Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


SECONDA A. Piandimeleto - Casinina: ufficiale il 3-0 a tavolino

E' arrivata la decisione del Giudice Sportivo sulla gara tra Piandimeleto e Casinina. Il comunicato:

Il Giudice sportivo presso la Delegazione provinciale di Pesaro - Urbino, a scioglimento della riserva assunta, visto il ricorso proposto dalla società Piandimeleto, ritenuto lo stesso tempestivamente preannunciato e proposto, visto in particolare il referto arbitrale, ritiene che il grave episodio da cui è scaturita la decisione di sospendere la gara (petardo lanciato contro l'assistente di parte della medesima società Piandimeleto che ne ha determinato la caduta a terra con perdita dei sensi) sia da attribuirsi ai sostenitori della società ospitata Casinina calcio. Ciò nonostante che il Direttore di gara abbia dichiarato di non avere avuto una percezione diretta del lancio in questione; infatti sussistono numerosi elementi a supporto di tale tesi: il fatto che il petardo provenisse comunque
dalla zona occupata dai sostenitori della stessa società ospitata, il fatto che i medesimi avessero in precedenza - in occasione di un gol della propria squadra - posto in essere un comportamento del medesimo tipo, infine il fatto che tale deplorevole comportamento abbia avuto come vittima l'assistente di parte della società ospitante. In altri termini, ci si trova in presenza di una prova non diretta, ma logica che trae origine dalla pluralità e dalla concordanza dei riferiti oggettivi riscontri chiaramente indicati nel richiamato referto arbitrale. Una volta statuita l'attribuzione di responsabilità nei termini sopra indicati, la gravità del comportamento e le sue conseguenze sia in riferimento alla persona colpita sia alla necessitata decisione di sospendere la gara da parte dell'Arbitro (vedasi art. 10 Codice Giustizia Sportiva FIGC), impongono l'applicazione della sanzione sportiva della perdita della gara in aggiunta a quelle già separatamente irrogate
PQM
si decide, in accoglimento del ricorso, di applicare nei confronti della società Casinina calcio la sanzione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 - 3.
Si dispone la restituzione della tassa ricorso.

ARTICOLO PRECEDENTE

E' nelle mani del Giudice Sportivo il risultato di Piandimeleto - Casinina, gara sospesa al 25' del secondo tempo per l'esplosione di un petardo, cje ha stordito, fortunatamente senza gravi conseguenze, l'assistente di parte della squadra locale. La società Piandimeleto è infatti decisa a presentare ricorso per ottenere la vittoria a tavolino, imputando la società del Casinina come responsabile oggettiva dell'accaduto. 
Nel frattempo non sono mancate le squalifiche, chi quattro giornate e chi tre ad alcuni giocatori di entrambe le squadre. Spicca anche una squalifica fino al 30 aprile 2024 ad un dirigente del Casinina: "Per aver tenuto un comportamento gravemente irriguardoso ed anche minaccioso nei confronti dell'Arbitro allorché a fine gara lo raggiungeva nello spogliatoio intimandogli di evitare l'attribuzione alla propria società dei fatti che avevano indotto l'Arbitro medesimo a sospendere la gara, ciò peraltro ipotizzando iniziative legali nei confronti del Direttore di gara".

ARTICOLO PRECEDENTE

Terribile spavento sabato scorso in quel di Piandimeleto, nel corso della sfida di campionato di Seconda Categoria girone A tra la squadra locale ed il Casinina Calcio. L'arbitro è stato costretto alla sospensione definitiva della partita al minuto 70 sul risultato di 1-1, in quanto, poco prima un petardo è esploso a bordocampo, ad appena due metri dall'assistente di campo del Piandimeleto. Il giovane dirigente, Andy Ceccarini, dopo l'esplosione si è accasciato a terra stordito, tant'è che si è reso necessario l'intervento del personale medico e paramedico del 118, oltre a quello dei carabinieri per per calmare i presenti. Per fortuna nessuna grave conseguenza per il dirigente, le cui condizioni sono in progressivo miglioramento. Ora però c'è da attendere la decisione del Giudice Sportivo sull'incontro, in base anche a quanto scritto dall'arbitro sul proprio referto. Secondo le prime indagini e ad alcune testimonianze dei presenti, il petardo sarebbe stato lanciato dalla tifoseria ospite. Non è quindi per niente da escludere una sconfitta a tavolino per il Casinina per responsabilità oggettiva per colpa di una bravata di una persona sugli spalti, dalla quale la società si dissocia.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 16/02/2024
 

Altri articoli dalla provincia...



NOI DILETTANTI. Giovedi Promozione: ospiti Tiranti e Passarini

Riprendiamo in questo emozionante finale di stagione gli appuntamenti con il nostro Format NOI DILETTANTI. Nella giornata di domani, giovedì 18 Aprile alle ore 16:00, ci occuperemo della Promozione ed avremo il piacere di ospitare i due tecnici che, con largo anticipo, hanno vinto i rispettivi Campionati: Stefano Tiranti (Fabriano Cerret...leggi
17/04/2024

PRIMI VERDETTI. Il riepilogo della situazione nei Campionati Regionali

Si avvicina a grande velocità la fine della stagione regolare nei Campionati Regionali delle Marche. Mancano poche giornate ed avremo i verdetti definitivi. Di seguito vi proponiamo un riepilogo di quanto è già accaduto e di ciò che potrà accadere nei campionati che vanno dall’Eccellenza alla Se...leggi
17/04/2024

MAROSO MONDOLFO, la tua prima volta: è Seconda Categoria!

Maroso Mondolfo promosso in Seconda Categoria! Questo il verdetto arrivato con tre giornate d'anticipo nel girone B di Terza Categoria (guarda qui la classifica). Decisiva la vittoria per 3-0 contro il Babbucce e la sconfitta della Junior Centro Città,...leggi
15/04/2024

Una squadra marchigiana trionfa nel campionato romagnolo!

Monte Grimano Terme è un comune italiano di 1.131 abitanti della provincia di Pesaro e Urbino, ma a due passi dalla Romagna e alle porte di San Marino. Ha vinto il girone unico del campionato di Terza Categoria gestito dalla Figc Rimini e, per la prima volta nella sua storia, con tre giornate di anticipo ha conquistato la promozione in Seconda categoria! Dopo 23 gio...leggi
03/04/2024

DILETTANTI, c'è il primo verdetto della stagione: una retrocessione

Il primo verdetto della stagione del calcio dilettantistico marchigiano è in Seconda Categoria. Precisamente nel girone A, dove è da registrare la prima retrocessione con 6 giornate d'anticipo, quella dello Schieti. La squadra della frazione di Urbino ha solo 5 punti dopo 24 giornate, quindi a nulla serviranno i 18 punti...leggi
18/03/2024

Mila Della Dora, il primo arbitro donna delle Marche

8 marzo, Festa della Donna. Una bella storia in rosa è quella di Mila Della Dora, assessore al Comune di Pesaro, una delle prime donne arbitro del calcio. La Della Dora, nel corso della carriera agonistica, ha anche ricevuto il prestigiosissimo Premio dall'AIA come miglior Assistente a livello nazionale. Le sue parole al sito dell'AIA di qualche anno fa:...leggi
08/03/2024

IL CASO. Benemerenza per Madi, silenzio dalla FIGC

Riceverà una benemerenza da parte del sindaco Matteo Ricci, a nome di tutta la città di Pesaro, come simbolo di vicinanza per gli insulti razzisti ricevuti in campo lo scorso 21 gennaio. Lui è Madi (nella foto con l'allenatore Sergio Presicce), il 16enne terzino destro di origini nordafricane del VF Adriatico Pesaro&n...leggi
02/02/2024

VADESE. Primo e secondo portiere squalificati? Nessun problema

Nella foto (da sinistra): Giuseppe Ferri e Giovanni Maroncelli della Vadese SANT'ANGELO IN VADO. Domenica scorsa la Vadese ha battuto il Santa Veneranda per 3 a 1 in un delicato duello salvezza.Ma, al di là dell' importanza del risultato, ci piace ricordare un dettaglio curioso, e forse chiamarlo dettaglio è pure riduttivo. Per l'occasione...leggi
31/01/2024

In Terza categoria gara sospesa tra colpi proibiti e spintoni

FANO. Animi tesi sabato mattina nella gara tra Tre Ponti e Maroso Mondolfo (Terza Categoria Girone B). Come racconta il Resto del Carlino, a pochi minuti dal termine di una gara che fino a quel momento vedeva le due formazioni in parità sul 1-1, durante un calcio d'angolo si accende una rissa, con un calciatore locale che colpisce un avv...leggi
22/01/2024

Il FANO in vendita!

FANO. Il numero uno del Fano Mario Russo, dopo l’annuncio delle sue dimissioni da presidente della società – che lo ricordiamo è una srl con amministratore unico lo stesso Russo – ha fatto seguire una lettera al sindaco del Comune di Fano Massimo Seri con la quale «moralmente» consegnava la squadra al primo cittadino, dichiarandosi non pi&ugra...leggi
18/01/2024

Mema, tripletta per la fuga: "Montecalvo, scelta giusta"

MONTECALVO. La prima tripletta non si scorda mai, soprattutto se regala alla tua squadra la possibilità di allungare in vetta e provare a scappare definitivamente via. Quella siglata domenica nel giro di un quarto d’ora da Marsjlien Mema (foto) contro l’Audax Piobbico, potrebbe essere infatti la tripletta decisiva per l’Avis Montecalvo,...leggi
11/01/2024

Le 12 squadre ancora imbattute (3 di uno stesso girone)

Ci avviciniamo alle festività natalizie e ci sono squadre che potranno brindare alla porta inviolata. Tocchino pure ferro gli addetti ai lavori, ma 12 squadre dei campionati regionali (dall'Eccellenza alla Terza categoria) hanno la casella delle sconfitte inchiodate a zero. Zero sconfitte per Real Metauro e Lunano (foto), vicecapoliste in Prima ...leggi
11/12/2023

"Fermi per protesta", "Campo regolare": finisce 27-0!

Ventisette a zero. Lo scriviamo in numeri: 27-0. Nei campionati giovanili è un risultato che può capitare, nel calcio degli adulti a memoria d'uomo un risultato così non s'era mai registrato. E' successo nel campionato di Terza categoria (girone B) nella sfida tra Sammartinese e Nuova Bedosti. Ma diet...leggi
09/12/2023

Una passione senza età: insegna calcio ai ragazzini a 79 anni!

Ci sono storie di calcio che non hanno età. Una di queste è quella di Firmino Pederiva (foto) che a 79 anni è ancora sul campo a insegnare calcio e soprattutto i valori dello sport con la stessa innata passione del ragazzino.Attualmente è responsabile della Scuola Calcio Aquilotti di Carpegna che partecipa ai c...leggi
20/11/2023

Il Dominici bis funziona: innesti giusti e Macerata Feltria da primato

L'anno scorso - annata che ha visto vincitore il Peglio - chiuse il campionato a metà classifica: 36 punti frutto di 9 vittorie, altrettanti pareggi e 12 sconfitte. Quest'anno l'andazzo appare diverso, il tecnico Andrea Dominici (foto) ha saputo infondere maggiore carattere alla squadra e i risultati dopo questo primo scorcio di torneo sono sotto gli occhi di tu...leggi
12/11/2023


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,14743 secondi