Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
image host

Ancora pazzia in Prima Categoria: arbitro accerchiato e colpito

Ancora un episodio da condannare nel calcio dilettantistico italiano. Un arbitro di 18 anni della sezione di Imperia è finito in ospedale dopo esser stato preso a pugni da alcuni tesserati del club savonese al termine della partita QuilianoValleggia - Campese, valida per il campionato di Prima Categoria e finita 3-3. A scatenare la furia è stato il gol del pareggio della Campese segnato nei sei minuti di recupero concessi dall’arbitro.Sul posto sono intervenuti i Carabinieri.Nell'ultimo di sei minuti di recupero, dopo il gol del 3-3 definitivo siglato dalla squadra ospite, si è scatenata la furia di alcuni tesserati del club savonese, che hanno aggredito l'arbitro, il Mehmet Akif Kartal.

Il presidente della società quilianese, Giorgio Landucci, intervistato dall'ANSA ha cercato di ridimensionare quanto successo: "Ho visto l'arbitro dopo la partita nello spogliatoio e non mi sembrava sconvolto, ma sinceramente non so cosa sia accaduto. L'episodio è avvenuto in un angolo nascosto del campo. Il direttore di gara denuncia di aver subito violenza, vedremo di risolverla come meglio possiamo. Se è successo qualcosa di sgradevole, lo condanneremo fermamente". La società comunque contesta la direzione arbitrale: "L'arbitro ha concesso 6' di recupero senza segnalarlo, ha fatto proseguire fino alla rete del pareggio degli ospiti. Secondo noi la direzione di gara non è stata delle migliori", ha concluso Landucci.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 12/10/2021
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,09684 secondi