Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Come sarà il nuovo girone di Serie D 2022-2023 delle marchigiane

Conferme ma pure alcune novità potrebbero esserci nella composizione del prossimo Girone F della Serie D. Adesso che si è completato il quadro delle società aventi diritto a partecipare al prossimo campionato di Serie D dopo le finali di ritorno degli spareggi nazionali ed in attesa della ufficializzazione dei girone fra un paio di mesi circa, si può ragionevolmente pensare che il Girone F ricalchi grosso modo la distribuzione geografica disegnata per quello dell’ultimo campionato.
Le regioni interessate dovrebbero essere Marche, Abruzzo, Molise, Lazio e forse Campania, a meno che non si opti per l’Umbria che ha 3 squadre, giuste per completare il lotto. La rappresentativa più forte dovrebbe essere proprio quella marchigiana, considerato che vi potrebbero essere ben 7 squadre: Fermana (retrocessa dalla Serie C), AJ Fano (girone F), Montegiorgio (girone F), Porto D’Ascoli (girone F), Sambenedettese (girone F), Tolentino (girone F), Vigor Senigallia (promossa dall’Eccellenza).

Mentre qualche dubbio si nutre per la Fermana che pur retrocessa potrebbe ambire a prendere il posto di qualche formazione di Serie C che non dovesse iscriversi, è quasi certo che la Samb resterà in Serie D, nonostante i proclami del suo presidente Roberto Renzi, in quando i rossoblu sono al 9° posto nella graduatoria delle vincenti gli spareggi e dunque le probabilità di ripescaggio sono vicine allo zero a meno di stravolgimenti al momento inimmaginabili. A seguire vengono le formazioni abruzzesi che sono 5: Chieti (girone F), Notaresco (girone F), Pineto (girone F), Vastese (girone F), Avezzano (promossa dall’Eccellenza), dopo che L’Aquila domenica è stata eliminata nello spareggio dai piemontesi del Chisola. Per rimanere sempre in Abruzzo, alcuni problemi sussisterebbero in quel di Notaresco, con il presidente Salvatore Di Giovanni che appare deciso a lasciare per non aver trovato dalla piazza «quel qualcosa in più sotto tutti i punti di vista. In primis la questione riguardante lo stadio». Se si verificasse quanto annunciato, piuttosto che scomparire il titolo sportivo del Notaresco potrebbe essere ceduto al Giulianova. Problemi pure a Vasto, la società protesta per lo stadio «Aragona» ancora chiuso per inagibilità e per l’attesa di un cambio di proprietà che si annuncia ancora quanto mai incerto. A completare il girone ci dovrebbero essere poi le 2 molisane, Vastogirardi (girone F) e Termoli (promossa dall’Eccellenza), le 2 laziali Trastevere e Atletico Terme Fiuggi e l’ultima superstite della Campania, il Matese. In tutto fanno 17 squadre per cui è assai probabile che l’ultima sarà «pescata» nel gruppo delle laziali o delle campane, con disappunto da parte della società fanese che, essendo quella geograficamente più a nord, dovrà sobbarcarsi un’altra lunga trasferta che sarebbe stata ben felice di evitare.
(FONTE: IL RESTO DEL CARLINO)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 21/06/2022
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10430 secondi