sono stato sempre consapevole, ma mai avrei pensato di dover soffrire così tanto. Ho vissuto tante vicende sportive, nella mia ormai lunga carriera, ma ciò che è capitato a noi quest’anno non lo auguro a nessuno. Già in estate dopo la partenza di tanti ragazzi non era stato semplice costruire un organico adeguato, con qualche sacrificio ci eravamo riusciti, ma poi gli infortuni e il mercato di dicembre, nel quale abbiamo perso qualche altro elemento, ci hanno dato il colpo di grazia".

Rosa dimezzata dagli infortuni: "Siamo partiti con una rosa di 25 giocatori e nel girone di ritorno in poche circostanze ne abbiamo avuti a disposizione più di 13 o 14. Anche per mister Roscioli non è stato facile lavorare in quelle condizioni: uno a volte anche due infortuni a settimana, senza contare i 3 ragazzi che già si erano operati all’inizio del campionato. Uno stillicidio continuo che ti mette continuamente in difficoltà. Abbiamo provato a portare qualcuno nel corso del mercato di riparazione, ma vuoi la categoria, vuoi le esigenze delle squadre con le quali erano tesserati, all’ultimo momento abbiamo dovuto fare i conti con diversi dinieghi".

Il fondo sintetico ha influito: "Intanto il campionato andava avanti, gli infortuni non cessavano e i punti non arrivavano. A mente fredda, credo che su tutta la serie di problemi muscolari che abbiamo avuto, abbia influito in maniera decisiva il fondo del nostro campo sintetico ormai usurato e che necessita assolutamente di un’operazione di reintegro dei granuli in gomma. Diciamo anche che ci sono pure quelle stagioni nelle quali tutto gira male e probabilmente noi ne abbiamo beccata una. Alla fine comunque possiamo considerarci soddisfatti, salvarsi senza passare neanche attraverso il play-out, ad un certo punto era diventato un sogno e lo considero un premio per quanto abbiamo vissuto".

Necessario riposare prima di pensare al futuro: "Ora finalmente possiamo staccare la spina, sono tre anni che per un motivo o per l’altro viviamo campionati difficili ed estati molto movimentate. Qualche giorno di riposo penso possa far bene a tutti, poi con calma ci incontreremo e decideremo il da farsi. Penso che ci siano le condizioni per andare avanti con lo stesso gruppo di persone che sono l’attuale dirigenza. La società è sana e ben gestita e penso che, una svolta smaltita la stanchezza e lo stress, ci rimetteremo tutti a lavoro in vista del prossimo campionato che speriamo sia meno devastante di quello appena concluso”.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 07/05/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



RAPAGNANO. Comunicato Ufficiale: fine di un sogno lungo 51 anni

RAPAGNANO. Riceviamo il Comunicato Ufficiale dell'AC Rapagnano 1973, l’ultimo della sua storia, nel quale si ufficializza la cessazione dell’attività della società rosso-verde. “In seguito alla riunione del 7 giugno 2024, svoltasi negli stessi locali dove nacque la società nel 1973 e dopo vari tentativ...leggi
24/06/2024

Alla Fermana il titolo della Palmense? Secca smentita di Paradisi

MARINA PALMENSE. In merito alle notizie apparse oggi su alcuni organi di stampa relative a una possibile acquisizione da parte della Fermana del titolo sportivo della Palmense (campionato di Promozione), riceviamo la smentita del presidente della società arancioverde Giuliano Paradisi: "Non riesco a capire come possano venire fuori notizie de...leggi
24/06/2024

ANCONA, il tempo stringe: iscrizione in Serie D in bilico

QUI ANCONA, l'orizzonte Serie D appare sempre più lontano.Per la società dorica quella di oggi è una giornata cruciale, che andrà a delineare con molta probabilità quello che sarò il futuro del calcio ad Ancona: il sindaco Silvetti riceverà infatti dalla FIGC la lettera con la quale gli verrà conferito l’incari...leggi
24/06/2024

CASTELFIDARDO IN SERIE D. Festa anche a Centobuchi e Montecosaro

Il successo odierno del Castelfidardo non fa felice solo la squadra castellana, ma a cascata riempie di gioia numerose formazioni regionali che ora possono ragionevolmente sperare in un ripescaggio nella categoria superiore. Di seguito proponiamo, salvo errori sempre possibili, il quadro che andrebbe delineandosi. - Castelfidardo in Serie D - Atletico Cent...leggi
17/06/2024

PEDASO. Picciotti: "Scritta la storia: Prima categoria dopo 55 anni"

PEDASO. Non è stato un successo come gli altri quello ottenuto dal Pedaso, sabato scorso sul neutro di Castel di Lama, nello spareggio contro la Vigor Folignano. Una vittoria di misura che verrà ricordata a lungo, in quanto consente alla squadra rivierasca di approdare per la prima volta nella sua storia in Prima categoria. ...leggi
03/06/2024

ATLETICO MONTURANO, via alla festa: è Seconda categoria!

Atletico M. U. - Corva Calcio: 2-1ATELTICO M.U,: Remia, De Carolis, Pierbattista (26’ st Montagonoli), Lattanzi, Capriotti, Susino, Faini, Mouhine, Berdini (34’ st Scarcelli), Di Chiara, Borraccini (7’ st Marcaccio). All. TrainiCORVA CALCIO: Paoloni, Cesoni (11’ st Doci Egliano), Baldini, Doci Lorenzo, Benhalima, Acciarini, Sinanaj, Belghazli...leggi
01/06/2024

PROMOZIONE. Dibattito aperto sugli Under. I maggiorenni la soluzione?

Ha destato notevole interesse l’articolo che abbiamo pubblicato nei giorni scorsi sull’iniziativa di alcune società del giorne B di Promozione di cambiare la norma relativa agli Under. Ricordiamo che dal prossimo campionato, le squadre di Eccellenza e Promozione della Regione Marche, dovranno avere negli undici uomini in campo, almeno un ragazzo ...leggi
28/05/2024

Promosse, retrocesse e gare da disputare. Dall'Eccellenza alla 2^ cat.

Si sta definendo il tabellone delle squadre marchigiane impegnate nei play-off e nei play-out. Di seguito riassumiamo i verdetti già emessi e le gare ancora da disputare, dall’Eccellenza fino alla Seconda categoria. ECCELLENZA Promossa in Serie D: Civitanovese Castelfidardo al primo spareggio fuori regione con U...leggi
20/05/2024

SALVANO CALCIO. Santini: "Vittoria di squadra in campo e in società"

FERMO. E’ bastato meno di un anno al Salvano Calcio per vincere il suo primo campionato. La società fondata la scorsa estate ha infatti centrato al primo colpo la promozione in Seconda categoria, effettuando un percorso straordinario e riuscendo (unico caso nelle Marche) anche a rimanere imbattuta, quando alla fine mancano solo due giornate. Il pas...leggi
07/05/2024

SALVANO. Al primo tentativo arriva la promozione in Seconda Categoria

Vincendo per 4-0 sul campo "Martellini" di Porto Sant'Elpidio contro il Campiglione M.Urano (reti di Cocci, doppietta di Traini e un autogol) il Salvano Calcio approda in Seconda Categoria. La società fondata l'anno scorso, al primo colpo vince il campionato di Terza Categoria girone F con due giornate d'anticipo. A testimoniare lo strao...leggi
03/05/2024


PRIMA CAT. Si deciderà quasi tutto in 90'. Sarà un sabato da leoni

Si avvicina l’ultima giornata del campionato di Prima categoria e ovviamente siamo vicini ai verdetti ufficiali nei 4 gironi marchigiani. Qualcosa è già successo, ma molto deve ancora ancora accadere. Riepiloghiamo le varie possibilità anche per quanto riguarda le partecipazioni a play-off e play-out. ...leggi
30/04/2024

MONTEGRANARO. L'addio al calcio giocato di Guido Marilungo

MONTEGRANARO. Nell'ultima gara del campionato di Eccellenza, un simbolo del calcio montegranarese (e marchigiano) ha dato l'addio al calcio giocato. Guido Marilungo ha chiuso la sua carriera con i colori della sua città dopo anni nel professionismo. "Sono contento di smettere con una vittoria - ha dichiarato Marilungo ai microfoni di IGSport47 nel dopo ...leggi
29/04/2024


ECCELLENZA. Un campionato in 90'. Tutto può accadere nell'ultimo turno

Potrebbero non bastare gli ultimi 90’ minuti per i verdetti definitivi nel Campionato di Eccellenza. A una giornata dal termine, nel massimo torneo regionale, regna ancora un grande equilibrio, sia in testa che in coda. In pratica quasi tutte le squadre sono chiamate ad un ultimo sforzo, prima del rompete le righe. In vetta la Civ...leggi
23/04/2024


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,14273 secondi